Aldo Maria Valli

“Duc in altum” è anche su Telegram

Cari amici di Duc in altum, ricordo che i contributi che appaiono nel blog sono disponibili anche su Telegram. Potete cercarmi digitando il mio nome, Aldo Maria Valli, oppure cliccate su questo link: https://t.me/aldomariavalli e poi scegliete: unisciti al canale.  A.M.V. _____________________________________________________________________ Cari lettori, ecco i miei ultimi libri: Aldo Maria Valli, Non avrai altro Dio. Riflettendo sulla dichiarazione di Abu Dhabi, con contributi di Nicola Bux e Alfredo Maria Morselli (Chorabooks, 2020) Aldo Maria Valli, Gli strani casi. Storie sorprendenti e inaspettate di fede vissuta (Fede & Cultura, 2020) Aldo Maria Valli, Le due Chiese. Il sinodo sull’Amazzonia e i…

Continue Reading

Perché peccando ho meritato i tuoi castighi. Un teologo davanti al coronavirus

Cari amici di Duc in altum, esce in questi giorni il nuovo libro di padre Giovanni Cavalcoli: Perché peccando ho meritato i tuoi castighi. Un teologo davanti al coronavirus (Chorabooks). Oggi, alle ore 17, padre Cavalcoli parlerà del suo libro con padre Serafino Lanzetta e Aurelio Porfiri. Diretta Facebook nel gruppo Theologia e diretta Youtube nel canale Ritorno a Itaca. A.M.V. ***  «Mio Dio mi pento e mi dolgo dei miei peccati, perché peccando ho meritato i tuoi castighi». Queste sagge parole ispirate alle Scritture ed alla più genuina ascetica cristiana sono messe a repentaglio, per non dire respinte dall’ondata…

Continue Reading

Così don Gianluca è stato prelevato e portato via. Per il reato di “diverso pensiero”

A Castelletto di Leno (millecinquecento abitanti, provincia di Brescia) c’era una volta un parroco. Questo parroco si chiamava don Gianluca Loda e aveva una strana abitudine. Anzi, tre. La prima era quella di pensare con la sua testa, la seconda era quella di dire ciò che pensava, la terza quella di pensare cose piuttosto diverse da quelle imposte dal pensiero dominante. Per esempio, nell’aprile del 2017 don Gianluca disse che in Europa è in atto un’invasione islamica pianificata, studiata e calcolata a livello mondiale, denunciò la profanazione di un presepio nella sua frazione, invitò a riflettere sulla crisi demografica, disse…

Continue Reading

“Una parola al giorno” è terminata. Ecco quel che resta

Cari amici di Duc in altum, ieri, con la parola “Normalità”, ho deciso di mettere termine alla rubrica Una parola al giorno, che era iniziata due mesi fa, il 23 marzo. La rubrica era nata per tenerci compagnia durante la quarantena e non perdere la buona abitudine di pensare con la nostra testa. La quarantena è finita e dunque è terminata anche la rubrica. Spero non finirà la buona abitudine di pensare con la nostra testa. Per un pensiero conclusivo ho chiesto aiuto a un amico, Paolo Gulisano. Chi meglio di lui? Scrittore, giornalista, saggista e medico (epidemiologo), grande conoscitore…

Continue Reading

Una parola al giorno / Normalità

Piano piano, dopo la quarantena da pandemia, stiamo tornando alla normalità. Lo confermano i titoli dei giornali. Eccone alcuni di oggi. La mafia prospera nell’ombra. Salvini: “Mafiosi in galera!”. Renzi: “Ora dalle parole ai fatti!”. Scuola: il governo diviso sui concorsi. Cuneo: donna uccisa in piazzale supermercato. Roma: boom di rifiuti ingombranti lasciati per strada. L’Argentina è tecnicamente in fallimento. La parmigiana di melanzane? In padella cuoce prima e meglio. Sì, direi che ci siamo quasi. Ancora un piccolo sforzo: la normalità è dietro l’angolo. A.M.V.      

Continue Reading

“Duc in altum” è anche su Telegram

Cari amici di Duc in altum, ricordo che i contributi che appaiono nel blog sono disponibili anche su Telegram. Potete cercarmi digitando il mio nome, Aldo Maria Valli, oppure cliccate su questo link: https://t.me/aldomariavalli e poi scegliete: unisciti al canale.  A.M.V. _____________________________________________________________________ Cari lettori, ecco i miei ultimi libri: Aldo Maria Valli, Non avrai altro Dio. Riflettendo sulla dichiarazione di Abu Dhabi, con contributi di Nicola Bux e Alfredo Maria Morselli (Chorabooks, 2020) Aldo Maria Valli, Gli strani casi. Storie sorprendenti e inaspettate di fede vissuta (Fede & Cultura, 2020) Aldo Maria Valli, Le due Chiese. Il sinodo sull’Amazzonia e i…

Continue Reading

Dilettanti al governo, evoluzione totalitaria, irrilevanza pubblica della Chiesa, futuro dei cattolici / Intervista all’avvocato Amato

Cari amici di Duc in altum, vi propongo, tratta dal sito dell’Osservatorio internazionale cardinale Van Thuân sulla Dottrina sociale della Chiesa, una esaustiva intervista di Samuele Cecotti all’avvocato Gianfranco Amato, nella quale, oltre a un’assai opportuna analisi della situazione, troverete delineati alcuni scenari per il futuro, specie in riferimento alla “resistenza cattolica”. A.M.V. *** La crisi sanitaria connessa alla pandemia da Covid-19 ha generato processi economici e politici su scala planetaria tali da delineare un quadro nuovo e preoccupante, lasciando già ora intravvedere una fortissima recessione economica globale e gravi indizi di un incipiente totalitarismo post-moderno. Le questioni che una…

Continue Reading

“Basta con l’utilizzo della pandemia per promuovere l’aborto”

“Le Nazioni Unite non dovrebbero usare questa crisi come un’opportunità per promuovere l’accesso all’aborto come servizio essenziale”. Parola di John Barsa, responsabile dell’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale (Usaid) che così si è rivolto al segretario generale delle Nazioni Unite, chiedendo di mettere fine alle iniziative fondate sull’idea che l’accesso all’aborto sia un aiuto umanitario “essenziale” durante la pandemia di Covid-19. Nella lettera, che non ha precedenti nei rapporti tra Usaid e Onu, Barsa (che vedete nella foto) si rivolge al segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres accusando le Nazioni Unite di “aver posto cinicamente la fornitura di servizi…

Continue Reading

Una parola al giorno / Burattino

L’Assemblea mondiale della sanità (World Health Assembly), organo legislativo dell’Organizzazione mondiale della sanità (World Health Organization) ha votato quasi all’unanimità una risoluzione che promuove un’inchiesta indipendente sulle origini del coronavirus. Solo che, per non dispiacere al governo di Pechino, nella risoluzione non si nomina mai la Cina. In realtà nella prima bozza la Cina era nominata, ma Pechino, con l’appoggio dell’Unione europea, è riuscita a far togliere ogni riferimento alle proprie responsabilità. Stando così le cose, l’inchiesta non sembra promettere gran che. Se n’è reso conto anche Trump, il quale, con il suo solito linguaggio forbito, ha accusato L’Organizzazione mondiale…

Continue Reading

La pandemia e l’uomo a una dimensione

Cari amici di Duc in altum, dal professor Gian Pietro Caliari una riflessione su ciò che la pandemia ci sta lasciando in eredità sul piano antropologico e filosofico: la vita  umana ridotta dallo scientismo biomedico imperante a una sola dimensione. Con la Politica e la Chiesa alleate nell’opera di appiattimento. A.M.V. *** Che cosa è l’uomo e la sua vita perché ne valga la pena? In questa pandemia che è stata facilmente trasformata ad arte, per oscuri disegni geopolitici e geoeconomici, in un pandemonio, una fondamentale domanda è mancata tanto alla politica quanto alla più alta visione della riflessione intellettuale,…

Continue Reading

“Duc in altum” anche su Telegram

Cari amici di Duc in altum, ricordo che i contributi che appaiono nel blog sono disponibili anche su Telegram. Potete cercarmi digitando il mio nome, Aldo Maria Valli, oppure cliccate su questo link: https://t.me/aldomariavalli e poi scegliete: unisciti al canale.  A.M.V. *** Cari lettori di Duc in altum, ecco i miei ultimi libri: Aldo Maria Valli, Non avrai altro Dio. Riflettendo sulla dichiarazione di Abu Dhabi, con contributi di Nicola Bux e Alfredo Maria Morselli (Chorabooks, 2020) Aldo Maria Valli, Gli strani casi. Storie sorprendenti e inaspettate di fede vissuta (Fede & Cultura, 2020) Aldo Maria Valli, Le due Chiese….

Continue Reading

La legge sull’aborto e la distruzione delle coscienze

Oggi, 22 maggio, è una data triste per tutti gli amici della vita. Una data luttuosa. Era il 22 maggio del 1978 quando in Italia veniva approvata la legge numero 194, Norme per la tutela sociale della maternità e sull’interruzione volontaria della gravidanza, al cui articolo 1 leggiamo: «Lo Stato garantisce il diritto alla procreazione cosciente e responsabile, riconosce il valore sociale della maternità e tutela la vita umana dal suo inizio. L’interruzione volontaria della gravidanza, di cui alla presente legge, non è mezzo per il controllo delle nascite. Lo Stato, le regioni e gli enti locali, nell’ambito delle proprie…

Continue Reading

A Trieste un Rosario in riparazione del protocollo sacrilego sottoscritto dalla Cei

Sabato 23 maggio a Trieste si terrà una recita del Rosario in riparazione dell’accordo, siglato dal governo e dalla Conferenza episcopale italiana, che regola la ripresa delle Messe alla presenza dei fedeli. La protesta riguarda soprattutto le modalità con le quali è consentito ricevere la Comunione. Qui il testo che illustra l’iniziativa. *** In quanto laici cattolici abbiamo vissuto come un’insopportabile ingiustizia la privazione della Santa Messa impostaci dal presidente del Consiglio dei ministri. I decreti, laddove imponevano la sospensione delle Messe cum populo, dei funerali e delle altre celebrazioni cattoliche, violavano palesemente la Costituzione e il Concordato. Abbiamo inoltre…

Continue Reading

Il 23 maggio “Connessi per la vita”

Sabato 23 maggio dalle 14:30 alle 15:30 sarà trasmesso sui siti marciaperlavita.it e connessiperlavita.it un servizio speciale dal titolo Connessi per la vita che riunirà virtualmente tutti coloro che quello stesso giorno avrebbero dovuto partecipare alla decima edizione della Marcia per la vita. A causa delle restrizioni seguite all’epidemia di Covid-19 la Marcia per la vita del 2020 è stata rinviata al prossimo anno, ma il Comitato organizzatore ha deciso comunque di esprimere la propria opposizione all’aborto nel quarantaduesimo anniversario della legge 194 che il 22 maggio 1978 lo introdusse nella legislazione italiana. Nella trasmissione, promossa dal Comitato con il…

Continue Reading

“Duc in altum” anche su Telegram

Cari amici di Duc in altum, ricordo che i contributi che appaiono nel blog sono disponibili anche su Telegram. Potete cercarmi digitando il mio nome, Aldo Maria Valli, oppure cliccate su questo link: https://t.me/aldomariavalli e poi scegliete: unisciti al canale.  A.M.V. *** Cari lettori di Duc in altum, ecco i miei ultimi libri: Aldo Maria Valli, Gli strani casi. Storie sorprendenti e inaspettate di fede vissuta (Fede & Cultura, 2020) Aldo Maria Valli, Le due Chiese. Il sinodo sull’Amazzonia e i cattolici in conflitto (Chorabooks, 2020)  Aldo Maria Valli (a cura di), Non abbandonarci alla tentazione? Riflessioni sulla nuova traduzione…

Continue Reading

Una parola al giorno / Paura

È stata la grande protagonista della quarantena e lo sarà probabilmente ancora a lungo: parlo della paura. Paura di infettarci, paura della malattia, paura della sofferenza, paura della solitudine, paura degli altri, paura del futuro… Alimentata dai governanti, promossa dai tecnici, fomentata dal mondo dell’informazione, la paura si è insinuata ovunque, nei nostri cuori e nelle nostre menti, trasformandoci in prede costrette a rifugiarsi nella tana. Adesso ci sono persone che non vogliono più uscire di casa, bambini che non vogliono più giocare all’aperto, anziani ridotti a fantasmi. Gli psichiatri la chiamano sindrome della capanna: la sola idea di uscire…

Continue Reading

Non si scherza impunemente con la verità e con il senso dell’uomo

Cari amici di Duc in altum, vi propongo il mio intervento per la rubrica La trave e la pagliuzza in Radio Roma Libera. *** Il ricordo che il professor Stanislaw Grygiel ha dedicato al suo professore Karol Wojtyła in occasione del centenario della nascita di Giovanni Paolo II è molto importante non solo per conoscere meglio il grande papa, che ha segnato così profondamente la storia della Chiesa e del mondo, ma anche per capire come già più di sessant’anni fa Wojtyła avesse ben presenti i problemi filosofici e antropologici che hanno caratterizzato e ancora caratterizzano la nostra epoca. Era…

Continue Reading

Una parola al giorno / Guanto

È difficile esprimere in una sola parola il misto di tristezza, indignazione e sgomento che provo quando, durante la Santa Messa, vedo il celebrante infilarsi il guanto in lattice prima di procedere alla distribuzione del Santissimo Sacramento dell’Eucaristia sulle mani dei fedeli. Sarebbe possibile fare un lungo elenco di ragioni igieniche, mediche, scientifiche, teologiche e giuridiche in base alle quali questa indegna pratica (uso del guanto, Comunione sulla mano) appare semplicemente grottesca, una deformità sotto tutti i punti di vista, una degenerazione della quale il Nemico certamente si sta rallegrando. Ciò di cui non mi capacito è che la stragrande…

Continue Reading

“Duc in altum” anche su Telegram

Cari amici di Duc in altum, ricordo che i contributi che appaiono nel blog sono disponibili anche su Telegram. Potete cercarmi digitando il mio nome, Aldo Maria Valli, oppure cliccate su questo link: https://t.me/aldomariavalli e poi scegliete: unisciti al canale.  A.M.V. *** Cari lettori di Duc in altum, ecco i miei ultimi libri: Aldo Maria Valli, Gli strani casi. Storie sorprendenti e inaspettate di fede vissuta (Fede & Cultura, 2020) Aldo Maria Valli, Le due Chiese. Il sinodo sull’Amazzonia e i cattolici in conflitto (Chorabooks, 2020)  Aldo Maria Valli (a cura di), Non abbandonarci alla tentazione? Riflessioni sulla nuova traduzione…

Continue Reading