Monsignor Viganò, 13 maggio / Supplica alla Santissima Vergine Maria

Cari amici di Duc in altum, in occasione del 13 maggio, festa della Madonna di Fatima, ho ricevuto da monsignor Carlo Maria Viganò il testo di questa supplica.

*

Supplica alla Santissima Vergine Maria

Da oltre un anno il mondo intero è ostaggio di un’élite che, col pretesto della pandemia, intende creare le premesse per il Great Reset e l’instaurazione del Nuovo Ordine Mondiale. Questa ultima rivoluzione, pianificata dai nemici di Dio e del genere umano, è certamente un’opera infernale e come tale va combattuta, ricorrendo alle armi spirituali della preghiera, del digiuno e della penitenza. Esorto i fedeli Cattolici a recitare quotidianamente il Santo Rosario, durante il mese dedicato alla Beatissima Vergine, aggiungendovi questa supplica. Possa la Mediatrice di tutte le Grazie, la Regina delle Vittorie, soccorrerci con il Suo patrocinio in questi momenti di apostasia, concederci la virtù della Fortezza per saper resistere al male e ottenere la conversione dei peccatori.

+ Carlo Maria Viganò, Arcivescovo

*

Augusta Signora e Regina del Cielo, rivolgete il Vostro sguardo su di noi Vostri figli, in quest’ora di tenebre e di afflizione. Non disdegnate di ascoltare ed esaudire la nostra preghiera umile e confidente, in un momento in cui le forze del Nemico si moltiplicano nell’assalto infernale contro Dio, contro la Sua Chiesa e contro la famiglia umana.

Voi che siete modello ed esempio di umiltà e obbedienza alla volontà di Dio, illuminate i nostri governanti, affinché si ricordino che l’autorità che essi esercitano appartiene al Signore e che a Lui, giusto Giudice, dovranno rispondere per il bene che non hanno compiuto e il male che hanno commesso. Voi che siete Vergine fedele, insegnate a chi amministra la cosa pubblica ad onorare gli obblighi morali delle loro funzioni, rifiutando ogni connivenza con il vizio e l’errore.

Voi che con la vostra intercessione al Trono di Dio sanate i mali dell’anima e del corpo e a giusto titolo siete invocata come Salute degli infermi, guidate i medici e il personale sanitario nella loro professione, aiutandoli nella cura dei malati e nell’assistenza ai più deboli, e dando loro coraggio nell’opporsi a chi vorrebbe imporre loro di dare la morte e causare la malattia con cure inappropriate o farmaci dannosi. Invocate al divino Medico delle anime, Nostro Signore, di risvegliare nella loro coscienza la consapevolezza del loro ruolo e il dovere di promuovere la vita e la salute del corpo.

Voi che nella fuga in Egitto avete salvato il Vostro divin Figlio dalla strage di Erode, scampate i nostri figli alle minacce morali e materiali che incombono su di essi; proteggete i fanciulli dalla vera pestilenza del peccato e del vizio, e dai piani criminali della dittatura ideologica che vuole colpirli nel corpo e nello spirito. Date forza ai genitori e agli educatori, affinché si oppongano alla sperimentazione sui nostri figli di un farmaco sperimentale pericoloso e moralmente illecito. Rendete vani i tentativi di quanti attentano alla loro innocenza cercando di pervertirli sin da piccoli con la corruzione dei costumi e il traviamento dell’intelletto.

Voi che siete stata consolata dalla presenza di Vostro Figlio nel passaggio alla vita eterna, siate vicina ai malati, agli anziani e ai moribondi, specialmente a coloro che a causa di norme disumane affrontano la morte nella solitudine di un letto d’ospedale e nella privazione dei Sacramenti. Portate loro conforto, ispirando in essi il pentimento per le proprie colpe e il desiderio di offrire le loro sofferenze in riparazione dei peccati commessi, affinché possano chiudere gli occhi con la consolazione dell’amicizia con Dio.

Voi che siete invocata Madre del Sacerdozio, illuminate i nostri Pastori, perché aprano gli occhi dinanzi alla minaccia presente, siano coerenti testimoni di Cristo Vostro Figlio, coraggiosi difensori del gregge che il Signore ha loro affidato, valorosi oppositori dell’errore e del vizio. Scrollate da loro, Vergine Santissima, ogni rispetto umano e ogni connivenza con il peccato. Infiammateli dell’amore per Dio e per il prossimo, illuminate le loro menti e spronate la loro volontà.

Voi, dinanzi alla Quale fuggono i demoni dell’Inferno, sbaragliate i piani diabolici di questa odiosa tirannide, l’inganno della pandemia, la menzogna degli operatori di iniquità. Fate rifulgere la luce della Verità sulla menzogna, come splende la luce vera di Cristo sulle tenebre dell’errore e del peccato. Confondete i Vostri nemici, e umiliate sotto il Vostro piede il capo superbo di chi osa sfidare il Cielo e vuole instaurare il regno dell’Anticristo.

Voi che per divino decreto siete Mediatrice di tutte le Grazie e nostra Corredentrice, ottenete per noi la grazia di veder trionfare il Vostro Cuore Immacolato, al quale consacriamo noi stessi, le nostre famiglie, le nostre comunità, la Santa Chiesa, la nostra Patria, il mondo intero.

Così sia.

13 maggio 2021

Apparizione di Nostra Signora a Fatima

* * * * *

Cari amici di Duc in altum, è disponibile il mio nuovo libro: La trave e la pagliuzza. Essere cattolici “hic et nunc” (Chorabooks).

Uno sguardo sulla situazione della Chiesa cattolica e della fede. Senza evitare gli aspetti più controversi e tenendo conto dell’orizzonte dei nostri giorni, segnato dalla vicenda del Covid. Un diario di viaggio in una realtà caratterizzata da profonde divisioni, ma con la volontà di costruire, non di distruggere. E sapendo che il processo di conversione riguarda tutti, a partire da se stessi.

Il volume prende in esame questioni disparate (dal Concilio Vaticano II al pontificato di Francesco, dalla vita spirituale in regime di lockdown alle vicende vaticane, dal great reset alle questioni bioetiche) ma con un filo conduttore: l’amore per la Chiesa e la Tradizione, unito a una denuncia chiara sia delle derive moderniste sia delle nuove forme di dispotismo che limitano o negano le libertà fondamentali.

* * * * *

Sei un lettore di Duc in altum? Ti piace questo blog? Pensi che sia utile? Se vuoi sostenerlo, puoi fare una donazione utilizzando questo IBAN:

IT65V0200805261000400192457

BIC/SWIFT  UNCRITM1B80

Beneficiario: Aldo Maria Valli

Causale: donazione volontaria per blog Duc in altum

Grazie!

I miei ultimi libri