Follie del politicamente corretto / Meno formaggio e latte nelle scuole: sono razzisti

In Inghilterra un’attivista nota per le sue battaglie contro il cambiamento climatico ha chiesto alle scuole di smettere di servire formaggio ai bambini, sostenendo che i prodotti lattiero-caseari sono intrinsecamente “razzisti”.

Alison Plaumer, membro del gruppo di estrema sinistra Extinction Rebellion, ha lanciato una petizione chiedendo che il consiglio comunale di Brighton e Hove introduca più pasti a base vegetale nelle scuole della città costiera inglese.

Oltre a chiedere una “transizione gestita ad almeno due giornate a base vegetale in tutte le scuole statali non appena sarà praticamente possibile” la petizione chiede “che tutti gli eventi gestiti dal comune siano basati sugli impianti (post pandemia) più qualsiasi altra struttura gestita dal comune (ad esempio centri diurni, eccetera) al fine di ridurre le emissioni di cibo”.

Il quotidiano locale Sussex Live riferisce che durante una riunione del consiglio, il mese scorso, la signora Plaumer ha detto: “Probabilmente, c’è un elemento razzista nel servire troppi latticini perché il 65% della popolazione mondiale è intollerante al lattosio, problema che riguarda spesso i membri della comunità BAME (Black, Asian, and Minority Ethnic, ndr).

“Molti genitori – ha sostenuto Alison Plaumer – danno supporto a questa iniziativa. Cosa vogliono i bambini? Vogliono azione. Lo vogliono adesso”.

La petizione, in corso fino al 13 giugno, ha raccolto finora 256 firme.

Non è la prima volta che gli ambientalisti mettono i latticini in relazione con il razzismo. Il gruppo americano di attivisti per i diritti degli animali PETA nel 2018 disse: “Il latte di mucca è davvero la bevanda perfetta di tutti i suprematisti (anche inconsapevoli), dal momento che l’industria casearia infligge violenza su altri esseri viventi”.

Il gruppo di attivisti di sinistra ha promesso di “svegliare le persone sulle implicazioni della scelta di questa bevanda bianca”.

Fonte: breitbart.com 

***

Sei un lettore di Duc in altum? Ti piace questo blog? Pensi che sia utile? Se vuoi sostenerlo, puoi fare una donazione utilizzando questo IBAN:

IT65V0200805261000400192457

BIC/SWIFT  UNCRITM1B80

Beneficiario: Aldo Maria Valli

Causale: donazione volontaria per blog Duc in altum

Grazie!

 

 

 

I miei ultimi libri