C’era una volta la Confessione

Inchiesta sul sacramento in crisi

Un confessore di ieri e uno di oggi campeggiano sulla copertina di questo libro. Dall’altro lato della grata ieri c’erano molti penitenti. Oggi, quanti ce ne sono? Le ricerche sociologiche e il senso comune ci dicono che la Confessione – nonostante le esortazioni dei Papi – non gode di buona salute. Ma se si va a verificare sul campo, non mancano le sorprese. Aldo Maria Valli ha sentito la voce di chi amministra il sacramento, o dovrebbe amministrarlo, e di chi lo riceve o vorrebbe riceverlo o non lo riceve più. Alla fine di questa inchiesta – che non ha pretese scientifiche – almeno un dato è evidente: la Confessione, a causa delle sue molte e complesse componenti, non è un sacramento «in crisi» da oggi, ma lo è da sempre, specie se con la parola crisi intendiamo non uno stato patologico, ma la ricerca di forme più efficaci di celebrazione.