Suor André, 117 anni, guarita dal Covid

Nata l’11 febbraio del 1904, ieri ha compiuto 117 anni. Risultata positiva al Covid lo scorso 16 gennaio, suor André per le autorità sanitarie francesi è completamente guarita. Ecco la sua storia in questo servizio di Today.

***

La donna più anziana d’Europa ha sconfitto il Covid-19 ed ha festeggiato ieri il suo compleanno numero 117. Suor André, al secolo Lucile Randon, classe 1904, è risultata positiva al coronavirus lo scorso 16 gennaio nella casa di riposo di Sainte-Catherine Labouré, vicino a Tolone, dove vive (e dove 81 degli 88 residenti, dieci dei quali sono morti, hanno contratti il virus). Ora le autorità sanitarie hanno giudicato suor André completamente fuori pericolo.

“Non mi ero nemmeno accorta di avere il virus”, ha detto la religiosa, che non ha avuto sintomi, al quotidiano Var-Matin. Anche il portavoce della casa di cura, David Travella, ha raccontato che suor André non ha avuto paura della malattia. “Non mi ha chiesto della sua salute, ma della sua routine. Voleva sapere, ad esempio, se i pasti e l’ora di andare a letto sarebbero cambiati. Non ha mostrato di aver paura della malattia, anzi era più preoccupata per gli altri ospiti”, ha detto Travella. Suor André è rimasta isolata per un periodo nella sua stanza all’interno della casa di cura, senza poter incontrare gli altri ospiti o partecipare alla messa. La sua unica lamentela, hanno detto gli operatori della casa di cura, è stata per la “solitudine” a cui l’isolamento l’aveva costretta.

Lucile Randon ha lavorato come governante e istitutrice prima di entrare in convento nel 1944, all’età di 44 anni. Dal 2009 vive nella casa di cura di Tolone. È cieca e si muove su una sedia a rotelle. A chi le chiede il segreto della sua longevità, suor André è solita rispondere: “Non ne ho idea. Solo Dio può rispondere a questa domanda”, come ha detto in un’intervista alla radio francese BFM.

Nata l’11 febbraio 1904, Lucile Randon è la persona più anziana in Europa e la seconda nel mondo, secondo la classifica stilata dal Gerontology Research Group (GRG). La persona vivente più anziana del mondo attualmente è la giapponese Kane Tanaka, che lo scorso 2 gennaio ha compiuto 118 anni e guida la classifica del GRG: ai primi venti posti ci sono tutte donne.

Fonte: Today

***

Cari amici di Duc in altum, sono lieto di annunciare l’uscita del libro L’altro Vaticano II. Voci da un Concilio che non vuole finire (Chorabooks 2021), nel quale è proposto un modo alternativo e controcorrente di guardare al Concilio Vaticano II, tema imprescindibile se si vuole affrontare la questione della crisi della Chiesa e della fede stessa.

Con contributi di Enrico Maria Radaelli, padre Serafino Maria Lanzetta, padre Giovanni Cavalcoli, Fabio Scaffardi, Alessandro Martinetti, Roberto de Mattei, cardinale Joseph Zen Ze-kiun, Eric Sammons, monsignor Carlo Maria Viganò, monsignor Guido Pozzo, Giovanni Formicola, don Alberto Strumia, monsignor Athanasius Schneider, Aldo Maria Valli.

I miei ultimi libri