Blog

Politically correct all’opera. Tocca a Otello

di Aurelio Porfiri Anche il mondo dell’opera lirica sta rapidamente cascando nelle grinfie del politically correct, accodandosi alla narrativa dominante. Ne avevo già parlato in passato ma ora ne devo riparlare nell’occasione della rappresentazione di Otello di Gioacchino Rossini, nostra gloria nazionale. La storia, che tutti conoscono, parla di un generale moro, appunto Otello, che si innamora di Desdemona, una donna bianca, ma poi, istigato alla gelosia, la uccide. La rappresentazione di cui parlo è in scena a Pesaro per la regia di Rosetta Cucchi. Ecco come ne parla Federica Acqua (Ansa): “La storia d’amore e gelosia tra Otello, capitano della flotta…

Continue Reading

Lettera / Il Cavaliere e la Sinistra, come i ladri di Pisa

Caro Valli, mi permetto di entrare di nuovo nel dibattito in corso sul prossimo voto portando all’attenzione dei lettori di Duc in altum quest’amena dichiarazione del cavalier Silvio Berlusconi, riportata dal Televideo il 16 agosto alle ore 13:31. Berlusconi: mai con chi non leale all’Ue “Siamo pro-Europa, pro-Occidente, pro Nato, con la democrazia liberale come unico punto di riferimento”. Così il leader FI a Politico Eu. Berlusconi assicura: “Non prenderei mai parte a un governo se non fossi sicuro della correttezza democratica e lealtà all’Ue”. “Il Centrodestra non ha nulla a che spartire con movimenti populisti di estrema destra di…

Continue Reading

Dopo la morte di Jozef Tomko / Che fine ha fatto l’inchiesta dei tre cardinali?

La morte del cardinale Jozef Tomko (Udavské, 11 marzo 1924 – Roma, 8 agosto 2022) riporta d’attualità la vicenda dell’indagine voluta da Benedetto XVI sulla corruzione curiale legata allo scandalo Vatileaks del 2011. Il 24 aprile 2012 Tomko fu infatti incaricato da papa Ratzinger, insieme ai cardinali Julian Herranz e Salvatore De Giorgi, di far parte di una speciale commissione d’indagine che portò i tre porporati a scrivere un documento, presentato al papa il 17 dicembre 2012, il cui contenuto non è mai stato rivelato ma nel quale, a quanto risulta da indiscrezioni, parlavano delle scoperte fatte in merito a…

Continue Reading

Sant’Alfonso Maria de’ Liguori e la “Messa strapazzata”

“Date la sua sensibilità e le sue giuste preoccupazioni sul destino della Santa Messa – mi scrive il lettore –  sono sicuro che le parole del grande dottore della Chiesa la toccheranno in modo speciale”. Mi scrive così un affezionato lettore inviandomi queste pagine di sant’Alfonso Maria de’ Liguori. Sì, caro amico, mi hanno toccato in modo speciale. Leggiamo dunque, per comprendere che cos’è davvero la Santa Messa e come andrebbe sempre celebrata. *** Sant’Alfonso Maria de’ Liguori La Messa e l’Officio strapazzati Parte I – La Messa strapazzata Non mai alcun sacerdote dirà la messa colla divozione dovuta, se…

Continue Reading

Lettera dal Trentino / Nella “chiesa dell’accoglienza” due pesi e due misure

Caro Valli, sono un fedele della diocesi di Trento, e vorrei segnalare una situazione che dimostra come stiamo vivendo in una Chiesa che usa due pesi e due misure nei confronti di noi poveri laici e sacerdoti vicini alla Tradizione. Dopo la negazione dell’uso della chiesa di Revò per un funerale in rito antico, ecco un fatto molto singolare. Nella comunità di Mezzolombardo c’è un convento di frati minori, con tanto di noviziato, il quale possiede un giardino stupendo che da circa un anno a questa parte è stato utilizzato almeno tre volte per celebrare “funerali laici” di persone lontanissime…

Continue Reading

Scienziati credenti / Nicola Cabibbo, il cattolico che fece progredire la fisica mondiale

Cari amici di Duc in altum, dopo il mio articolo In morte di Piero Angela, nel quale ricordavo la figura di Enrico Medi, fisico e credente (tanto che è in corso il processo di beatificazione), un gentile lettore, che ringrazio, mi ha invitato a ricordare la figura di un altro grande scienziato italiano credente: Nicola Cabibbo, anch’egli fisico, morto il 16 agosto 2010. Il quale, forse proprio perché apertamente credente e cattolico, non ricevette quel Nobel che avrebbe meritato. Ecco in proposito un articolo uscito a pochi giorni dalla scomparsa di Cabibbo. *** In Italia i maggiori fisici sono tre:…

Continue Reading

Il Sacro Cuore di Gesù, Leone XIII e l’esperienza mistica di un esorcista

di Javier Lozano ReligiónenLibertard Per secoli la Chiesa cattolica ha mostrato al mondo l’importanza del Sacro Cuore, devozione che ha aiutato milioni di persone. Una di queste persone, il cui ministero è stato segnato dal Cuore di Gesù, è monsignor John Esseff, veterano degli esorcisti degli Stati Uniti, con più di quarant’anni di esperienza nella lotta contro il potere di Satana. A novantaquattro anni, Esseff, sacerdote della diocesi di Scranton e già direttore spirituale di santa Teresa di Calcutta, è da decenni uno dei pochi esorcisti attivi negli Usa, dato che anche nella Chiesa stessa il ruolo dell’esorcista è stato a lungo sottovalutato. Determinato a mettere…

Continue Reading

Testimonianza / Ecco dove la Chiesa fiorisce. E perché

di Miria Ciucci Ormai da diversi anni ci definiamo cattolici erranti, come pecore senza pastore in cerca di scampoli di Chiesa viva e vera. E dobbiamo essere grati al Signore che, in questa landa spesso desolata, non ci ha lasciati mai troppo tempo senza incontrare qualche luce e qualche piccola oasi che rinfranchi il cuore. Occorre tener desto il desiderio e investire tempo e spesso macinare parecchi chilometri. E così quattro anni fa, si direbbe quasi per caso, ma piuttosto direi per una di quelle che una nostra amica monaca chiama “Dio-incidenze”, siamo approdati a un corso di esercizi spirituali…

Continue Reading

Verso le elezioni / Un’idea per il voto

Caro Valli, mi inserisco, da lettore di Duc in altum e ormai antico militante del Ccd, nel dibattito sul tema del voto alle prossime elezioni politiche. Il nemico, l’orda mondialista ed anticristica, è ovviamente e diabolicamente molto potente; il Pd e tutto ciò che gravita intorno a questo partito è sostanzialmente una creatura del potere finanziario mondialista ed anticristiano, ma le infiltrazioni sono oramai diffuse in tutti gli altri partiti o movimenti politici, anche se in maniera poco rilevante, per ora, nelle formazioni nate contro vaccinazioni obbligatorie, chiusure, limitazioni alle libertà personali, eccetera. Formazioni, tuttavia, piccole e caratterizzate da rivalità…

Continue Reading

Contro la truffa ecologista. Una petizione per il clima

Scontro tra professori sulla questione dei cambiamenti climatici. Dopo l’Appello per il clima, contenuto nella petizione lanciata su Change.org Un voto per il clima, un gruppo di accademici ha risposto riproponendo la Petizione italiana sul clima già inviata a suo tempo ad alcuni politici. Una petizione che controbatte alle tesi dominanti e che imbarazza la Sinistra perché tra i firmatari c’è anche Franco Prodi, fratello di Romano. Ecco il testo della petizione. *** Noi sottoscritti, promotori della Petizione italiana sul clima, inviata nel 2019 alle massime autorità politiche e i cui contenuti hanno ricevuto, a livello internazionale, l’adesione del premio…

Continue Reading

Comunione sulla mano. Non cedere al “così fan tutti”

di Andrea Colombo Caro Aldo Maria, su Duc in altum [qui, qui, qui, qui, qui] ho letto con sgomento e con senso di grande tristezza le testimonianze e le tante umiliazioni subite dai fedeli che rifiutano la pratica ormai divenuta universale e in molti casi obbligatoria della Comunione sulla mano, già ampiamente diffusa in passato e ora, approfittando delle regole Covid implementate con estremo rigore dalla Chiesa bergogliana, imposta come la norma da quasi tutti i sacerdoti che celebrano il novus ordo di Paolo VI (proclamato da Bergoglio in Traditionis custodes l’unica liturgia legittima della Chiesa di rito Latino). Ora,…

Continue Reading

Verso le elezioni / Per chi votare? I lettori scrivono

Cari amici di Duc in altum, le vostre lettere sul prossimo appuntamento elettorale sono numerose e tutte significative. Grazie per la passione ma anche per la misura con cui manifestate le vostre idee. Le posizioni che emergono sono piuttosto eterogenee, ma ci sono alcune costanti. La prima: non votare Pd. La seconda: non fidarsi troppo di Fratelli d’Italia. La terza: votare i partiti antisistema, i quali dovrebbero però fare uno sforzo per aggregarsi. Ma molte altre sono le posizioni espresse, compresa quella di chi vede limiti e contraddizioni anche in alcuni schieramenti antisistema. Certo è che il cattolico si trova…

Continue Reading

Lettera / Carabinieri e matrimoni gay

Caro Valli, dopo aver letto su Duc in altum le riflessioni della lettrice Aldrovandi Feldman, vorrei tornare brevemente sulla vicenda del picchetto d’onore al “matrimonio” della carabiniera che ha sposato, indossando l’alta uniforme, una donna. Non appena ho visto il video della cerimonia, con i carabinieri che hanno composto il ponte di sciabole, ho chiamato la stazione dei carabinieri del mio paese. Mio padre era maresciallo dell’Arma e negli anni di piombo fu impegnato nella lotta al terrorismo. Prima ancora visse la Seconda guerra Mondiale, in Marina e nell’Arma, ed ebbe la medaglia d’oro al valor militare. Ovviamente, come può…

Continue Reading

Sul funerale in rito antico negato. Qualche domanda

di Aurelio Porfiri Nei giorni scorsi abbiamo letto su Duc in altum  [qui e qui] di una Messa secondo il rito tradizionale negata, nella diocesi di Trento, per il funerale di un uomo di quarantasei anni. In merito è forse il caso di fare qualche riflessione. La diocesi ha affermato di non aver mai negato la celebrazione della Messa tridentina (con cui il defunto si era sposato e aveva celebrato il battesimo dei figli) ma che la famiglia stessa aveva ventilato l’ipotesi di usare il cimitero come alternativa alla chiesa parrocchiale. La diocesi afferma in un comunicato: “Al parroco di…

Continue Reading

Perché, di fronte al Great Reset globalista, essere cattolici e identitari non solo non è peccato, ma è l’unica via d’uscita

di Carmelo López-Arias ReligiónenLibertad Negli anni Sessanta il 96% dei francesi si dichiarava cattolico e almeno la metà della popolazione era cattolica praticante. Mezzo secolo dopo, queste cifre erano crollate rispettivamente al 56% e al 4,5%. Questo problema della secolarizzazione è aggravato da un evidente processo che i sociologi chiamano “sostituzione della popolazione”: avviene attraverso ondate di immigrazione culturalmente eterogenee rispetto alla popolazione autoctona e con tassi di fertilità più elevati di quelli della popolazione ospitante. Una reazione culturale cattolica e patriottica “La scristianizzazione e la grande sostituzione vanno di pari passo. L’uragano migratorio sta completando la dispersione dei resti…

Continue Reading

In morte di Piero Angela

In queste ore Piero Angela viene salutato e onorato come un grande divulgatore scientifico, anzi come il campione della divulgazione scientifica. Onore e merito a un bravissimo giornalista che ha lavorato con passione per far crescere la conoscenza. Ma forse sarebbe più corretto dire che è stato il divulgatore di una certa idea di scienza. Un’idea razionalista, nutrita di spirito illuministico. Un’idea che va per la maggiore, ma che non è l’unica e, anzi, è messa sempre più in discussione proprio dagli stessi uomini di scienza, man mano che le frontiere della ricerca si spingono sempre più verso l’ignoto. Che…

Continue Reading

Comunione in bocca. Segni di speranza e qualche strategia

Cari amici di Duc in altum, a proposito della Comunione in bocca, tema più volte affrontato nel blog soprattutto grazie alle vostre testimonianze, propongo alcune  significative lettere che mi sono state inviate. *** Caro dottor Valli, sono una frequentatrice del suo blog e apprezzo molto il suo lavoro di riflessione sulla situazione della Chiesa. Volevo inserirmi nel discorso relativo alla Comunione in bocca, semplicemente per dare una testimonianza positiva. Concordo nel dire che l’attuale situazione della Chiesa è veramente drammatica, però ci sono anche piccole isole di luce, alle quali bisogna dare spazio nei nostri cuori per non perdere la…

Continue Reading

Dibattito / Per chi votare alle prossime elezioni? Nuovi contributi

Cari amici di Duc in altum, vi propongo qui altri contributi arrivati dai lettori sul tema “chi votare alle prossime elezioni”. Il tema è caldo, i messaggi tanti. Per forza di cose, sono costretto a selezionare. In generale emerge un gradissimo disorientamento. Non mancano, come vedrete, i giudizi forti. Preciso che pubblicare questi contributi non vuol dire, per me, necessariamente condividerli. Ringrazio tutti i lettori che, pur senza nascondere la passione, riescono a moderare i toni. *** Caro Valli, mi permetto di scrivere anche la mia opinione sull’argomento “per chi votare”. Prima cosa, bisogna votare. Non votare significa votare Pd,…

Continue Reading

Vescovi canterini e altari su materassini. Evviva la chiesa in uscita!

di Vincenzo Rizza Caro Aldo Maria, ho letto l’articolo sulla recente nomina del vescovo Staglianò a presidente della Pontificia accademica di teologia. La giusta e attesa promozione per un fine teologo che si è particolarmente distinto per originalità e ossequio al nuovo magistero. Tutti quegli sforzi sono stati infine premiati e il nostro potrà lasciare il piccolo palcoscenico di Noto (che gli andava evidentemente ormai stretto) per esibirsi su palchi ben più prestigiosi. Sanremo sarebbe stata la destinazione naturale, seppure ancora inadeguata per i talenti del Nostro. Finalmente egli potrà estendere i benefici della sua predicazione all’intero mondo cattolico e…

Continue Reading

La Chiesa del “secondo me” e la formazione del clero

di Pietro Licciardi La vicenda di don Mattia Bernasconi, il sacerdote di Cesano Maderno che a Crotone, dove si trovava con un gruppo di giovani aderenti all’associazione Libera, ha celebrato una Messa in costume da bagno, immerso sino alla cintola in mare e usando per altare galleggiante un materassino da spiaggia, ha suscitato parecchie polemiche, specialmente tra i cattolici. Come al solito il “popolo dei social” si è diviso in due partiti contrapposti: chi ha giustamente stigmatizzato il gesto, in quanto è una palese mancanza di rispetto alla sacralità del rito, una banalizzazione della liturgia e una manifesta perdita del senso del…

Continue Reading

Sei un lettore di Duc in altum? Ti piace questo blog? Pensi che sia utile? Se vuoi sostenerlo, puoi fare una donazione utilizzando questo IBAN:

IT64Z0200820500000400192457
BIC/SWIFT: UNCRITM1D09
Beneficiario: Aldo Maria Valli
Causale: donazione volontaria per blog Duc in altum

Grazie!