Memores Domini / Una precisazione

Cari amici di Duc in altum, in relazione al mio articolo del 17 luglio Memores Domini: scelti quattro membri della commissione, ricevo e volentieri pubblico la precisazione che mi è stata inviata dal professor Andrea Perrone. Da parte mia, specifico che non ho inteso mettere in relazione la nomina del professore con la sua posizione nei confronti della linea Carrón, ma solo riferire quanto mi è stato detto dalla fonte che mi ha informato circa la nomina.

A.M.V.

*** 

Egregio dottore, il suo post di venerdì 17 luglio, dedicato alla nomina della Commissione per la revisione dello Statuto e del Direttorio dei Memores Domini, mi attribuisce – sulla scorta di fonti anonime – «posizioni espressamente critiche nei confronti di don Julián Carrón, attuale presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione».

Al riguardo, mi permetto rilevare che compito della Commissione è revisionare i testi normativi dell’associazione, non di prendere posizione rispetto a una persona. Inoltre, il Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita ha previsto che alla Commissione, presieduta dal Delegato pontificio, partecipino «Memores Domini competenti». Dirigendo il Centro studi sugli enti ecclesiastici dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, il titolo della mia partecipazione alla Commissione è, quindi, esclusivamente tale specifica esperienza professionale e la mia appartenenza ai Memores Domini.

Con la cortese richiesta di pubblicazione e un cordiale saluto,

Prof. Andrea Perrone

Ordinario di Diritto Commerciale

Università Cattolica del Sacro Cuore

I miei ultimi libri