X

Santa Messa tradizionale e istruzione. Una proposta

Cari amici di Duc in altum, ricevo questa comunicazione che volentieri diffondo.

***

Mutuo aiuto per garantire un’istruzione veramente cattolica

La guerra contro la Santa Messa tradizionale è stata dichiarata da una gerarchia sempre più prona ai poteri secolari. La mentalità ferocemente laica e anticristiana invade da tempo le case, le scuole e la società attraverso i mezzi di comunicazione di massa come televisione, radio, internet. Osserviamo attoniti a ingerenze statali pesanti nella vita privata degli italiani a imitazione del regime cinese, con la scusa della sicurezza e della salute. I promotori dell’ideologia gender con sfrontatezza impiegano molte energie per avere sempre più potere nel mondo della scuola per influenzare più facilmente i più piccoli.

Insomma, abbiamo decisamente visto giorni migliori per poter assicurare il diritto dei giovani battezzati ad essere educati cristianamente. Ma non dobbiamo arrenderci e farci scoraggiare dalla situazione desolante. È il nostro dovere sviluppare, favorire e scegliere alternative scolastiche, dato che la situazione educativa e formativa nelle scuole pubbliche e paritarie non è più conforme alle esigenze della fede cattolica in materia d’istruzione e d’educazione.

Siamo un gruppo di laici cattolici che fa consulenze gratuite sulle scuole cattoliche legate al rito antico. Forniamo aiuto a:

a) chi è in ricerca di una buona scuola cattolica per i propri figli.

b) chi sta valutando la scelta della vita religiosa in una congregazione insegnante (o che, comunque, tiene delle scuole).

c) chi vorrebbe insegnare in una scuola cattolica tradizionale.

d) chi cerca informazioni sull’istruzione parentale di ispirazione cattolica.

e) chi è disposto a sostenere economicamente progetti di scuole cattoliche legate al rito antico in Italia.

Visto il naufragio in atto, il sito Rinascita education ha creato un “salvagente”: uno spazio dedicato all’aiuto reciproco tra i fedeli legati alla Messa in rito antico.

Possono pubblicare annunci

  • Genitori che cercano altre famiglie per assicurare insieme l’istruzione dei propri figli;
  • Professori che vorrebbero insegnare in una scuola parentale della Tradizione o presso famiglie;
  • Proprietari di case che vogliono metterla a disposizione di famiglie o di ordini insegnanti;
  • Liquidatori di materiale scolastico, ossia persone che potrebbero procurare alle scuole parentali forniture scolastiche non più usate (lavagne, banchi, sedie);
  • Volontari che desiderano mettere a disposizione le loro competenze (per esempio in campo edilizio).

Siete invitati a consultare gli annunci, a far conoscere questo servizio e a partecipare nella misure del possibile alla rinascita di scuole veramente cattoliche.

Fonte: rinascita.education

 

Aldo Maria Valli:
Post Correlati
Loading