X

Conto alla rovescia (con suspense) verso “Querida Amazonia”

“Non aspettatevi svolte sui preti sposati”. Così papa Francesco avrebbe detto ai vescovi di alcuni Stati americani (New Mexico, Arizona, Colorado, Utah e Wyoming) ricevuti in Vaticano. A poche ore ormai dall’uscita dell’esortazione post-sinodale Querida Amazonia, il papa ha fatto capire, secondo quanto riferito dal vescovo di Salt Lake City, Oscar A. Solis, che la questione circa la possibilità di ordinare diaconi sposati per rimediare alla carenza di sacerdoti sarà approfondita in futuro, magari con un’apposita commissione, mentre al momento tutto resta invariato.

Secondo l’arcivescovo Wester di Santa Fe il papa avrebbe affermato che sul tema dell’ordinazione dei preti sposati non ha sentito che lo Spirito Santo è all’opera.

Papa Francesco ha detto inoltre ai vescovi Usa che sebbene i media si siano concentrati su preti sposati e diaconesse le vere questioni in gioco sono le sfide sociali, pastorali, ecologiche e culturali che riguardano la regione amazzonica.

Papa Francesco potrebbe aver fatto marcia indietro dopo le polemiche legate al libro scritto a difesa del celibato sacerdotale dal cardinale Sarah con il contributo di Benedetto XVI?

Non sembra possibile, visto che il documento, a quanto si sa, sarebbe stato terminato da papa Francesco, e non più modificato, ben prima delle anticipazioni sul libro scritto dai Sarah con il papa emerito.

A questo punto, coloro che sono preoccupati per la possibile fine del celibato sacerdotale possono stare tranquilli? Non proprio, osserva Robert Royal su The Catholic Thing. Se l’esortazione apostolica davvero dovesse solo raccomandare di istituire una commissione sul celibato sacerdotale, avremmo un altro caso di “ambiguità papale”, con i fedeli lasciati nell’incertezza e divisi tra coloro che vogliono la svolta e coloro che invece sono per la difesa della tradizione.

Scrive Royal: “In modo intenzionale o meno, l’attuale pontificato ha riproposto qualcosa che credevamo fosse scomparso nel 1978 con l’elezione di Karol Wojtyła: la sensazione che tutto nella Chiesa sia in gioco, non solo a proposito di celibato e diaconesse, ma di matrimonio, sessualità, inferno, diavolo, comunione, autorità”. Tanto che “spesso sembra che molte delle idee che il papa accoglie siano prodotte in Germania”.

Per quanto riguarda Querida Amazonia manca comunque poco. Per la presentazione alla stampa i giornalisti sono stati convocati domani alle 13.

Ecco il comunicato ufficiale: “Si avvisano i giornalisti accreditati che domani, mercoledì 12 febbraio 2020, alle ore 13, nell’aula Giovanni Paolo II della Sala Stampa della Santa Sede, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’esortazione apostolica post-sinodale del Santo Padre Francesco Querida Amazonia, frutto dell’Assemblea speciale del Sinodo dei vescovi per la Regione Panamazzonica Amazzonia: nuovi cammini per la Chiesa e per una ecologia integrale (6-27 ottobre 2019).

Interverranno: cardinale Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo dei vescovi; cardinale Michael Czerny, S.I., sotto-segretario della Sezione migranti e rifugiati del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale, segretario speciale del Sinodo dei vescovi per la Regione Panamazzonica; padre Adelson Araújo dos Santos, S.I., teologo e docente di Spiritualità alla Pontificia Università Gregoriana; suor Augusta de Oliveira, S.M.R., vicaria generale delle Serve di Maria Riparatrici; professor Carlos Nobre, scienziato, Premio Nobel 2007, membro della Commissione scienze ambientali del Consiglio nazionale di sviluppo scientifico e tecnologico. Presente con un contributo video monsignor David Martínez de Aguirre Guinea, O.P., vescovo del Vicariato di Puerto Maldonado, segretario speciale del Sinodo dei vescovi per la Regione Panamazzonica”.

“Il testo sotto embargo dell’esortazione apostolica – nelle diverse lingue – sarà a disposizione dei giornalisti accreditati a partire dalle ore 8 di domani, mercoledì 12 febbraio 2020. L’esortazione apostolica post-sinodale del Santo Padre è da considerarsi sotto embargo assoluto fino alle ore 12 di domani, mercoledì 12 febbraio 2020”.

“Si ricorda che tutte le conferenze stampa che si svolgono nell’aula Giovanni Paolo II sono trasmesse in diretta streaming sul canale Live-YouTube di Vatican Media e sull’App Vatican News. La Conferenza rimane disponibile on demand sul sito https://www.youtube.com/vaticannews”.

A.M.V.

*********

Sei un lettore di Duc in altum? Ti piace questo blog? Pensi che sia utile? Se vuoi sostenerlo, puoi fare una donazione utilizzando questo IBAN:

IT65V0200805261000400192457

BIC/SWIFT  UNCRITM1B80

Beneficiario: Aldo Maria Valli

Causale: donazione volontaria per blog Duc in altum

Grazie!

*********

Leggi il mio ultimo libro! 

Aldo Maria Valli (a cura di), Non abbandonarci alla tentazione? Riflessioni sulla nuova traduzione del “Padre nostro”

Chorabooks, 2020

Con contributi di: Nicola Bux, Giulio Meiattini, Alberto Strumia, Silvio Brachetta.

 

Aldo Maria Valli:
Post Correlati
Loading