Emozionarsi per i Pumas che per la prima volta hanno sconfitto gli All Blacks

Il 14 novembre 2020 resterà per sempre nella storia del rugby argentino: per la prima volta i Pumas hanno battuto gli All Blacks neozelandesi.

Risultato: 15 a 25 per l’Argentina, al termine di un incontro nel quale i sudamericani hanno dominato come squadra e nei placcaggi, impedendo ai maestri della Nuova Zelanda di sviluppare il loro gioco arioso e veloce. Una vittoria costruita mattone su mattone, con i calci piazzati, una gestione intelligente e tanta umiltà. Una vittoria tanto più significativa se si pensa che in Argentina, causa Covid, per tredici mesi si è rimasti senza rugby.

L’impresa, arrivata in un momento così difficile, acquista un significato che va oltre lo sport. Un Paese rialza la testa. I Pumas hanno messo in campo le loro doti migliori: la garra, la grinta, l’orgoglio, la difesa, lo spirito di sacrificio. Con il pensiero rivolto ai tanti che stanno soffrendo per la pandemia.

L’incontro si è svolto nell’ambito del torneo Tri Nations in corso in Australia e l’impresa porta la firma del mediano d’apertura Nicolás Sánchez, trentadue anni, il giocatore argentino che ha segnato più punti nella storia dei Pumas (davanti a miti come Felipe Contepomi e Hugo Porta). Tutte le segnature argentine della partita sono state realizzate da lui: una meta, una trasformazione e ben sei calci piazzati. Ma la vittoria è stata, occorre ripeterlo, di squadra, come si addice al rugby.

Una sola volta, trentacinque anni fa, una squadra argentina non aveva perso contro i neozelandesi: parliamo del pareggio, 21 a 21, fra il Ferrocaril Oeste e gli All Blacks, all’Estadio Arquitecto Ricardo Etcheverri nel barrio del Caballito, a Buenos Aires. Anche allora si era in novembre (2 novembre 1985) e anche allora tutti i punti argentini furono segnati da un solo giocatore, Hugo Porta. Ma questa volta non si tratta di una non sconfitta, bensì di una sonante vittoria.

Immaginabile l’emozione del mediano di mischia Tomás Cubelli, trentuno anni, il cui padre giocò la partita del 1985.

Immutate la stima e l’ammirazione per gli All Blacks, ma oggi festeggiamo l’impresa dei Pumas.

Ed ecco tutti i nomi e i numeri dei giocatori che hanno fatto l’impresa: 15 Santiago Carreras, 14 Bautista Delguy, 13 Matías Orlando, 12 Santiago Chocobares, 11 Juan Imhoff, 10 Nicolás Sánchez, 9 Tomás Cubelli, 8 Rodrigo Bruni, 7 Marcos Kremer, 6 Pablo Matera (c), 5 Matías Alemanno, 4 Guido Petti, 3 Francisco Gómez Kodela, 2 Julián Montoya, 1 Nahuel Tetaz Chaparro; 16 Facundo Bosch, 17 Mayco Vivas, 18 Santiago Medrano, 19 Santiago Grondona, 20 Tomás Lezana, 21 Gonzalo Bertranou, 22 Lucio Cinti, 23 Santiago Cordero. Allenatore: Mario Ledesma.

Campo di gioco: Bankwest Stadium, Parramatta (Sydney).

A.M.V.

Photo by Cameron Spencer/Getty Images

 

 

 

 

I miei ultimi libri