Ecco perché l’élite mondialista vuole ridurre la popolazione. E una pandemia fa al caso suo

Cari amici di Duc in altum, vi propongo la riflessione di una lettrice, che si firma Veronica Cireneo. Assai sintetica, è però ricca di contenuto e merita attenzione.

***

Fino a quando servivano braccia da lavoro per le fabbriche e per i lavori agricoli, e la gioventù veniva utilizzata per la guerra armata, nonostante le restrizioni economiche a cui i popoli sono sempre stati sottoposti dal signorotto di turno, la vita delle persone aveva un valore: era forza lavoro, era manodopera, erano soldati.

Ci furono addirittura dittatori che offrirono compensi alle famiglie che mettevano al mondo molti figli. Oggi non è più così. Ai dittatori moderni non serve che il numero degli abitanti della terra sia alto. Anzi, a loro conviene il contrario.

Ora che quasi tutte le attività sono automatizzate, che la robotica si sta sostituendo all’uomo e non ci sono più guerre come quelle di una volta, ora che le macchine lavorano di più e meglio dell’uomo, e non costano come gli esseri umani, la popolazione è solo un impiccio, un costo, e deve assolutamente essere ridotta.

Rockfeller, parlando all’Onu, lo disse in modo chiaro.

Tutto contribuisce a raggiungere l’obiettivo: la crisi economica e la paura del futuro, che spinge a non avere figli; l’aborto legalizzato e incoraggiato; l’eutanasia; l’eugenetica; la depressione che produce suicidi; la promozione della cultura omosessuale. Una pandemia.

Ma si sta abusando della pazienza dell’uomo, e soprattutto di Dio. Il quale disse: “Moltiplicatevi e riempite la terra”.

Staremo a vedere.

Veronica Cireneo

***

Sei un lettore di Duc in altum? Ti piace questo blog? Pensi che sia utile? Se vuoi sostenerlo, puoi fare una donazione utilizzando questo IBAN:

IT65V0200805261000400192457

BIC/SWIFT  UNCRITM1B80

Beneficiario: Aldo Maria Valli

Causale: donazione volontaria per blog Duc in altum

Grazie!

***

Cari amici di Duc in altum, è uscito il mio ultimo libro: Virus e Leviatano (Liberilibri, 108 pagine, 11 euro). Lo si può acquistare qui, qui e qui oltre che su tutte le altre piattaforme per la vendita di libri e, ovviamente, nelle librerie.

Vi ricordo anche gli altri miei libri più recenti

Aldo Maria Valli, L’ultima battaglia (Fede & Cultura)

Aldo Maria Valli, Ai tempi di Gesù non c’era il registratore. Uomini giusti ai posti giusti (Chorabooks)

Aldo Maria Valli, Aurelio Porfiri, Decadenza. Le parole d’ordine della Chiesa postconciliare (Chorabooks)

Aldo Maria Valli, Non avrai altro Dio. Riflettendo sulla dichiarazione di Abu Dhabi, con contributi di Nicola Bux e Alfredo Maria Morselli (Chorabooks)

Aldo Maria Valli, Gli strani casi. Storie sorprendenti e inaspettate di fede vissuta (Fede & Cultura)

Aldo Maria Valli, Le due Chiese. Il sinodo sull’Amazzonia e i cattolici in conflitto (Chorabooks) 

 

I miei ultimi libri