Aldo Maria Valli

Malta / La vicenda di padre Muscat, accusato di omofobia dallo Stato e anche dalla Chiesa

Cari amici di Duc in altum, ricevo dall’avvocato Gianfranco Amato questo articolo sul caso riguardante un sacerdote maltese. *** Sosteniamo Padre David Muscat di Gianfranco Amato   Per comprendere cosa potrebbe capitare ad alcuni preti nell’ipotesi in cui si introducesse anche in Italia una legge contro la cosiddetta “omofobia” – tipo DdlL Zan – basta dare un’occhiata a quello che capita nei dintorni della penisola. Non occorre andare molto lontano. È sufficiente attraversare il mare e arrivare fino all’isola di Malta, dove l’anno scorso è stata approvata la modifica del codice penale secondo lo spirito voluto dal nostro onorevole Zan e i…

Continue Reading

Siamo venuti per “onorarlo”? Se il risultato dell’ecumenismo è di non riconoscere la divinità di Gesù

Cari amici di Duc in altum, ricevo dal Giovane Prete questo commento, tanto pacato nella forma quanto corrosivo nella sostanza, a proposito della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. *** del Giovane Prete Caro Aldo Maria, dal 18 al 25 gennaio si è svolta la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, a cui hanno aderito anche i cattolici mediante l’Ufficio nazionale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso. Personalmente, non sono iniziative che mi fanno palpitare il cuore ma va bene così. Tuttavia quello che è inaccettabile è il titolo scelto: In Oriente abbiamo visto apparire la sua stella…

Continue Reading

Canada / La carovana dei camionisti contro le normative Covid. Ampia solidarietà dai cittadini

“Freedom Convoy 2022”, che ha iniziato a circolare verso Est a partire dal Canada occidentale durante il fine settimana, si è trasformato in un movimento di base. Migliaia aia di camionisti canadesi hanno iniziato uno “slow roll”, una lenta marcia verso Ottawa questo fine settimana per protestare contro le normative draconiane sulle vaccinazioni Covid e altre regole imposte dal primo ministro canadese Justin Trudeau e dai premier provinciali. Il  movimento Freedom Convoy 2022  ha raccolto 3,5 milioni di dollari in soli undici giorni: un ampio supporto sia per i camionisti canadesi impegnati contro le vaccinazioni sia per tutti gli autotrasportatori che attraversano…

Continue Reading

I vescovi italiani e i nuovi sacramenti pandemici

di Fraternità sacerdotale san Pio X Attualmente, nonostante in Italia sia in vigore un “super green pass” che prevede la vaccinazione per prendere parte a quasi tutte le attività della vita civile, l’accesso ai luoghi di culto e la partecipazione alle funzioni sacre rimane regolato da un protocollo del governo del 7 aprile 2020, controfirmato dalla Conferenza episcopale italiana. Non è ora il luogo di discutere il valore legale (anche partendo dagli iniqui princìpi della Costituzione italiana e del pessimo Concordato del 1984) di un simile documento. Resta il fatto che l’accesso alle funzioni sacre è tuttora possibile senza vaccino…

Continue Reading

La vera sinodalità nella Chiesa: percorrere insieme la strada che è Gesù, via, verità e vita

di monsignor Héctor Aguer* Recentemente nella basilica di San Pietro è stata inaugurata la XVI sessione del sinodo dei vescovi. Fin dalla sua nascita, per volontà di Paolo VI, il sinodo è diventato praticamente un’istituzione del governo ecclesiale. Ma si tratta di una risorsa a cui la Chiesa ha fatto ricorso molte volte lungo la sua storia, fin dall’antichità, nelle diverse regioni e province ecclesiastiche. Anche se scopo di questo scritto non è fare un trattato sulla storia dei sinodi, sottolineo che il sinodo è un riflesso della vita ecclesiale che appassiona e permette di apprezzare l’organizzazione delle Chiese locali…

Continue Reading

Cattiveria e stupidità. Ecco chi comanda nell’Italia trasformata in carcere

di Francesco Lamendola Una donna in quarantena per il Covid sente un terribile schianto, si affaccia e vede un motociclista che è andato a sbattere e giace riverso nel fosso: corre fuori per soccorrerlo, e si becca una condanna penale a due mesi di galera, commutata poi in una multa di 4.500 euro. Non avrebbe dovuto uscire di casa, non avrebbe dovuto seguire l’impulso di prestare soccorso a un ferito. Secondo episodio: delle ragazze vengono molestate e aggredite in una grande città, sotto gli occhi dei poliziotti, i quali stanno a guardare, senza muovere un dito. Quando infine riescono a svincolarsi dai…

Continue Reading

La sicurezza percepita e il nuovo corpo di polizia: gli spaventapasseri

di Centro studi Giuseppe Federici – Per una nuova insorgenza Insieme ai canti dai balconi, la luce in fondo al tunnel e “andrà tutto bene”, dicevano “ne usciremo migliori”. In realtà non solo non siamo migliorati, ma peggioriamo quotidianamente. In tutta Italia la delinquenza aumenta, in alcune realtà in modo abnorme, e le forze dell’ordine, disperse sul territorio a gestire altro che non sia la sicurezza, male addestrate e guidate ancora peggio, non riescono ad arginare l’illegalità incalzante. A Bari, come altrove, intere zone sono in mano a spacciatori, bande di nuovi cittadini si fronteggiano, spesso alticci, in pieno centro,…

Continue Reading

Aborto / La neolingua di Biden-Harris

Il 22 gennaio 1973 la Corte Suprema degli Stati Uniti decideva la legalizzazione dell’aborto, una sentenza spartiacque. La decisione della Corte, conosciuta come la sentenza Roe contro Wade, condizionò la legislazione di quarantasei Stati dell’Unione su cinquanta. Jane Roe fu il nome dato a Norma Leah McCorvey, cittadina del Texas, per tutelarne la privacy durante il processo. Henry Wade era il procuratore distrettuale che difendeva la normativa vigente. La Corte diede ragione a Norma Leah McCorvey (Jane Roe), basandosi sull’interpretazione del XIX emendamento della Costituzione, in cui si dichiara che l’elenco dei diritti individuali può essere integrato da altri diritti,…

Continue Reading

Università britanniche abbandonano le lobby Lgbt. Ecco perché

provitaefamiglia.it Le università scozzesi si sono ritirate dalla classifica compilata dalla lobby Lgbtq+ Stonewall, che elenca le istituzioni accademiche che limitano la libertà accademica e il dibattito sui diritti dei transgender. L’Università di Edimburgo e l’Università di Glasgow, infatti, non hanno presentato la richiesta di essere inserite nell’indice di uguaglianza di Stonewall. Negli anni precedenti l’Università di Edimburgo aveva espresso apertamente il proprio orgoglio nel partecipare al Workplace Equality Index, scrivendo nella sezione Equality, Diversity and Inclusion del suo sito web: “L’Università è stata lieta di salire di ottanta posti, classificandosi al 121° posto, nel febbraio 2020. Questo segna un aumento di duecento posti…

Continue Reading

Austria / Il cardinale Schönborn licenzia il diacono critico sulla legge che obbliga al vaccino

di Jules Gomes   L’arcivescovo di Vienna, noto per aver sfidato l’insegnamento della Chiesa, ha licenziato un fedele diacono dal suo ruolo di cappellano della polizia per punirlo a causa delle proteste contro la dittatura da coronavirus che sta travolgendo l’Austria. Il cardinale austriaco Christoph Schönborn, che promuove la blasfemia attraverso messe heavy metal e l’attivismo omosessuale, ha scritto al diacono Uwe Eglau licenziandolo “con effetto immediato” dalle sue funzioni di “diacono onorario nella cappellania di polizia”. Nella lettera Schönborn censura le “pubbliche dichiarazioni di Uwe Eglau, sotto forma di lettera aperta al ministro federale degli Interni, circa le misure del governo per combattere…

Continue Reading

IL PESCE PICCOLO. UNA STORIA DI VIRUS E SEGRETI

Il pesce piccolo. Una storia di virus, segreti e omertà

In inglese c’è una parola, whistleblower, che in italiano non ha un immediato corrispettivo. Letteralmente il whistleblower è il soffiatore di fischietto. Immagine che sta a indicare chi, lavorando all’interno di un’organizzazione, di un’azienda pubblica o privata, si trova a essere testimone di un comportamento irregolare, illegale, potenzialmente dannoso per la collettività, e decide di segnalarlo all’interno dell’azienda stessa o all’autorità giudiziaria o all’attenzione dei media, così da porre fine a quel comportamento. Secondo l’Accademia della Crusca, il fatto che in italiano manchi un termine corrispondente è significativo: è il riflesso linguistico della mancanza, nel nostro contesto socio-culturale, di un…

Continue Reading

La Sinistra, la corsa al Quirinale e… Napo Orso Capo

Leggo che per la corsa al Quirinale Partito Democratico, Movimento 5 Stelle e Leu (che non è una brutta malattia ma sta per Liberi e Uguali) “potrebbero convergere sulla candidatura di Andrea Riccardi”. E subito – non me ne vogliano i tre partiti né il professor Riccardi – mi viene in mente lo sketch di Corrado Guzzanti / Walter Veltroni il quale, assieme a Germana Pasquero / Livia Turco, cerca spasmodicamente il candidato della Sinistra. Quelli che come me hanno una certa età lo ricorderanno. Correva l’anno 2001 e la trasmissione era L’ottavo nano. Livia Turco ce la mette tutta…

Continue Reading

Abusi, Camisasca: “Una trama anti Ratzinger dentro la Chiesa”

gazzettadireggio.gelocal.it «È una manovra contro Ratzinger. E viene da dentro la Chiesa». Lo dice in una intervista al Corriere della Sera monsignor Massimo Camisasca, 75 anni, fino a pochi giorni fa vescovo di Reggio Emilia, commentando l’accusa rivolta al Papa emerito di aver coperto, negli anni in cui era arcivescovo di Monaco di Baviera, casi di pedofilia. «Tutti noi vescovi italiani naturalmente me compreso, siamo profondamente convinti che gli abusi sessuali compiuti su minori, oltre a quelli morali e di autorità, siano un gravissimo delitto. Tanto più grave se compiuto da una persona consacrata, da un religioso, da un educatore» spiega chiarendo che «dell’estensione numerica…

Continue Reading

Assistere prima chi è vaccinato? Risposta alla tesi di un teologo moralista

“In caso di scarsità di mezzi è giusto assistere prima chi è vaccinato”. Questa la tesi sostenuta da monsignor Mauro Cozzoli in una lettera al quotidianosanità.it. Una presa di posizione che, soprattutto perché arriva da un teologo moralista che insegna in un ateneo pontificio ed è assistente spirituale dei medici di Roma, ha suscitato stupore e perplessità fra i lettori di Duc in altum. Come spiega il contributo che qui vi propongo. *** di padre Attilio F. Fabris A una prima lettura veloce mi era sembrata una dichiarazione degna di qualche conduttore televisivo, poi, con incredulità, ho letto il nome…

Continue Reading

La musica sacra e la gloria di Dio

di Aurelio Porfiri Che cosa intendiamo dire quando definiamo la musica liturgica come preghiera? Sappiamo bene che secondo il grande sant’Agostino chi canta prega due volte. Ma che significa? Innanzitutto dobbiamo toglierci dalla mente l’idea di musica come divertimento. Questa è una funzione che certamente possiamo riconoscere alla musica, ma non è la sua funzione principale e più importante. La musica, come aveva riconosciuto bene Ludwig van Beethoven, è la più alta e profonda forma di conoscenza. Dunque, non si applicherà questa forma di conoscenza all’obiettivo più alto, che è Dio? E Dio in questo caso non solo è il…

Continue Reading

Ma il fine non giustifica mai i mezzi

di Giovanni Formicola Caro Aldo Maria, il tuo anonimo lettore (L’albero e i frutti. Osservazioni sulla nota della Congregazione per la dottrina della fede in materia di vaccini) dice tante cose giuste su Congregazione per la dottrina della fede e “vaccini” (uso le virgolette perché, come ben sai,  vaccini non sono), ma anche lui come tanti pure giustamente avversi ai “vaccini” e alle posizioni di troppi uomini di Chiesa, Papa e Cdf (questa con minore compromissione, perché riconosce che non può sussistere un’obbligazione morale e sociale a vaccinarsi) compresi, mi sembra che non colga il vero nodo della questione, Sinteticamente. 1.Che…

Continue Reading

Non solo “super green pass”, ora arriva il “green pass booster”

La novità introdotta (in sordina) dal decreto e dall’ultimo dpcm. Hai fatto due dosi? Non bastano. *** nicolaporro.it Lo avevamo detto: presto finiranno col chiamare “no vax” pure chi s’è sottoposto a due dosi di vaccino e tentenna nell’inocularsi la terza. E infatti stiamo andando in questa direzione: il decreto del 24 dicembre ha introdotto (e il dpcm di ieri ribadito) una nuova fattispecie oltre il “green pass base” (con tampone) e il super green pass (vaccinati 2 dosi e guariti). Si chiama “green pass booster” ed è la super mega certificazione verde cui possono aspirare solo i triplo-vaccinati. Il green pass booster nelle…

Continue Reading

“Abbiamo calpestato la scienza e il diritto”. La denuncia dell’infettivologo Christian Perronne

“Scienza e diritto sono stati calpestati. Lo scandalo più grande di questa epidemia sta nell’aver definito vaccini questi prodotti”. Parole di Christian Perronne, infettivologo francese, ex presidente del dipartimento di malattie infettive e tropicali dell’Istituto Raymond-Poincaré di Garches (Hauts-de-Seine). Intervenuto al parlamento del Lussemburgo, Perronne, per quindici anni consulente del governo francese per la gestione delle crisi sanitarie e delle epidemie ed ex consulente dell’Oms, ha denunciato apertamente lo stato sperimentale e l’ alta pericolosità dei farmaci a mRNA: “Nei paesi più vaccinati, oltre il 90% delle terapie intensive è occupato da persone con due o tre dosi. Tutti i…

Continue Reading

Il British Medical Journal chiede i “dati grezzi” sulla sperimentazione. E li vuole subito

di Giulia Burgazzi Il BMJ (British Medical Journal), una delle Bibbie della medicina, chiede i dati grezzi relativi alla sperimentazione dei vaccini e dei farmaci contro il Covid.  Li chiede subito. Scrive che sono indispensabili per un controllo indipendente. I dati grezzi sono quelli completi e non elaborati in vista della presentazione a chicchessia. Possiedono in modo più o meno dettagliato i dati grezzi le agenzie che hanno dato il via libera a vaccini e farmaci anti Covid. Ad esempio, la statunitense Fda e l’europea Ema. Tuttavia, salvo parziali eccezioni, non li mettono a disposizione della comunità scientifica. Ovviamente le grandi industrie farmaceutiche che hanno messo a punto farmaci e…

Continue Reading

Mistero Speranza, inamovibile ministro del lockdown. E non per caso

Non so se, come scrive Maurizio Blondet, “il vero dittatore è Speranza” e “Draghi è solo il suo subalterno”. Certo è che il ministro, nonostante i pessimi risultati della sua gestione, è inamovibile, intoccabile, incriticabile. Perché? Quale la storia di questo politico dalle origini oscure e che sembra godere di ogni tipo di immunità? *** di Davide Rossi* Da assessore all’urbanistica del Comune di Potenza a ministro della salute. Questa la parabola misteriosa della carriera di Roberto Speranza. Sì, è vero che nel mezzo ha fatto il capogruppo del Pd alla Camera quando era segretario Bersani, ma chi se lo ricordava?…

Continue Reading