Blog

Quel sentimentalismo che infiacchisce lo spirito e non porta a Dio

Liturgia, musica sacra, livello culturale nella Chiesa. Il maestro Aurelio Porfiri prosegue nella sua riflessione e punta l’attenzione su quel sentimentalismo zuccheroso che anche attraverso la musica sacra è entrato nella vita della Chiesa deformando la spiritualità cattolica. Perché questa situazione? Solo la conseguenza di una serie di errori o il frutto di una precisa strategia? A.M.V. *** Nei precedenti interventi ci siamo occupati del basso livello culturale che caratterizza anche la vita della Chiesa. Ora, specialmente nei paesi dell’Occidente, non possiamo negare che il livello culturale medio delle persone si è grandemente alzato. Rispetto al passato, molte più persone…

Continue Reading

“Quella Scuola non s’ha da fare!”. Un diktat colpisce l’Osservatorio Van Thuan

Cari lettori, ricevo questa segnalazione da Udine. A.M.V. *** A Udine si è mostrato, in tutta la sua arroganza, il peggior clericalismo delle attuali gerarchie! L’Osservatorio Van Thuan, rispondendo all’appello di sei associazioni locali, era pronto a iniziare domani la Scuola di Dottrina sociale della Chiesa del Friuli Venezia Giulia. C’era anche il patrocinio della Regione, e il presidente del Consiglio regionale avrebbe aperto i lavori. L’arcivescovo di Udine ha però esercitato pressioni tali, sino alla minaccia, intimando la cancellazione della Scuola, che l’Osservatorio, per amore della Chiesa, ha scelto di sospendere l’avvio dell’iniziativa, che partirà in autunno in luogo…

Continue Reading

È bella o brutta la Sposa di Cristo?

Trent’anni fa, nel 1989, dal 12 al 18 febbraio il cardinale Giacomo Biffi (1928 – 2015) fu chiamato da Giovanni Paolo II a predicare gli esercizi spirituali in Vaticano. Ne è stato tratto un libro, La multiforme sapienza di Dio, che contiene una bellissima pagina sulla Chiesa. Da meditare in questi nostri tempi complicati. Com’è la Sposa di Cristo? Bella o brutta? Per quanto possa sembrare frivola, dice il compianto cardinale Biffi, la domanda pone una questione molto seria. Come, d’altra parte, sa ogni sposo… A.M.V. *** È bella o brutta la Sposa? Questa che può sembrare frivola, è una…

Continue Reading

I vescovi luterani norvegesi, l’aborto e la “lungimiranza” di certo cattolicesimo

Anni fa, a Oslo, durante una cena conobbi un pastore luterano norvegese. Incominciammo a chiacchierare e scoprii che era sposato. Non solo. Era sposato, divorziato e risposato. Con una pastora. A sua volta divorziata e risposata, se non ricordo male. Temo che l’espressione del mio volto tradì una certa sorpresa, perché il pastore disse: “Lo, so, per voi cattolici romani è difficile capire”. Lo disse con quel tono di condiscendenza che a volte i nordici assumono nei confronti di noi meridionali, e la mia impressione fu che stesse pensando: “Ma prima o poi ci arriverete anche voi”. All’epoca il papa…

Continue Reading

Uomini giusti ai posti giusti / 16

Si può fare lo “sciopero della Messa”? E, soprattutto, ha senso? Se non avete mai pensato a una simile eventualità, leggete un po’ che cosa ha detto il nostro primo uomo giusto al posto giusto di oggi. Siamo in Trentino, lui si chiama don Marcello Farina, di professione parroco, e secondo quanto riferiscono i mass media locali avrebbe proposto di chiudere per una domenica le chiese contro la decisione della provincia autonoma di allontanare da Lavarone ventiquattro donne migranti che erano state accolte due anni fa. “Non bastano i presepi e i crocefissi nelle scuole per essere dei cristiani”, ha…

Continue Reading

“Ecco perché anch’io, monaca, mi sento sradicata”

Cari lettori, mi ha scritto una monaca. Vive da molti anni in una certosa e ha sentito il bisogno di aprire il suo cuore, confidando tutto lo sconcerto e il dolore che prova per la situazione in cui si trova la Sposa di Cristo. A.M.V. *** Caro fratello, la dichiarazione di Abu Dhabi mi ha lasciato sgomenta. Chi è questo Dio nel nome del quale è stata siglata la dichiarazione emiratina? Non può essere il Dio cattolico, che d’altra parte cattolico non è, come disse Bergoglio a Scalfari. Ha, piuttosto, tutte le sembianze del Dio modernista, prodotto della coscienza (o…

Continue Reading

Cronache dal futuro / Papa Francesco VII e la cura verso le persone ENCA+R

Attenzione! Il presente articolo contiene IRONIA. In caso di accertata allergia all’IRONIA  astenersi dalla lettura. *** Città del Vaticano, marzo 2219 – Una serie di foto postate sul sito Natagion – il portale che racconta come si può coniugare la fede cattolica con l’eterosessualità – mostra la grande cura che Papa Francesco VII ha nei confronti delle realtà ENCA+R (Eterosessuali Naturali Cattolici Apostolici e Romani). Prima di partire per il ritiro spirituale, il Papa ha infatti ricevuto i membri del pellegrinaggio ENCA+R proveniente dalla Gran Bretagna, sotto l’egida del cardinale Lichons. I sedici pellegrini, che contavano, oltre ad amici e…

Continue Reading

Padre Sirico: “Demonizzare il denaro è inutile. L’artista va compensato. Altrimenti trionfa il cattivo gusto”

Il mestro Aurelio Porfiri prosegue nella sua riflessione sul problema del giusto compenso degli artisti e, in particolare, dei musiscisti che prestano la loro opera per la Chiesa cattolica. Una questione che ha le radici nella mancanza di cultura e anche in un fraintendimento circa l’idea di volontariato. Porfiri ne parla qui con padre Robert A. Sirico, fondatore dell’Acton Institute. A.M.V. *** Abbiamo già visto in precedenza come l’idea che il talento possa essere inquadrato nell’ambito del volontariato è un’idea falsa. Il volontariato è certamente una modalità possibile per coloro che vogliono usare i propri talenti, ma non è e…

Continue Reading

Uomini giusti (e ragazzine giuste) ai posti giusti / 15

Il nostro primo uomo giusto al posto giusto di oggi è un prete olandese. Si chiama Maikel Prasing, è parroco nella regione meridionale del Brabante, Paesi Bassi, e ha invitato i fedeli a firmare una petizione a favore di un passaggio pedonale colorato di arcobaleno di fronte alla basilica cattolica di Oudenbosch, della quale è rettore. L’appello di don Maikel è arrivato durante la Messa celebrata nella domenica prima dell’inizio della Quaresima. È importante, ha spiegato il parroco, che tutti –  omosessuali, lesbiche, bisessuali o transgender – si sentano benvenuti. Di qui l’idea di del passaggio pedonale con i colori…

Continue Reading

Viganò e il papa. Quel grande silenzio che ferisce la Chiesa

Per me leggere Viganò e il Papa. Un testimone racconta (Chorabooks) è stata un’esperienza strana. Perché l’autore del libro, Marco Tosatti, racconta una storia che è anche la mia e così in queste pagine mi sono specchiato. Anche Tosatti, come il sottoscritto, un certo giorno è stato cercato da monsignor Carlo Maria Viganò. Anche a Tosatti, come al sottoscritto, Viganò ha fatto leggere il suo memoriale sulla vicenda McCarrick. Anche Tosatti, come il sottoscritto, ha deciso di pubblicare il documento e di contribuire alla sua diffusione. E anch’io, come Tosatti, sono stato attaccato per la mia decisione e accusato di…

Continue Reading

Ed ecco a voi la suora giusta al posto giusto

L’economia ripensi se stessa per ritrovare la sua vera anima. Il titolo dice così e avverto una nota conosciuta. Sembra una frase uscita dal repertorio bergogliano. Ma più ancora del titolo mi attira il disegno che sta sotto: mostra una suora con le braccia conserte, un velo e un golfino grigio-azzurro-verde. Sto leggendo Il Sole 24 Ore e la suora è presentata come economista, anzi “una delle economiste più ascoltate dalla Cei”, nonché “consigliera economica di Papa Francesco”. L’articolo è il riassunto di una conversazione avvenuta fra il giornalista e la suora al ristorante, perché l’intervista fa parte di una…

Continue Reading

Come trasformare Dio in un relativista e fingere che nulla sia successo

“Come può Dio volere religioni che neghino la divinità e la resurrezione di Cristo?” È la domanda che il filosofo Josef Seifert si pone in un articolo a commento della discussa e discutibile dichiarazione di Abu Dhabi, sottoscritta da papa Francesco e dal grande imam di Al-Azhar Ahmad Al-Tayyeb, nella quale si afferma che “il pluralismo e le diversità di religione”, così come quelle di colore, di sesso, di razza e di lingua, “sono una sapiente volontà divina”. Molte verità su Dio e la legge morale naturale, argomenta Seifert, possono certamente essere conosciute dai pagani e trovarsi in religioni diverse da quella cattolica,…

Continue Reading

Se nella Chiesa non c’è più la trascendenza

Da tempo medito sul cosiddetto nuovo paradigma della Chiesa in uscita, che sta caratterizzando il pontificato di Francesco. E credo si possa dire che si tratta di un’uscita, in primo luogo, da se stessa. Perché questa Chiesa molto orizzontale, tutta volta al soccorso umanitario ma così poco propensa a occuparsi delle cose ultime è una Chiesa snaturata. Ecco perché propongo qui una riflessione a mio giudizio puntuale sviluppata da Marcello Veneziani. All’umanità non serve una grande associazione di soccorso sociale, né una versione in salsa vagamente cattolica di un pensiero umanitaristico, ma qualcuno che torni a parlare di eternità e…

Continue Reading

Uomini giusti ai posti giusti / 14

Quali devono essere le qualità di un portavoce? Certamente, fra le altre, la correttezza, la serietà, la credibilità. Ebbene, padre Thomas Rosica, portavoce della Santa Sede in lingua inglese, non può certo dire di brillare sotto questo profilo dopo che, come abbiamo già spiegato in un precedente articolo, s’è scoperto che per decenni ha utilizzato parti di lavori altrui per i propri interventi. Insomma, in una parola, ha copiato. E lo ha fatto addirittura nel caso di un articolo su papa Francesco scritto da padre Antonio Spadaro e pubblicato dalla versione in lingua inglese della Civiltà cattolica. Ma oltre al plagio…

Continue Reading

No alla Messa in latino. A Cremona abuso reiterato

Niente da fare. A Cremona il latino resta vietato. Per tre volte due vescovi della diocesi hanno illegalmente negato ai fedeli la Santa Messa tridentina. È il dicembre 2009 quando il blog Cremona Fidelissima lancia una petizione chiedendo la possibilità di celebrare usus antiquior. Centoventi le adesioni raccolte in poco tempo, ma il vescovo dell’epoca, Dante Lafranconi, dice di no: la Messa in latino non s’ha da fare. Nel gennaio 2016 arriva a Cremona il nuovo vescovo, Antonio Napolioni, e anche a lui viene inviata una richiesta per la Messa in latino. Una ventina i fedeli che gli scrivono, spiegando…

Continue Reading

Se anche la musica sacra è vittima del “buonismo mirato”

Perché la musica sacra, salvo rare eccezioni, nella Chiesa cattolica è così poco considerata, tanto che maestri e compositori spesso non riescono neppure a ottenere il giusto compenso? Il maestro Aurelio Porfiri prosegue nella sua riflessione scambiando alcune opinioni con Ettore Gotti Tedeschi, che unisce alle competenze in campo economico l’amore per la Chiesa e per la liturgia. A.M.V. ***  I miei precedenti tre interventi sui musicisti di Chiesa e sul problema del loro adeguato compenso hanno provocato numerosi commenti. Se molti si sono detti d’accordo con me sulla necessità che il servizio sia riconosciuto anche sotto il profilo economico,…

Continue Reading

Mistero Orlandi. La nuova pista porta a una tomba in Vaticano. L’avvocato Sgrò: “La Santa Sede custodisce carte ancora sconosciute”

Il mistero di Emanuela Orlandi, la giovane cittadina vaticana scomparsa nel nulla nel 1983, porta a una tomba custodita all’interno del Vaticano. È stata una segnalazione anonima, alcuni mesi fa, a indicare il sepolcro come luogo su cui indagare. La tomba si trova nel Camposanto Teutonico, area posta tra la basilica di San Pietro e l’aula delle udienze, proprio dove nell’antichità si trovava il circo di  Nerone. La segnalazione anonima è arrivata a Laura Sgrò, l’avvocato che assiste la famiglia Orlandi. E proprio a Laura Sgrò abbiamo chiesto di precisare i contorni della nuova vicenda. Avvocato, a trentasei anni dalla…

Continue Reading

Dall’adulterio all’omosessualità. Genesi e scopo della strategia del silenzio nella “Chiesa in uscita”

Abbiamo notato nei giorni scorsi che tra l’esortazione apostolica Amoris laetitia (marzo 2016) e il summit vaticano sugli abusi sessuali nella Chiesa (febbraio 2019) esiste un collegamento. Se Amoris laetitia non parla più dell’adulterio, il summit non ha parlato dell’omosessualità. Sembrano questioni distanti l’una dall’altra, ma sono unite dalla strategia adottata dalla Chiesa “in uscita” voluta da Francesco e annunciata già alcuni anni fa dal  cardinale Kasper: la strategia del silenzio.  Se un problema si pone come ostacolo verso il tanto invocato “cambio di paradigma”, anziché affrontarlo di petto, esponendosi a critiche e discussioni, meglio ignorarlo. Del resto, lo stesso è…

Continue Reading

Cardinale Brandmüller: “Il silenzio sull’omosessualità nella Chiesa va combattuto”

Gli organizzatori del recente vertice sugli abusi sessuali svoltosi in Vaticano hanno deliberatamente messo sotto silenzio la questione dell’omosessualità per promuovere un “programma omosessuale” nella Chiesa e proteggere le reti omosessuali che prosperano in un “clima di complicità e cospirazione del silenzio”. Le affermazioni sono del cardinale Walter Brandmüller, che in un’intervista a Edward Pentin per il National Catholic Register ha detto che “discutere del problema dell’omosessualità sarebbe diventato pericoloso per loro, perché è evidente che esiste una rete di omosessuali all’interno del Vaticano”. “Il problema è questo, non c’è dubbio”, ha aggiunto il cardinale. “Questo silenzio deve essere rotto”, sostiene…

Continue Reading

Quel filo che lega “Amoris laetitia” e il summit sugli abusi

Se il summit vaticano sugli abusi ha lasciato perplessi per la genericità dei contenuti, la superficialità dell’analisi, la tendenza a fare sociologia anziché guardare ai peccati e per la censura circa la questione dell’omosessualità, ci sono altre voci che, al contrario, esprimono valutazioni molto più puntuali. Ne vorrei qui proporre due. Partiamo con un vescovo missionario comboniano: monsignor Juan-José Aguirre Muñoz, spagnolo, vescovo di Bangassou nella Repubblica Centrafricana, secondo il quale, come ha spiegato in un’intervista, la crisi degli abusi ha almeno tre cause precise. La prima è la tendenza da parte dei seminari, a partire dagli anni Settanta del…

Continue Reading