Un incontro rinfrancante. E la lezione di santa Teresa d’Avila

Sono reduce da un incontro con alcuni amici che vivono nella Chiesa cattolica con tanto amore per la liturgia e con tanto rispetto per le norme che la tradizione ha custodito nei secoli e ci sono arrivate grazie alla fede di generazioni e generazioni di fedeli. Questi incontri fanno bene all’anima perché, vedendoci e guadandoci negli occhi, ci sentiamo meno soli e scopriamo di non essere come naufraghi appesi a una zattera senza meta: siamo in realtà figli di Dio che, pur nel bel mezzo di una tempesta, tenendosi per mano e senza mai distogliere lo sguardo da Dio, avvertono…

Continue Reading

Monsignor Nicola Bux: “L’unità si fa nella verità”

La questione degli abusi sessuali nella Chiesa ha un po’ messo in disparte il dibattito su Amoris laetitia e su tutto ciò che ne era seguito a proposito di aderenza del magistero alla retta dottrina. Ma, com’è ovvio, le questioni sono collegate. Appare dunque il caso di riprendere il filo della discussione e lo facciamo con uno specialista, monsignor Nicola Bux, teologo consultore della Congregazione per le cause dei santi, dopo esserlo stato in quella della dottrina della fede, del culto divino e dell’ufficio delle celebrazioni pontificie. Autore, fra numerosi altri libri, del saggio Pietro ama e unisce. La responsabilità…

Continue Reading

Quando papa Giovanni disse: “Gaudet Mater Ecclesia!”

Oggi, 11 ottobre , ricorre l’anniversario (anche allora, fra l’altro, era un giovedì) della solenne apertura del Concilio Vaticano II e della storica allocuzione di papa Giovanni XXIII: “Gaudet Mater Ecclesia”. Avrei voluto scriverne prima, ma ho festeggiato una nipotina che oggi compie tre anni, e capite che i doveri di un nonno sono importanti! Sarò sincero: c’è stato un tempo in cui mi sono identificato con il discorso di papa Giovanni. Allora pensavo che i “profeti di sventura”, come li chiamò Roncalli, fossero davvero tali. Poi ho dovuto constatare che avevano più di una ragione. Quando risento l’incipit del…

Continue Reading

Attenti a quei due. Chi ha nominato i vescovi cinesi al sinodo?

Oltre che dallo spettro dell’acronimo LGBT, che si aggira per l’aula, il sinodo sui giovani in corso in Vaticano è segnato dalla presenza di due vescovi arrivati dalla Cina: Giuseppe Guo Jincai, vescovo di Chengde (provincia di Hebei) e Giovanni Battista Yang Xiaoting, vescovo di Yan’an (Shaanxi). Le foto ce li mostrano sorridenti, in mezzo ai confratelli delle altre parti del mondo. Ma chi ha nominato questi due vescovi? Padre Raymond de Souza sul Catholic Herald (http://www.catholicherald.co.uk/commentandblogs/2018/10/06/who-appointed-the-youth-synods-chinese-bishops/) se lo chiede apertamente, e non senza una punta di sarcasmo. Scrive de Souza: «I partecipanti al sinodo dei vescovi sono stati nominati…

Continue Reading

Per purificare la Chiesa non serve la macchina del tempo, ma la santità

La corruzione morale nella Chiesa non nasce certamente in questo nostro tempo, ma arriva da lontano, e affonda le sue radici nella mancanza di santità. Alessandro Gnocchi, che dalle pagine di Riscossa cristiana segue e commenta le vicende della Chiesa con passione e onestà intellettuale, è una delle poche voci che riescono a giudicare la crisi attuale secondo una prospettiva storica. Così facendo, spiega che quanto monsignor Viganò ha rivelato al mondo circa la situazione attuale ha un precedente: la denuncia di Emanuele Brunatto, il primo figlio spirituale di Padre Pio. Tornare a quei fatti significa immergersi in una realtà…

Continue Reading

Ouellet attacca Viganò, ma non gli risponde. Anzi, conferma le sanzioni a carico di McCarrick

La lettera che il cardinale Marc Ouellet ha scritto a Viganò per rispondere alle osservazioni dell’ex nunzio sul caso McCarrick sta facendo scalpore. È un documento molto duro contro Viganò e carico di passione nel difendere il papa. Ma non risponde a Viganò. Anzi, conferma alcuni punti della ricostruzione dell’arcivescovo. Qui di seguito pubblico la lettera di Ouellet, all’interno della quale ho inserito le mie brevi osservazioni (in corsivo sottolineato). *** Caro confratello Carlo Maria Viganò, nel tuo ultimo messaggio ai media, in cui denunci Papa Francesco e la Curia romana, mi esorti a dire la verità su dei fatti…

Continue Reading

Il papa, i giovani e la ferula biforcuta

Per la Santa Messa di apertura del sinodo dei giovani papa Francesco ha usato una ferula che gli era stata donata durante l’incontro con i giovani al Circo Massimo. È un bastone che termina con due punte, attraverso le quali passa un grosso chiodo. Guardando la ferula più da vicino, si vede che alla confluenza dei due rami c’è una protuberanza, una specie di naso. Vuol forse dire che essi sono, o dovrebbero essere, due braccia, ovvero quelle di Gesù in croce? Ma il chiodo messo in quel modo? Sui social media ovviamente sono fioccati i commenti. Francesco è stato…

Continue Reading

Il sinodo, il fantasma LGBT e un intervento dell’arcivescovo Chaput sul quale meditare

Un fantasma aleggia sul sinodo dei vescovi dedicato ai giovani, ed è l’acronimo LGBT, che sta per Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transgender. Il cardinale Lorenzo Baldisseri, segretario generale dell’assise, ha detto che l’espressione «gioventù LGBT», mai usata in precedenza nei documenti dalla Chiesa, è contenuta nel documento di lavoro che fa da base per la discussione, e vi è contenuta perché si troverebbe nel testo elaborato dai giovani invitati dal Vaticano a fornire le proprie indicazioni preliminari (testo per altro molto contestato da una parte dei giovani, che hanno fatto sapere di non sentirsi rappresentati dal documento finale). In realtà l’acronimo…

Continue Reading

Müller conferma: bloccata l’inchiesta su Murphy-O’Connor

Il cardinale Gerhard Müller conferma: l’inchiesta vaticana a carico del cardinale Cormac Murphy-O’Connor non è stata completata. L’indagine è stata infatti bloccata per la mancanza dell’approvazione da parte del papa. Il cardinale lo ha detto a LifeSiteNews a Washington (https://www.lifesitenews.com/news/cardinal-mueller-confirms-sex-abuse-investigation-against-uk-cardinal-was-s). Quando LifeSiteNews ha chiesto al cardinale Müller se papa Francesco ha effettivamente fatto interrompere le indagini sul cardinale inglese Murphy-O’Connor (morto a ottantacinque anni nel 2017), l’ex prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, l’organismo incaricato di indagare sui casi di abusi sessuali, ha risposto di essere tenuto al rispetto del segreto pontificio. Ha comunque aggiunto che “l’approvazione del…

Continue Reading

E negli States arriva il “Dossier berretta rossa”

Un gruppo di indagine, per passare al setaccio le vite dei cardinali che fanno parte del sacro collegio e verificarne scelte e comportamenti a proposito di scandali, abusi o coperture. Il tutto allo scopo di rendere possibile la scelta di un futuro papa non compromesso. La notizia arriva dagli Stati Uniti e i dettagli, in effetti, sono molto americani. Con il tipico pragmatismo che domina da quelle parti, e con una grande fiducia nel potere del denaro, circa cento persone (tutte, a quanto pare, con risorse economiche di un certo livello e orientamento conservatore) si sono riunite per produrre quello…

Continue Reading

“Viganò, un pensionato in cerca di notorietà”. Parola del vescovo amico del papa

Che cosa pensa papa Francesco di monsignor Viganò? E come ha reagito dentro di sé al memoriale dell’ex nunzio negli Stati Uniti? Francesco, lo sappiamo, per ora non ha detto nulla. Ai giornalisti ha chiesto di farsi un’idea per conto loro e poi ha lanciato qualche messaggio più o meno trasversale, specie durante le sante Messe a Santa Marta. Per capire meglio la reazione del papa può essere utile allora ascoltare quello che è forse il suo consigliere numero uno, oltre che amico di vecchia data: il vescovo Víctor Manuel Fernández, di La Plata, che si reca spesso a Roma…

Continue Reading

Cattolici su Marte (terza e ultima puntata)

Riassunto delle puntate precedenti Anno 2068. In vista del sinodo dei vescovi su Discernimento per una Chiesa in Uscita, la Chiesa ex cattolica, ora Rahneriana, chiama a consulto i giovani che presero parte ai lavori di preparazione del sinodo del 2018. Emerge che, grazie ai risultati del dialogo interreligioso, pochissimi sono rimasti cristiani, e tra quei pochi, in virtù del Nuovo Paradigma della Chiesa in Uscita, le antiche certezze si sono dissolte. Per l’occasione, in nome dell’ascolto, vengono interpellati anche i cattolici che si sono trasferiti su Marte. A differenza degli ex giovani ex cattolici, ora Rahneriani, tra i quali…

Continue Reading

Cattolici su Marte (seconda puntata)

Riassunto della puntata precedente Anno 2068. Per la fase preparatoria del sinodo dei vescovi sul tema Discernimento per una Chiesa in Uscita, la Chiesa ex cattolica, ora Rahneriana, chiama a raccolta i giovani che presero parte ai lavori in vista del sinodo del 2018. Il papa infatti li vuole consultare per capire qual è stata la loro esperienza dopo quella storica assise. Emerge che, grazie ai risultati del dialogo interreligioso, pochissimi sono rimasti cristiani, e tra quei pochi, in virtù del Nuovo Paradigma della Chiesa in Uscita, le antiche certezze si sono dissolte. Per l’occasione, in nome dell’ascolto, vengono interpellati…

Continue Reading

E adesso McCarrick vive dai cappuccini

Dov’è l’ex cardinale Theodore McCarrick? Dopo che è stato riconosciuto colpevole di abusi sessuali e si è dimesso dal collegio cardinalizio, dello “Zio Ted” (ottantotto anni) si erano perse le tracce, ma ora sappiamo che vive nel Kansas, diocesi di Salina. Alcune settimane fa si era diffusa la notizia che McCarrick vivesse ancora a Washington, in una bella villa, ma la diocesi di Washington https://adw.org/news/statement-on-archbishop-theodore-mccarricks-residence/ ha provveduto a precisare che non è così.  Nella dichiarazione ufficiale, che porta la data di ieri, si spiega appunto che  McCarrick ora vive nel convento di St. Fidelis a Victoria, nel Kansas, diocesi di…

Continue Reading

Cattolici su Marte (prima puntata)

Non fu facile per il Vaticano organizzare il sinodo del 2068, che voleva fare il punto sulla Chiesa (ex cattolica e ora Rahneriana) a mezzo secolo di distanza dal sinodo dedicato ai giovani. Già dal titolo ci fu qualche problema. L’idea in generale era di rifarsi a quello del 2018 (I giovani, la fede e il discernimento vocazionale) e di dedicare dunque il sinodo a Gli anziani, la fede e il discernimento vocazionale. Sarebbe stata anche l’occasione per ufficializzare alcuni opportuni e non più rinviabili cambiamenti. In campo dottrinale, per esempio, l’idea che le creature morte in stato di peccato…

Continue Reading

Viganò: “Papa Francesco, perché non rispondi? Chi tace acconsente”

A un mese dalla pubblicazione del suo memoriale, monsignor Carlo Maria Viganò torna a parlare. Lo fa attraverso un testo, che pubblichiamo qui, fattoci pervenire dalla località segreta nella quale vive. Nel nuovo documento l’ex nunzio negli Stati Uniti ribadisce di essersi deciso a parlare dopo lunga meditazione e unicamente per il bene della Chiesa, convinto che non ci fosse altra via per infrangere il silenzio dei pastori su peccati e crimini che hanno rovinato migliaia di vite e di vocazioni. Certo, dice monsignor Viganò, sono consapevole di aver infranto il segreto pontificio, ma tale segreto è stato stabilito per…

Continue Reading

Noi, cristiani nella selva oscura. Rod Dreher a cuore aperto

“Credo che la mia vocazione sia aiutare gli altri ad amare Gesù Cristo e a servirlo”. Parola di Rod Dreher, giornalista e scrittore americano, autore del best seller mondiale L’opzione Benedetto.  Nell’intervista che Rod mi ha concesso racconta di sé, del suo lavoro, della sua vita interiore, oltre che della situazione in cui si trova la Chiesa oggi. L’opzione Benedetto ormai è qualcosa di più di un libro, per quanto di successo: è un’idea, una proposta rivolta ai cristiani di oggi per vivere la fede in una civiltà che non è più cristiana e si avvia a diventare post-umana. Nel quadro…

Continue Reading

Sinodo sui giovani. Dietro le quinte, l’insoddisfazione di chi non si sente rappresentato

Manca ormai poco all’inizio del sinodo dei vescovi sul tema I giovani, la fede e il discernimento vocazionale (dal 3 al 28 ottobre 2018), ma è una vigilia tormentata. Le vicende relative agli abusi sessuali hanno spinto due vescovi a scendere in campo: Charles Chaput di Philadelphia ha chiesto al papa di annullare il sinodo, e Robertus Mutsaerts, ausiliare della  diocesi di Hertogenbosch, nel sud dell’Olanda, ha scritto al papa spiegando che non si recherà a Roma e proponendo di rinviare il sinodo sui giovani per dedicarne uno alla situazione della Chiesa. In entrambi i casi, alla luce degli scandali,…

Continue Reading

“Per amore del mio popolo non tacerò”

Tra le voci che in questi giorni si sono levate per esprimere dissenso nei confronti dell’accordo fra Santa Sede e Cina sulla nomina dei vescovi c’è stata, e non avrebbe potuto essere diversamente, quella del cardinale Joseph Zen, che dall’alto della sua esperienza e dei suoi ottantasei anni ha detto: «Il Vaticano sta svendendo la Chiesa cattolica». Lo stile diretto e  tagliente fa parte del bagagliaio caratteriale e culturale di Zen, uno degli ultimi grandi vecchi della Chiesa cattolica. Arriva dunque a proposito il libro Per amore del mio popolo non tacerò. Ricordando il decimo anniversario della Lettera di Papa…

Continue Reading

I silenzi di Francesco

In Vaticano “regna un clima di paura e di incertezza”. “Francesco è molto bravo nel mettere in moto le cose, ma alla fine ci sono solo oscillazioni”. “Fin dall’inizio non ho mai creduto a una sua parola”. Voci uscite dal Vaticano. Voci anonime. Sappiamo solo che tra esse c’è anche quella di un cardinale. Il giornale che le pubblica è il tedesco Der Spiegel, che dedica al papato di Francesco una lunga inchiesta. Dunque, stando a queste testimonianze, in Vaticano il clima sarebbe di paura ma anche di incertezza. Paura perché chi è critico si sente sotto controllo, non libero…

Continue Reading