Una parola al giorno / Boss

Strano paese il nostro. Per tutti lock down ha voluto dire chiusura, blocco, confinamento. Tranne che per i boss mafiosi. Per loro, che erano chiusi in carcere, il lock down ha voluto dire apertura. Infatti, per evitare il rischio del contagio, sono passati dal carcere duro agli arresti domiciliari. Per motivi di salute.

E pensare che la Direzione antimafia aveva fatto notare che gli arresti domiciliari sono “assolutamente inidonei” per soggetti a così alta pericolosità, i quali, se comunicano spesso i loro ordini e riescono a operare anche dal carcere, figurarsi da casa!

Giuseppe Prezzolini diceva che gli italiani si dividono in due categorie: i furbi e i fessi. Non so perché, ma di fronte a certi provvedimenti dei nostri governanti ho più che mai l’impressione di far parte della seconda.

A.M.V.

____________________________

Elenco parole

Acronimo 1° maggio

Angelo 29 marzo

Ansia 26 marzo

Asino 5 aprile

Assembramento 27 aprile

Ateo 23 aprile

Balconi 24 marzo

Bandiera 25 aprile

Bicicletta 5 maggio

Boss 7 maggio

Castigo 18 aprile

Catastrofe 22 aprile

Chiesa 16 aprile

Congiunto 28 aprile

Credente 3 maggio

Crisi 7 aprile

Crocifisso 11 aprile

Distanza 13 aprile

Due 6 maggio

Emergenza 30 marzo

Falco 17 aprile

Fuoco 9 aprile

Ginocchio 3 aprile

Guerra 31 marzo

Inquadrare 15 aprile

Intelligence 19 aprile

Isolamento 2 aprile

Mascherina 10 aprile

Obbedienza 1° aprile

Oroscopo 20 aprile

Pantaloni 30 aprile

Patente 4 maggio

Pazienza 25 marzo

Prossimità 14 aprile

Provvidenza 12 aprile

Reali 2 maggio

Responsabilità 8 marzo

Ripartenza 24 aprile

Rosario 23 marzo

Sicurezza 6 aprile

Sottopelle 4 aprile

Stupore 27 marzo

Vaccino 26 aprile

Vescovo 29 aprile

Vuoto 28 marzo

 

 

I miei ultimi libri