Blog

Fede & politica / Ma come saremo giudicati?

Cari amici di Duc in altum, anche se l’ho pubblicato nel blog più di tre mesi fa, l’intervento del giovane prete sulla crescente separazione tra gerarchia cattolica e fedeli (Ecco perché il popolo non si riconosce più nei pastori) continua a suscitare vivaci reazioni. Ne è prova la lettera che vi propongo qui insieme a una replica del giovane prete (il quale, lo ricordo, è costretto all’anonimato a causa delle possibili ritorsioni che potrebbe subire da parte di quelli che io chiamo i “misericordiosi guardiani della rivoluzione”). Come leggerete, sia la lettera sia la replica affrontano questioni relative all’attualità politica,…

Continue Reading

Satana si lamenta: “Ehi, io esisto davvero!”

Cari amici di Duc in altum, il blog Eccles is saved propone un’eccezionale testimonianza.  Satana, proprio lui di persona personalmente (come direbbe Catarella), interviene circa le dichiarazioni del generale dei gesuiti, padre Sosa, secondo il quale il Maligno sarebbe solo un’idea. Spiega Eccles: «Poiché il padre della menzogna (no, non intendo un certo gesuita newyorkese) è un avido lettore di questo blog (fa parte dell’eterno tormento a cui è condannato) abbiamo ora il privilegio di essere i primi a pubblicare una sua dichiarazione, nella quale egli nega furiosamente le affermazioni di padre Arturo Sosa SJ, il grande capo dei gesuiti,…

Continue Reading

Verso il sinodo amazzonico / “Mistica indigena”? No, grazie. In gioco c’è l’Eucaristia

Cari amici di Duc in altum, il sinodo pan-amazzonico si sta avvicinando e le avvisaglie sono sempre più inquietanti, come dimostrano alcuni rituali pagani che hanno visto la partecipazione di pastori cattolici. Non bisogna pensare che si tratti soltanto di folclore. La posta in gioco è alta e decisiva: la nostra stessa fede. La parola-talismano con la quale si cerca di sovvertire la dottrina è “inculturazione”. Nel saggio che oggi vi propongo il professor José Antonio Ureta dimostra, con ampia documentazione, come si sia già andati molto avanti in questo processo e come la Chiesa, spesso, anziché opporsi alla deriva…

Continue Reading

A futura memoria

Qui di seguito alcune citazioni che, su suggerimento di un caro amico,  desidero proporvi.  Oggi, nel giorno dedicato all’esaltazione della Santa Croce. In unione di preghiera A.M.V. *** Sono i principi scritti nella nostra Costituzione e che anche – nei miei numerosi interventi pubblici – ho più volte richiamato, sintetizzandoli con la formula riassuntiva “nuovo umanesimo”… Giuseppe Conte, Camera dei deputati, 9 settembre 2019 Serve un patto educativo globale che ci educhi alla solidarietà universale, a un nuovo umanesimo… Papa Francesco, videomessaggio per il lancio del Patto educativo, 12 settembre 2019 La Massoneria del Grande Oriente d’Italia si propone l’elaborazione…

Continue Reading

Istituto Giovanni Paolo II / Ora anche un teologo progressista prende le distanze dalla purghe

Il repulisti che i misericordiosi guardiani della rivoluzione hanno condotto con staliniana meticolosità all’Istituto Giovanni Paolo II su matrimonio e famiglia (qualcosa di mai visto in ambito accademico), dove i difensori del magistero di papa Wojtyła sono stati cacciati e sostituiti da solerti laudatores di Amoris laetitia sostenitori della morale caso per caso, non è andato giù nemmeno a Francesco Compagnoni, domenicano, già rettore dell’Angelicum dal 2001 al 2005, teologo morale che non può certamente essere classificato come tradizionalista. Scrive Compagnoni: “Quando Maurizio Chiodi venne attaccato pesantemente per la sua conferenza alla Gregoriana (nella quale il teologo, molto ascoltato in…

Continue Reading

Siamo all’attacco finale?

Cari amici di Duc in altum, ricevo da un prete cattolico questa breve lettera, che pubblico volentieri. *** Caro Valli, sono un sacerdote e sento di dire due parole a commento del videomessaggio di papa Francesco per un Patto educativo, messaggio al quale lei ha dedicato, argutamente, l’articolo Il Patto educativo / Trovate l’autore! L’annuncio del papa riguardante un movimento di educazione mondiale mi sembra l’apice di un percorso in cui la Chiesa si sta sempre più allineando con i poteri civili, alla ricerca di un consenso internazionale che includerebbe anche tutte le altre religioni. È noto che alcune profezie…

Continue Reading

L’eredità segreta di don Amorth e quell’Italia che si affidò a Maria

Cari amici di Duc in altum, oggi, anche se ben pochi se ne ricordano, è un anniversario importante. Il 13 settembre del 1959, con l’adesione unanime dei vescovi, l’Italia intera veniva consacrata al Cuore immacolato di Maria, e sapete chi ci fu, insieme ad altri, all’origine di quella iniziativa? Il padre Gabriele Amorth, che anni dopo sarebbe diventato un notissimo esorcista. Una bellissima vicenda che ha molto da dirci anche oggi e che Saverio Gaeta racconta nel suo ultimo libro: L’eredità segreta di don Amorth. Così la Madonna ha salvato l’Italia (San Paolo, 224 pagine, 18 euro). E proprio al…

Continue Reading

Il Patto educativo / Trovate l’autore!

Cari amici di Duc in altum, vi propongo un gioco. Qui sotto pubblico un documento, un appello, che è stato diffuso oggi. Lo pubblico con  cinque firme diverse: il segretario generale dell’Onu, il gran maestro della massoneria, il segretario dell’unione mondiale dei sindacati, il papa, il segretario del partito socialdemocratico. Il gioco consiste nel dire chi è il vero autore. Io sinceramente mi trovo in grande imbarazzo, perché mi sembra che il testo potrebbe essere farina del sacco di ciascuno dei personaggi che ho menzionato (a dire il vero, non so se esista ancora un partito socialdemocratico e se abbia…

Continue Reading

Le radici del sinodo amazzonico e la carica degli ottantenni

Si sa che tra gli ispiratori del prossimo sinodo amazzonico (6-27 ottobre) c’è l’ottantunenne Leonardo Boff (classe 1938), l’ex sacerdote che fu tra i fondatori della Teologia della liberazione e, molto amico di  Bergoglio, ha dichiarato di aver aiutato il papa a scrivere l’enciclica ecologista Laudato sì’. Tuttavia Boff non è solo. Un altro ideologo del prossimo sinodo, anch’egli ottantunenne, è il meno noto, ma non meno importante, Paulo Suess. Tedesco di Colonia, anche lui, come Boff, classe 1938, dopo gli studi a Bruxelles, Münster, Lovanio e Monaco (dove ottenne il dottorato in teologia con una tesi sul Cattolicesimo popolare…

Continue Reading

I tre “punti bianchi” e le piaghe della Chiesa

Cari amici di Duc in altum, vi propongo la lettera di un lettore che mi ha scritto spinto dal bisogno di condividere alcune sue riflessioni. Non è uno studioso, non è un teologo, ma un semplice fedele cattolico. Ho deciso di pubblicare il suo intervento perché mi sembra che rispecchi un comune sentire. Tanti cattolici che fino a poco tempo fa vivevano la propria fede in modo tutto sommato pacifico e tranquillo si sentono ora scombussolati, spesso disorientati. Ma non per questo rinnegano la fede o abbandonano la Chiesa. Anzi, dalla situazione complicata traggono spinta per una preghiera ancora più…

Continue Reading

In Amazzonia i diaconi sposati già dicono messa. E il papa lo sa

Cari amici di Duc in altum, in vista del prossimo sinodo dedicato all’Amazzonia, riprendo dal blog di Sandro Magister un articolo che merita attenzione. A.M.V. *** Circola da alcuni giorni sul web un video nel quale un sacerdote italiano di primissimo piano, tra i più vicini a Jorge Mario Bergoglio, dice che in Amazzonia la celebrazione della messa da parte di diaconi sposati è già una realtà di fatto, autorizzata dai vescovi del luogo. E papa Francesco, informato della cosa, avrebbe detto: “Andate avanti!”. L’autore di questa esplosiva rivelazione non è uno qualsiasi. È Giovanni Nicolini, 79 anni, stimato sacerdote…

Continue Reading

Il Vaticano farà economia. Con Marx

«Papa Francesco ha trovato il suo Cottarelli: il cardinale Marx». Così scrive Milano finanza prendendo spunto da un articolo del Wall Street Journal. «Vi chiedo di studiare tutte le misure necessarie per salvaguardare il futuro economico della Santa Sede e garantire che entrino in vigore il più presto possibile», ha detto papa Francesco al responsabile del Consiglio di controllo finanziario del Vaticano, il cardinale Reinhard Marx, in una lettera che il quotidiano americano ha potuto visionare. «Emergenza conti, quindi: il disavanzo della Santa Sede è raddoppiato nel 2018 a circa 70 milioni di euro (76,7 milioni di dollari) su un…

Continue Reading

Vive la Résistance! Anche in spagnolo

Un caro amico di Duc in altum, Francisco Bustíos Castro, ha tradotto in spagnolo il mio articolo Vive la Résistance! uscito nel blog il 6 settembre. Lo propongo qui, con un grazie a Francisco e un saluto a tutti gli amici di lingua spagnola. A.M.V. *** En estos tiempos peligrosos, en los que la Santa Madre Iglesia Católica a menudo nos parece una madrastra, incapaz de proteger y transmitir la verdadera fe a través de la doctrina correcta, a menudo me sucede encontrar personas que me preguntan: ¿por qué alzas tu voz, por qué protestas? ¿No sabes que la Iglesia ha…

Continue Reading

Né connivente né ribelle, ma te stesso. Perché di Cristo

Cari amici di Duc in altum, dopo la pubblicazione del mio articolo Vive la Résistance, su come comportarsi, da credenti, di fronte all’attuale situazione nella Chiesa, sono arrivati numerosi commenti. Particolarmente qualificato quello del professor Alberto Strumia, che ho il piacere di proporvi. Don Alberto Strumia è stato ordinario di Fisica matematica all’Università di Bari e di Bologna. A.M.V. *** Gentile dottor Valli, ho letto con particolare interesse e ho apprezzato molto il suo articolo dello scorso 6 settembre 2019 (Vive la Résistance, ispirato al libro di Lawler su Hirschman, da lei citato) e ho compreso e approvato la posizione di…

Continue Reading

Preghiamo per la Chiesa! A Roma, il 5 ottobre

Cari amici di di Duc in altum, il prossimo 5 ottobre, a Roma si terrà una preghiera pubblica per la Chiesa. Gli organizzatori mi hanno fatto pervenire il testo, in divrse lingue, del manifesto che presenta l’iniziativa. Ve lo propongo volentieri. L’appuntamento è per le 14:30 del 5 ottobre 2019 in largo Giovanni XXIII, a pochi passi da via della Conciliazione. *** Preghiamo per la Chiesa! Era il venerdì santo del 2005 e l’allora cardinal Joseph Ratzinger, che di lì a pochissimo sarebbe divenuto papa, pronunciava parole inequivocabili: “Quanta sporcizia c’è nella Chiesa, e proprio anche tra coloro che, nel…

Continue Reading

Vive la Résistance!

In questi nostri tempi perigliosi, nei quali la santa madre Chiesa cattolica tanto spesso ci appare una matrigna, incapace di custodire e trasmettere la  vera fede mediante la retta dottrina, mi succede di frequente di incontrare persone che mi chiedono: perché alzi la voce, perché protesti? Non sai che la Chiesa ne ha viste tante e supererà anche questa fase? Perché non te ne resti tranquillo e aspetti? Perché non prendi esempio da tanti pastori, anche vescovi e cardinali, i quali, pur consapevoli dei problemi, se ne stanno in silenzio, pregano e hanno fiducia nel buon Dio? In genere rispondo…

Continue Reading

De Mattei: “Il neo-modernismo divide la Chiesa cattolica in due religioni”

Cari amici di Duc in altum, nei giorni scorsi il professor Roberto de Mattei, studioso e storico della Chiesa ben noto a voi tutti, ha concesso una significativa intervista a Die Freie Welt. Un dialogo, come al solito lucido e privo di reticenze, circa la situazione nella Chiesa e nella curia romana, il prossimo sinodo amazzonico, la rivoluzione all’Istituto Giovanni Paolo II, i nuovi cardinali scelti da Bergoglio. Per gentile concessione del professor de Mattei vi propongo qui l’intervista nella versione italiana. A.M.V. *** Professore, lei vive a Roma. Può dare ai nostri lettori, in sintesi, un’idea sulla situazione e…

Continue Reading

Se nel monastero (cattolico) trovi Buddha e l’ayurveda

Cari amici di Duc in altum, oggi vi propongo la lettera inviatami da un lettore il quale riferisce di una sua esperienza piuttosto, diciamo così, disorientante. Andato in visita a un celebre moanstero cattolico, vi ha trovato in vendita prodotti e libri che non solo di cattolico non hanno nulla, ma si rifanno a ben atre tradizioni religiose e atre fedi. Tutto normale? A.M.V.   *** Gentile Valli, cari fratelli e sorelle in Cristo, esordisco col chiarire che questa mia lettera non vuole in alcun modo mancare di rispetto a una specifica istituzione monastica, né tantomeno gettare il discredito sul…

Continue Reading

Lettera ai sacerdoti

Cari amici di Duc in altum, mi ha scritto una credente che si firma Madre Veronica e invita tutte le mamme a pregare per i sacerdoti. “Dobbiamo amare i sacerdoti, sostenerli, prenderci cura di loro” dice presentando la lettera. Un testo accorato che vi propongo volentieri. A.M.V. *** Cari sacerdoti, vi scrivo con l’animo amorevole di una madre che ama i propri figli, e li ama pur negli errori che a volte un figlio compie, sempre solerte a custodirlo con la preghiera, a correggere con tenerezza, a sostenere. Ce lo dimostra particolarmente bene la vita di Santa Monica, madre di…

Continue Reading

Io, mamma di don Marco, così scrivo a mio figlio

Cari amici di Duc in altum, il 25 marzo scorso pubblicai una testimonianza sconvolgente. Si tratta della lettera inviatami da don Riccardo Bigoni, parroco in provincia di Bergamo, a proposito di don Marco Ghilardi, curato di Serina, finito in carcere con l’accusa di molestie nei confronti di una minorenne. Secondo don Riccardo la sentenza è ingiusta e ci si è arrivati in un modo che suscita, quanto meno, parecchie perplessità. Nella lettera don Riccardo esprimeva dolore per la sorte di don Marco e spiegava che la sua intenzione non era quella di sollevare ulteriore clamore, ma di proporre di guardare…

Continue Reading