1989 – 2019 / La caduta del Muro di Berlino. La sfida della storia

Cari amici di Duc in altum, ricevo e volentieri diffondo la seguente notizia che riguarda un’iniziativa nei pressi di Napoli.

***

Sabato 9 novembre, nel giorno del trentesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino, si svolgerà a Portici (Napoli) un convegno che prende spunto da quell’avvenimento epocale. Nel salone dell’Istituto delle Suore Catechiste del Sacro Cuore, in via Zumbini 38, dalle 16 alle 19 (al termine sarà celebrata la Messa domenicale in rito straordinario), si ricorderà l’inizio della fine del Novecento, definito Alain Besançon “secolo del male”.

“La caduta del Muro – scrivono gli organizzatori – fu l’esito di un processo carsico di implosione del socialismo reale a causa del suo fallimento socio-economico, a sua volta conseguente al fallimento antropologico. Il Muro è caduto, l’Unione Sovietica è tramontata, ma il comunismo non è scomparso. Se in alcune parti del mondo, tutt’altro che irrilevanti, è ancora al potere, opprimendo ben più di un miliardo di persone, altrove esiste sotto forma di mentalità egemone che influenza le scelte con il suo relativismo e l’ostilità alla proprietà privata e alla libertà economica”.

Con una relazione di Juan Miguel Montes, direttore dell’ufficio romano dell’associazione Tradizione Famiglia Proprietà, il convegno ricorderà anche il sessantesimo anniversario della pubblicazione di Rivoluzione e contro-rivoluzione, di Plinio Corrêa de Oliveira.

Saranno poi ricordati, nei rispettivi anniversari, tre episodi che nel mondo latino, con una motivazione prevalentemente religiosa, si opposero al comunismo: la Cristiada in Messico (relazione di Giovanni Formicola); la Cruzada in Spagna (padre Santiago Gassìn Ordoñez, SDB); a scomunica dei comunisti in Italia (Giovanni Formicola).

“Il convegno, quinto della serie La sfida della storia, la risposta dell’Eterno, è promosso nell’ambito della Comunità Opzione Benedetto, ispirata all’opera di san Benedetto e del monachesimo occidentale, finalizzata alla conservazione e trasmissione dei principi cattolici e razionali che hanno fondato, retto e guidato la civilizzazione cristiana”.

L’ingresso è libero.

 

I miei ultimi libri