Libro / La “Chiesa viva” secondo monsignor Luigi Negri

«La preoccupazione che attraversa queste pagine, come molte altre di mons. Negri, riguarda l’autentica identità della Chiesa, la sua missione, il suo metodo di presenza storica. Questione urgente e questione non nuova, perché è a partire dal Concilio Vaticano II che la Chiesa si interroga su se stessa in rapporto al “mondo moderno” e sul proprio compito di evangelizzazione, secondo il dettato dei più importanti documenti magisteriali dalla Gaudium et spes del Concilio Vaticano II alla Evangelii gaudium di papa Francesco».

Scrive così Francesco Botturi nella prefazione al nuovo libro di monsignor Luigi Negri, Chiesa viva. Mater et Magistra (Cantagalli, pp. 196, euro 15), «appassionato richiamo», spiega Botturi, «in grado di suscitare nel lettore una migliore coscienza della provvidenziale drammaticità della fede cattolica in questa decisiva epoca di passaggio».

«Il mondo – scrive monsignor Negri – sente che la Chiesa ha finito per assumere la mentalità del mondo… Sembra che, invece della propria forza dinamica capace di mettere in discussione il mondo, la Chiesa vada cercando qua e là spazi per accordarsi con il mondo».

Come si può capire, sono pagine dense di drammaticità e vigore, in cui monsignor Luigi Negri contesta l’attacco del mondo al Corpo Mistico di Cristo. Facendoci così riscoprire – attraverso la riproposizione delle introduzioni serali alla Scuola di comunità del Rosetum di Milano e degli interventi in quotidiani e periodici – la natura e l’origine, quindi anche il destino, di quella che non può non essere, sempre di nuovo, “mater et magistra”.

Luigi Negri, arcivescovo emerito di Ferrara-Comacchio, ha partecipato sin dagli inizi al movimento ecclesiale di Comunione e Liberazione fondato da Giussani, di cui è stato uno dei più stretti collaboratori. Accanto al lavoro pastorale, rivolto soprattutto ai giovani, si dedica allo studio e alla diffusione del magistero pontificio, in particolare quello di san Giovanni Paolo II. Autore di numerose pubblicazioni, per Cantagalli ha pubblicato Lo stupore di una vita che si rinnova e Ripensare la modernità.

Il libro, inserito nella collana Metanoéite. Cambiate mentalità, diretta dallo stesso monsignor Negri e promossa dal Centro internazionale Giovanni Paolo II per il magistero sociale della Chiesa, è significativamente dedicato a monsignor Luigi Giussani, con queste parole: «A monsignor Luigi Giussani e a tutti i grandi uomini che la Provvidenza ha messo sui miei passi, perché la mia vita fosse non certo più facile ma più vera».

__________________

Luigi Negri, Chiesa viva. Mater et Magistra, prefazione di Francesco Botturi, collana Metanoitè. Cambiate mentalità, Cantagalli 2020, pp. 196, euro 15.

***

Sei un lettore di Duc in altum? Ti piace questo blog? Pensi che sia utile? Se vuoi sostenerlo, puoi fare una donazione utilizzando questo IBAN:

IT65V0200805261000400192457

BIC/SWIFT  UNCRITM1B80

Beneficiario: Aldo Maria Valli

Causale: donazione volontaria per blog Duc in altum

Grazie!

I miei ultimi libri