Blog

Appuntamento a Verona, il 17 novembre

Cari amici di Duc in altum, l’amico Giovanni Zenone, direttore di Fede & Cultura, mi ha invitato a partecipare, domenica 17 novembre 2019, al Festival di Fede & Cultura che si svolgerà a Verona. A Dio piacendo ci sarò. Parleremo dei due libri che ho scritto per Fede & Cultura Il caso Viganò e L’ultima battaglia, ma anche di tanti altri argomenti. Il tema del mio intervento sarà Perché soffriamo in questa Chiesa? Ecco qui il programma della giornata e i nomi dei partecipanti. A.M.V. *** Domenica 17 novembre 2019 Festival di Fede & Cultura L’avvenimento annuale con la verità…

Continue Reading

“Ecco come non sono diventato prete”

Cari amici di Duc in altum, vi propongo la testimonianza di un giovane che racconta la sua esperienza in seminario. Parole che non hanno bisogno di commenti. A.M.V. *** Gentile dottor Valli, ho letto gli interventi, da lei riportati, di giovani sacerdoti che hanno descritto le peripezie vissute in seminario, riuscendo infine a diventar sacerdoti. Io invece sono stato mandato via, alla fine del secondo anno di teologia, da un seminario regionale dell’Italia meridionale. Cercherò ora di descrivere per sommi capi ciò che ho vissuto in quei due anni. Dopo aver frequentato assiduamente la mia parrocchia di appartenenza, dal settembre…

Continue Reading

Amazzonia / Quel “buen vivir” che prevede anche l’eutanasia

Cari amici di Duc in altum, il surreale sinodo amazzonico continua a regalarci situazioni incredibili. E meno male che ci sono ancora cronisti non asserviti, pronti a squarciare il velo della strumentalizzazione ideologica. È il caso del collega Giuseppe Rusconi, attaccante a tutto campo che durante i briefing nella sala stampa vaticana sta seminando il panico nelle variopinte ma assai perforabili difese amazzoniche, spesso da lui costrette all’autogol. A.M.V. *** Oltre l’infanticidio anche l’anzianicidio? Al briefing dell’una e mezzo in sala stampa vaticana l’esperta di culture amazzoniche Marcia Maria de Oliveira ha risposto (vedremo come…) a una nostra domanda riguardante…

Continue Reading

Se le streghe sono felici…

La “celebrazione” che si è svolta il 4 ottobre nei giardini vaticani, alla presenza del papa, è stata salutata così da un sito che si dedica alla magia e all’occulto: “Finalmente un atto importante della chiesa verso il riconoscimento delle religioni pagane e della loro importanza. Noi streghe non possiamo che esserne felicissime!”. Mi sembra che non ci sia molto da aggiungere. Vorrei soltanto riprodurre il testo di Paolo che ci è stato proposto ieri dalla liturgia. Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani Fratelli, io non mi vergogno del Vangelo, perché è potenza di Dio per la salvezza…

Continue Reading

Tutto perduto?

Cari amici di Duc in altum, mi ha scritto di nuovo il giovane prete. Una lettera particolarmente sconsolata, anche se al termine non manca una nota di speranza. A.M.V. *** Caro Aldo Maria, ti scrivo per condividere con te la mia fatica in questi giorni terribili per il destino della Chiesa. Prendiamo solo alcune notizie recenti: – la cerimonia blasfema, panteista e sincretista nei giardini vaticani; – i frammenti caduti dal soffitto di san Pietro durante la Messa del Papa; – la battuta del papa: “qual è la differenza tra indossare piume sulla testa e il tricorno usato da alcuni…

Continue Reading

Tutti i pericoli dei bagni “neutrali”, nati dalla follia “gender fluid”

Il sonno della ragione genera mostri. E anche malattie. Il commento viene spontaneo dopo aver appreso che sia negli Stati Uniti sia in Gran Bretagna, dove in alcune scuole è stato sancito il “diritto” per gli studenti di utilizzare i bagni che essi avvertono più consoni alla loro condizione sessuale, sono in  aumento i casi di studenti, ma soprattutto studentesse, che a causa di questa situazione si rifiutano di utilizzare i bagni, con una serie di conseguenze negative. Come scrive LifeSiteNews, numerose segnalazioni da parte di insegnanti e genitori di scuole primarie e secondarie dicono che l’adozione di bagni “neutrali”,…

Continue Reading

Intervista / E io, indigeno amazzonico, dico che gli indigenisti ci stanno strumentalizzando

Cari amici di Duc in altum, vi invito a leggere questa bella intervista di Gianfranco Amato a Jonas Marcolino Macuxi, indigeno amazzonico rappresentante della popolazione macuxi. Le risposte dell’avvocato Macuxi fanno capire bene la colossale strumentalizzazione degli indios in corso da parte di molti ambienti, fra i quali, purtroppo, anche gli attuali vertici della Chiesa cattolica.  A.M.V. *** Mai come ora circolano falsi miti e autentiche menzogne sulla condizione dei popoli indigeni dell’Amazzonia e sulle rispettive rivendicazioni. Forse la cosa più corretta e intelligente da fare sarebbe ascoltare la voce dei diretti interessati. Senza la mediazione strumentale di alcuni megafoni. Abbiamo…

Continue Reading

Kipchoge, maratoneta di Dio

Si chiama Eliud Kipchoge, è keniano ed è la prima persona al mondo ad aver corso una maratona (quarantadue chilometri e duecento metri) in meno di due ore, portando a termine l’impresa in un’ora, cinquantanove minuti e quaranta secondi. Ma ciò che pochi hanno notato è che alcuni istanti dopo aver terminato la corsa, lontano dai riflettori, Kipchoge ha fatto ciò che fa dopo ogni gara: si è inginocchiato, ha portato la fronte fino a terra, si è fatto il segno della croce e ha ringraziato Dio. Nella sua città natale, i suoi amici e parenti ne sono convinti: se…

Continue Reading

Diario romano / Il Rosario in piazza. E quella finestra buia

Cari amici di Duc in altum, mi fa piacere proporvi il Diario romano che mi è stato inviato dal padre Gabriele Rossi sulle giornate trascorse nella città eterna il 5 e 6 ottobre, particolarmente ricche di avvenimenti e spunti di riflessione. A.M.V. *** Tutti a San Pietro! «Tutti a San Pietro!». Il grido, lanciato non si sa bene da chi, era poi risuonato per una mesata su diversi blog di resistenza cattolica, in seguito all’ennesimo abuso di potere clericale perpetrato dall’attuale dirigenza della Chiesa: l’epurazione di alcuni professori, fedeli alla linea dei precedenti Pontefici, presso il Pontificio Istituto teologico Giovanni…

Continue Reading

Amazzonia: il vero problema è una Chiesa che non annuncia più Gesù

Cari amici di Duc in altum, è tutto da leggere questo contributo di padre Martín Lasarte Topolanski, uruguaiano in missione in Angola, responsabile dell’animazione missionaria in Africa e in America latina per la congregazione salesiana a cui appartiene. Incluso da Francesco fra i 33 ecclesiastici da lui personalmente chiamati a prender parte al sinodo sull’Amazzonia, questo missionario di grande esperienza sfata alcuni luoghi comuni circa la necessità di ordinare sacerdoti uomini sposati e dimostra che il problema non è la mancanza di sacerdoti, ma la mancanza di fede a causa di ben precise opzioni teologico-pastorali. “La nostra fede, in quanto…

Continue Reading

Strano dunque vero / 4

Il vescovo di Mitù (Colombia), Medardo de Jesús Henao del Río, ha riferito di aver conferito il diaconato a un indio con “due riti”, il rito romano e il “rito indigeno”. Strano, dunque vero. Come dite? Che non esiste alcun “rito indigeno”? Suvvia, non siate pedanti. Come avete ben visto il 4 ottobre nei giardini vaticani, basta poco per organizzare un rito indigeno. Prendete una tovaglia (meglio se multicolore), stendetela sopra un prato come per un pic-nic, metteteci sopra alcuni idoli, chiamate un frate con i capelli lunghi, prostratevi insieme a lui davanti alla tovaglia, fate un girotondo, lanciate invocazioni…

Continue Reading

Gratta il mito guaranì e trovi la follia comunista

Cari amici di Duc in altum, nell’ambito della sua instancabile opera volta a smascherare la strumentalizzazione degli indios operata da occidentali marxisti, il professor José Antonio Ureta (che i lettori del blog ben conoscono ed è autore de Il cambio di paradigma di papa Francesco, edito dall’Istituto Plinio Corrêa de Oliveira) ha scritto il saggio che qui vi propongo e che va letto con grande attenzione. Ciò che è triste è che una presunta “messa”, già proibita dalla Congregazione per la dottrina della fede, ora viene rilanciata e tra pochi giorni sarà celebrata. A.M.V. *** Sinodo pan-amazzonico: ultima puntata della…

Continue Reading

Il prossimo sinodo? Facciamolo direttamente nella sede Onu

Cari amici di Duc in altum, il sinodo pan-amazzonico procede a grandi passi (ma verso dove?) e nella sala stampa della Santa Sede si susseguono gli incontri che ne illustrano (o dovrebbero illustrarne) i lavori. Così è successo anche martedì 8 ottobre, quando il mio amico e collega Giuseppe Rusconi, vaticanista ticinese di lungo corso e di elvetica scrupolosità, con una delle sue domande di chirurgica precisione ha messo in palese difficoltà il cardinale Barreto a proposito del fenomeno dell’infanticidio praticato in alcune tribù indie. Ho preso dunque spunto dall’episodio per chiamare Giuseppe e fare due chiacchiere con lui. Sempre…

Continue Reading

Infanticidio in Amazzonia. C’è chi lo difende, anche nella Chiesa

Cari amici di Duc in altum, il sinodo amazzonico è appena incominciato e già vengono alla luce le contraddizioni di un’impostazione distorta e falsa. Il mito degli indios buoni e dell’Amazzonia come “luogo teologico”, alla prova dei fatti, non sta in piedi. Come ben ha dimostrato l’amico e collega Giuseppe Rusconi nella conferenza stampa di martedì scorso. Ripercorriamo la vicenda con le parole di Sandro Magister. A.M.V. *** Nell’affollata conferenza stampa di martedì 8 ottobre sul sinodo dell’Amazzonia il giornalista svizzero Giuseppe Rusconi ha posto la seguente domanda: “Uno dei leitmotiv di questo sinodo è la rappresentazione dei popoli indios…

Continue Reading

Custodiamo il bene prezioso che ci è stato affidato!

Cari amici di Duc in altum, vi propongo una riflessione di don Alberto Strumia nella quale, a partire dalle letture che la liturgia ci ha proposto domenica scorsa, possiamo trovare numerosi spunti che ci aiutano a vivere con maggiore consapevolezza, e anche maggiore fiducia, il tempo difficile nel quale ci troviamo. A.M.V. … Domenica XXVII del Tempo Ordinario (Anno C) (Ab 1,2-3;2,2-4; Sal 94; 2Tm 1,6-8.13-14; Lc 17,5-10) La prima lettura della liturgia di domenica scorsa, 6 ottobre, sembra scritta proprio per noi, per il nostro tempo, per questi nostri giorni. È una delle caratteristiche proprie della sacra Scrittura quella…

Continue Reading

Strano dunque vero / 3

Puntata di Strano dunque vero scritta al volo, al termine di una giornata strana. E dunque vera. La prima cosa strana dunque vera è che da più di sei anni a questa parte ormai i cattolici, per sapere che cosa pensa il papa su questioni non esattamente secondarie riguardanti la loro fede (tipo se esiste l’inferno e se Gesù è uomo e Dio o solo uomo), devono aspettare di leggere gli articoli di un anziano giornalista ateo. Poi la seconda cosa strana dunque vera è che la sala stampa vaticana, quando cerca di correre ai ripari, produce una toppa che…

Continue Reading

Il vescovo Aquila al cardinale Marx: “Cambiare l’insegnamento non riempirà le chiese”

“I leader della Chiesa tedesca, mediante un controverso percorso sinodale, stanno rischiando di danneggiare l’unità nella Chiesa stessa”. La valutazione, espressa senza mezzi termini,  è dell’arcivescovo di Denver, monsignor Samuel Aquila, che replica così alle posizioni del cardinale Reinhard Marx, presidente della Conferenza episcopale tedesca e arcivescovo di Monaco-Frisinga, secondo il quale la Chiesa cattolica in Germania, anche per far fronte alla costante diminuzione del numero dei cattolici, è pronta a rivisitare l’insegnamento tradizionale in materia di morale sessuale, celibato sacerdotale e ordinazione femminile. “Purtroppo i recenti sviluppi nella Chiesa in Germania, guidata dal cardinale Marx e dalla maggior parte…

Continue Reading

Il Cielo in una stanza. La vita di Maria Valtorta

Immaginate una giovane donna che, a poco più di vent’anni, subisce un’aggressione e ne resta segnata per tutta la vita. Immaginate che, pur costretta a letto, immobilizzata e in preda a sofferenze inaudite, continui a pregare e a mantenere viva la propria fede. Immaginate anche che a un certo punto, in un Venerdì Santo, abbia una locuzione interiore e quella voce la esorti a scrivere. Immaginate che la donna produca così, come sotto dettatura, migliaia e migliaia di pagine, scritte sempre e solo con la stilografica, nelle quali il Vangelo è ripercorso in modo del tutto nuovo e originale, come…

Continue Reading

Quando Benedetto XVI ammonì: “Mai parlare per ottenere l’applauso del mondo”

Cari amici di Duc in altum, nel giro di poche ore mi ha scritto di nuovo l’arcivescovo Carlo Maria Viganò. Un breve intervento, nel quale Viganò stigmatizza l’uso, a suo giudizio strumentale, della visita dei nuovi cardinali a papa Benedetto XVI e ricorda un forte monito che lo stesso Benedetto XVI pronunciò nel 2006. A.M.V. *** Abbiamo visto in tutti i telegiornali i nuovi cardinali che hanno fatto visita al papa emerito, guidati da papa Bergoglio. Le immagini dei due papi insieme con i nuovi cardinali, appositamente volute ed ampiamente diffuse, hanno ancora una volta una funzione strumentale mistificatrice, per…

Continue Reading

Vaticano / Tra scontri di potere e operazioni di immagine

“Io penso che tutta questa vicenda, compresa la nomina di un nuovo presidente del tribunale, sia in funzione dell’immagine che si vuole dare di Francesco, dopo l’ennesimo scandalo finanzario e le critiche nei suoi confronti anche da parte di alcuni media che lo hanno sempre osannato”. La nostra fonte, persona molto ben informata circa gli affari vaticani, legge così la recente nomina di Giuseppe Pignatone, già procuratore capo della Repubblica di Roma, a presidente del tribunale vaticano e l’avvio dell’inchiesta interna a carico di cinque dipendenti della Santa Sede, tra i quali un monsignore e un alto dirigente laico, sospesi…

Continue Reading