Blog

Report: “Il Vaticano ha investito in un fondo altamente speculativo che scommetteva sull’arrivo di una catastrofe”

Nella puntata in onda lunedì alle 21.20 su @RaiTre:#Report ha scoperto che la Segreteria di Stato vaticana ha investito in un fondo altamente speculativo che scommetteva sull’avverarsi di eventi catastrofici che sconvolgessero gli equilibri geopolitici mondiali. pic.twitter.com/KO47MZMznc — Report (@reportrai3) April 9, 2021  

Continue Reading

Vaccini, aborti, giudizio bioetico e mondo pro-life

Cari amici di Duc in altum, la questione dei vaccini e della loro derivazione da linee cellulari provenienti da aborti continua a far discutere. In proposito ricevo da un lettore (che purtroppo non può apparire con il suo nome) questa riflessione che chiama in causa anche il mondo pro-life. *** Carissimo dottor Valli, la questione dei cosiddetti “vaccini Covid” è complessa e chiama in campo diverse competenze. Mi limito a rilevare che: 1) non si tratta di vaccini ma di terapie geniche con auspicato effetto preventivo; 2) tali terapie geniche anti-Covid sono in fase sperimentale; 3) per la produzione e/o…

Continue Reading

Giovani e Covid / Tema: “Ho diciotto anni e questa è la mia non-vita”

“Ho diciotto anni e non posso andare a scuola… Ho diciotto anni e non posso fare sport…  Ho diciotto anni e non posso andare la domenica a pranzo dai miei nonni… Ho diciotto anni e non posso viaggiare, scoprire, conoscere”. Sono alcuni brani tratti da un tema scritto da una ragazza dei nostri tempi, questi nostri tempi di lockdown e distanziamento sociale. Una testimonianza, sulla quale meditare, accompagnata da alcune parole, altrettanto significative, della mamma. “I miei figli – scrive la signora – hanno quattordici e diciotto anni e non si lamentano nemmeno più, la loro è apatia totale. Il maschio passa…

Continue Reading

Strano dunque vero / Uomo che si dichiara donna vuole diventare suora e dice: “Andrò dal papa”

Non so se ricordate la rubrica Strano dunque vero, che ho tenuto su Duc in altum per un po’ di tempo. Bene, anche se la rubrica è ormai un ricordo (il mondo ormai è tutto strambo e la rubrica avrebbe avuto bisogno di una decina di puntate al giorno) ho pensato di riesumarla per questa notizia: «Uomo che si dichiara donna vuole diventare suora e dice: “Non mi arrenderò, anche se dovessi andare in Vaticano”». Potevo lasciarmi scappare questa occasione? Certo che no L’uomo-donna in questione, Eefje Spreuters, belga, quarantasei anni, si dichiara cattolico/a ed è fermamente intenzionato/a a entrare…

Continue Reading

Il papa e l’equivoco (voluto?) sulle “religioni abramitiche”

di Luis Sergio Solimeo Durante il suo viaggio in Iraq (5-8 marzo), papa Francesco ha ripetuto più di una volta che Abramo è alla radice del Giudaismo, del Cristianesimo e dell’Islam. Al suo arrivo, ha detto alle autorità civili che stava arrivando in quella terra “legata, attraverso il Patriarca Abramo e numerosi profeti…alle grandi tradizioni religiose dell’Ebraismo, del Cristianesimo e dell’Islam”[1]. Il Sommo Pontefice ha ribadito l’idea il giorno dopo in un incontro interreligioso presso le rovine di Ur, dichiarando che sarebbe tornato “alla nascita delle nostre religioni. Qui, dove visse Abramo nostro padre”. Nella preghiera dei figli di Abramo…

Continue Reading

Se Bergoglio salva Giuda…

di Maurizio Blondet  E così abbiamo appreso dall’Osservatore Romano che Bergoglio s’è messo nello studio un quadro dove Gesù, nudo e appena risorto, “abbraccia Giuda dopo averlo tolto dall’albero su cui si è tolto la vita”. “Scandalo della misericordia” flauteggia l’adulatore. Non ci scandalizzeremo; vedremo invece la cosa come evidente sintomo del suo Disturbo Narcisista di Personalità, confessione – involontaria ma trasparente, come i sintomi psichici, al di là delle intenzioni di chi ne è affetto – della miseranda condizione spirituale del soggetto. Perché, se un cattolico – e un alto prelato – ha i suoi motivi per identificarsi con Giuda e cerca…

Continue Reading

Cancellare Atene e Roma dalla storia? Come ostracizzare la ragione stessa

Ecco l’appello, pubblicato su Le Figaro, di alcuni professori universitari – francesi, belgi e italiani – a difesa dello studio del mondo greco-latino. Lo hanno sottoscritto ellenisti, latinisti, storici, filosofi. Tra loro Chantal Delsol e Rémi Brague dell’Institut de France, Pierre Vermeren dell’Université Paris I-Panthéon-Sorbonne e Jean-Marie Salamito dell’Université de la Sorbonne. *** Lo studio dell’Antichità è nocivo. È quanto affermano oggi alcuni professori di storia antica, di latino e di greco in varie università americane. Un movimento partito da Stanford sta mettendo in discussione l’esistenza di queste discipline (gli ‘studi classici’) nei campus universitari, sostenendo che imporrebbero nell’istruzione un…

Continue Reading

Der in den Patienten verwandelte Bürger oder der maskierte Mensch

Von Armin Schwibach Leviathan – ein Satan nahestehendes Ungeheuer aus der jüdischen Mythologie, „liwjatan“, „der sich Windende“, das kosmische Seeungeheuer, das am Ende der Welt von Gott besiegt werden soll. In der Moderne wurde dieses hebräische Wort לִויָתָן zum Symbolbegriff und zur gern gebrauchten Metapher für Allmacht. So regte das Ungeheuer Thomas Hobbes zu seiner berühmten staatsphilosophischen Schrift „Leviathan“ (1651) an. Die Allmacht des Staates wird da mit der Unbezwingbarkeit des Ungeheuers verglichen. Dabei ist der Mensch für Hobbes kein aristotelisches „animal sociale“, dessen seinsmäßige Bestimmung das Gesellschaftliche ist. Dagegen kennzeichnen den Menschen in der Welt eines Hobbes drei Abtriebe: Verlangen,…

Continue Reading

Mi fe sepultada bajo doce centímetros de taco. Historia de una conversión

por Valentina Lazzari [La autora nació en Buenos Aires donde transcurrió su infancia y adolescencia. En su juventud, se trasladó a Milán donde, incursionando en el mundo de la moda, alcanzó una posición relevante y exitosa, hasta que algo ocurrió en el metro. Actualmente, es colaboradora del blog de Aldo Maria Valli, además de estimada amiga] *** Es la tarde del 10 de septiembre de 2001 y estoy en el metro de Milán esperando a una amiga. Mientras aguardo, mi mirada se posa en el borde de una cesto de basura. Allí veo un rosario de plástico, hecho en forma…

Continue Reading

Il sigillo papale sulla Nuova Religione Condivisa

Mi scrive il lettore Giovanni Butta: «Caro Valli, “Andate in tutto il mondo e vaccinate tutte le genti. Chi sarà vaccinato sarà salvo, chi non lo sarà, sarà condannato”. Cito dal Vangelo secondo Bergoglio. Il messaggio pasquale, tradotto urbi et orbi dai media, è che, nei giorni della Salvezza, il capo della Chiesa vede nel preparato iniettabile il solo Rimedio per l’umanità angosciata e smarrita. Si dirà: “No, non intendeva esattamente questo”; “Sì, ma ha detto anche altro”; “Eh, ma non poteva non dirlo”. Sarà. Ma uno navigato come lui doveva prevedere che quella affermazione, pronunciata in quel contesto, sarebbe…

Continue Reading

Vaccinazione obbligatoria per il personale medico. Una testimonianza controcorrente

Vi propongo la traduzione della lettera della dottoressa Katya Polyakova pubblicata dal British Medicine Journal. L’autrice è un medico, con esperienza di direttore sanitario in un ospedale del Kent. Il British Medicine Journal, prestigiosa rivista scientifica, ha aperto un dibattito circa l’obbligatorietà della vaccinazione per il personale sanitario in Gran Bretagna. Ricordiamo che l’Italia è diventata il primo paese in Europa a rendere obbligatoria la vaccinazione contro il Covid-19 per gli operatori sanitari che svolgono l’attività nelle strutture sanitarie, nelle RSA, nelle comunità pubbliche e private, in farmacie, parafarmacie e studi professionali. Le professioni citate dal decreto sono generiche. Le…

Continue Reading

Su come è facile perdere la libertà

Cari amici di Duc in altum, su Rai Cultura parlo del mio saggio Virus e Leviatano, edito da Liberilibri. Trovate il video qui. Nella pagina Filosofia di Rai Cultura il libro e il sottoscritto vengono presentati come segue. *** Aldo Maria Valli parla del suo saggio Virus e Leviatano, pubblicato nel 2020 da Liberilibri. Un saggio su alcuni argomenti riguardanti la nostra libertà, nato durante il primo lockdown del marzo 2020 e che si può definire di filosofia politica. L’autore nota la facilità con la quale, in seguito alla pandemia, noi abbiamo eliminato le libertà fondamentali e siamo caduti in una forma…

Continue Reading

Hans Küng. Un ricordo

È morto oggi nella sua casa di Tubinga il teologo Hans Küng. Era nato il 19 marzo 1928. Nel 1979 la Congregazione per la dottrina della fede gli revocò l’autorizzazione all’insegnamento della teologia dogmatica a causa delle sue tesi contrarie all’infallibilità papale. Accanito contestatore della dottrina cattolica tradizionale e autore di numerosi libri, nel 1995 fondò la Stiftung Weltethos, Fondazione per l’etica mondiale. *** di Aldo Maria Valli Me lo ricordo bene, Hans Küng. Lo incontrai due volte. La prima all’inizio degli anni Novanta, quando lavoravo alla Rai di Milano, per un bel programma che si chiamava Europa. La seconda,…

Continue Reading

Comment “Amoris laetitia” a permis à un journaliste de voir clair sur le Concile

Le vaticaniste Aldo Maria Valli a été interrogé au micro de Radio Spada le 27 février 2021. Au cours de cet entretien, il a expliqué comment il avait découvert la Tradition et les effets du concile Vatican II sur la vie de l’Eglise. Voici les extraits les plus significatifs de ce témoignage courageux. Les passages en gras sont de la rédaction de DICI. Radio Spada : Si vous deviez résumer en quelques lignes votre position sur cet événement historique qu’a été pour l’Eglise Vatican II et ses conséquences, que nous diriez-vous ? Aldo Maria Valli : J’ai nourri de l’admiration pour de nombreux acteurs…

Continue Reading

“Non abbandonarci alla tentazione”, ovvero quando la pezza è peggiore del buco

di Lorenzo Gnavi Bertea Gerarchia delle fonti e “illegittimità” della traduzione della Cei Vorrei affrontare la questione della nuova traduzione del Padre nostro proposta dalla Cei partendo non dall’esegesi del testo originale greco, ma dall’analisi della gerarchia delle fonti deputate a “normare” il diritto divino positivo (quello, cioè, che ci arriva per il tramite della Rivelazione e della Tradizione) e di cui la Chiesa cattolica è depositaria. Il principio giuridico della “gerarchia delle fonti” sancisce che una norma di grado inferiore non può contrastare con una norma di grado superiore; e che nel caso in cui avvenga un tale contrasto…

Continue Reading

Ancora su Roma senza papa e papa senza Roma

Cari amici di Duc in altum, il mio articolo Roma senza papa non smette di suscitare reazioni e commenti. Tra gli ultimi contributi, due lettere da parte di altrettanti lettori del blog. Le propongo qui. *** Caro Valli, Roma senza papa si intitola un suo fondamentale articolo recente. Giustissimo, concordo appieno! Ma è d’uopo essere coerenti: se si dice che Roma è senza papa, è contraddittorio, poi, dire che Bergoglio è comunque papa. Ubi Petrus ibi Ecclesia? Già, ma (ammesso che non sia tuttora papa Benedetto) nella storia più volte la Chiesa ha vissuto periodi di sede vacante anche di…

Continue Reading

Coniglietti e libertà

di Andrea Orsini Quest’anno gli auguri di Pasqua li faccio con l’eccellente cioccolato Läderach, una delle migliori marche svizzere, che produce fra l’altro questi simpatici e beneauguranti coniglietti. Un prodotto squisito, che nasce da una sapiente lavorazione artigianale, ma non soltanto questo. Dovete sapere che da tempo l’azienda Läderach è nel mirino delle associazioni abortiste e LGBT+ (che dicono di rappresentare Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transessuali e “gender fluid” di ogni tipo). Questo perché la famiglia Läderach, proprietaria dell’azienda, sostiene apertamente, e addirittura finanzia, le campagne contro l’aborto e contro la legalizzazione del matrimonio omosessuale. Di conseguenza, diverse boutique dell’azienda sono…

Continue Reading

Meditazione / Carlo Maria Viganò: “Gli apostoli e i martiri di ieri rivivono negli apostoli e nei martiri di oggi”

Passio Ecclesiae. Meditazione in Passione et Morte Domini di Carlo Maria Viganò, Arcivescovo Questa è la vostra ora, è l’impero delle tenebre. Lc 22, 53 I testi della liturgia del Triduo Sacro ci colpiscono, come un colpo di frusta, per la cruda brutalità dei tormenti ai quali il Salvatore è stato sottoposto per volontà del Sinedrio, su ordine del Procuratore romano. La massa, istigata dai sommi sacerdoti, invoca il sangue innocente del Figlio di Dio su di sé e sui propri figli, rinnegando nell’arco di pochi giorni il trionfo tributatogli con l’ingresso in Gerusalemme. Le acclamazioni e gli hosanna si volgono…

Continue Reading