Aldo Maria Valli

Per sostenere “Duc in altum”

Caro amico di Duc in altum, se sei un lettore del blog, se pensi che il mio lavoro sia utile e desideri sostenerlo, ti ricordo che è possibile fare una donazione utilizzando questo IBAN: IT64Z0200820500000400192457 BIC/SWIFT: UNCRITM1D09 Beneficiario: Aldo Maria Valli Causale: donazione volontaria per blog Duc in altum Un altro modo per sostenere il mio lavoro è acquistare i miei libri. Ricordo i più recenti: Aldo Maria Valli, Virus e Leviatano, Liberilibri, 108 pagine, 10.45 euro Aldo Maria Valli, La finestra (romanzo), Fede & Cultura, 160 pagine, 15 euro Nicola Bux – Aldo Maria Valli, Il cambio della guardia. Bose…

Continue Reading

Nei cieli o negli abissi (a proposito del logo del Giubileo 2025)

di Alessandro Staderini Busà Che la croce porti una somiglianza con la spada, per noi educati al pacifismo da Peace & Love sessantottino, può non esser cosa così ovvia. Ne erano, però, a conoscenza quei cavalieri che nel segno della croce e della spada i vescovi ordinavano a difensori della giustizia terrena e della fede, al tempo del Medioevo. Quelli che di fronte a una spada conficcata nel terreno solevano, fra una battaglia e l’altra, inginocchiarsi a pregare. Gli stessi che, guardandone i sepolcri, ci si facevano anche seppellire, tenendola caramente fra le braccia come noi oggi col rosario. La…

Continue Reading

La “Desiderium desideravi” e la fase terminale di un papato

di The Wanderer Caminante Wanderer Dopo una rapida lettura della Desiderium desideravi di papa Francesco mi sono chiesto se valesse la pena spendere tempo ed energie per leggerla più attentamente e scriverne qualcosa. Ho deciso che non era il caso. La lettera, in linea di massima, non è male finché dice ciò che la Chiesa ha sempre detto sulla liturgia, mentre alcuni paragrafi qua e là non contengono altro che le solite incongruenze e superficialità che già conosciamo. Inoltre, altri commentatori (pochissimi, a dire il vero) hanno già fatto un’analisi al posto mio. Raccomando in particolare la lettura di Padre…

Continue Reading

Il diavolo, “una favola per bambini?” Le sorprendenti affermazioni di un prete “influencer”

ReligiónenLibertad Il diavolo esiste davvero? È solo un’entità simbolica o è un essere reale? Nonostante il chiaro insegnamento della Chiesa in materia, e l’insistenza di papa Francesco nel parlare del diavolo, ci sono ancora pastori, alcuni molto influenti, che diluiscono la realtà di Satana. L’ultima polemica al riguardo è avvenuta in Francia, con l’aggravante che vi sono coinvolti centinaia di migliaia di giovani e adolescenti. Padre Matthieu Jasseron è un giovane parroco della diocesi di Sens-Auxerre e un vero influencer sui social, in particolare su TikTok, dove conta più di un milione di followers. Non è la prima volta che le sue opinioni su questioni legate alla fede si…

Continue Reading

Testimonianza / E poi ci si chiede perché le parrocchie si svuotano

Caro Aldo Maria, qualche breve cenno sulla predica ascoltata domenica 3 luglio in una parrocchia che io e la mia famiglia frequentavamo un tempo, ma poi (per le ragioni che si capiranno) abbiamo lasciato. Due i temi al centro dell’omelia: 1) finalmente la Chiesa è in ascolto; 2) dobbiamo smetterla con i segni esterni di trionfalismo, come per esempio gli stendardi o il baldacchino durante le processioni. Ora, a parte l’ascolto (qualunque cosa voglia dire), mi chiedo: perché considerare stendardi e baldacchino segni di trionfalismo quando invece sono segni di appartenenza e di ossequio? E poi, perché vergognarsi dei segni…

Continue Reading

Padre Janvier Gbénou a papa Francesco: “Lei contraddice la tradizione cristiana”

Padre Janvier Gbénou (pseudonimo: padre Jesusmary Missigbètò), sacerdote africano che ha rivolto critiche esplicite a papa Francesco (ad esempio qui, qui e qui) e per questo è stato espulso dall’Opus Dei, ha scritto una risposta pubblica all’ultimo decreto che gli vieta di predicare, confessare e celebrare la Messa sia in pubblico sia in privato.  *** Abidjan, 1 luglio 2022 Al pontefice regnante Papa Francesco Carissimo Padre, ho appena ricevuto il decreto della Congregazione per i vescovi, firmato da Lei e dal cardinale Marc Ouellet, in cui convalidate le sanzioni impostemi dalla Prelatura dell’Opus Dei perché, secondo il decreto, ho mancato di “rispetto…

Continue Reading

Francesco alla Reuters: “Non mi è mai passato per la mente di dimettermi”, la salute “sta migliorando”. “Vorrei andare in Russia e in Ucraina”

Agensir “Non mi è mai passato per la mente di dimettermi. Per il momento, no. Davvero!”. A smentire le voci, circolate con insistenza sui media, di sue possibili dimissioni, è lo stesso Papa. Interpellato dalla Reuters sulla concomitanza di eventi a fine agosto – inclusi incontri con cardinali di tutto il mondo per discutere di una nuova costituzione vaticana, una cerimonia per la nomina di nuovi cardinali e una visita a L’Aquila – letti da alcuni media come possibile scenario di un annuncio di dimissioni, il Papa ha dichiarato: “Tutte queste coincidenze hanno fatto pensare ad alcuni che sarebbe avvenuta…

Continue Reading

Un film di Hollywood su padre Amorth. Con Russell Crowe nel ruolo dell’esorcista

ReligiónenLibertad Non sono passati nemmeno sei anni dalla scomparsa di padre Gabriele Amorth (1925 – 2016) e ad Hollywood hanno già deciso di portare sul grande schermo la vita di colui che per decenni è stato l’esorcista più esperto e conosciuto per la sua lotta contro Satana. Morì all’età di 91 anni dopo aver eseguito più di 80 mila esorcismi da quando fu scelto per questa missione nel 1985 e fu il fondatore dell’Associazione internazionale degli esorcisti nel 1990. Rimarranno sempre nella memoria alcune sue affermazioni in cui metteva in guardia dal diavolo, ma soprattutto parlava dell’enorme potenza di Dio. Diceva: “È il diavolo, per…

Continue Reading

Il doppiopesismo disciplinare del Vaticano

di Phil Lawler Catholic Culture Quanto è avvenuto negli ultimi anni ha mostrato che un vescovo cattolico può essere rimosso dall’incarico per cattiva condotta, a meno che non goda del favore di papa Francesco. Due giornalisti hanno illustrato la questione. Per Catholic World Report Christopher Altieri racconta la sorprendente saga del vescovo argentino Gustavo Zanchetta, ex titolare della diocesi di Orano, ora incarcerato in Argentina per abusi sessuali. Un tribunale civile lo ha ritenuto colpevole, ma un tribunale ecclesiastico non è arrivato a conclusioni definitive e, incredibilmente, il canonico che ha difeso Zanchetta sta ora indagando sui suoi accusatori, con l’approvazione del Vaticano, “su incarico…

Continue Reading

Preghiera di riparazione a Reggio Emilia / Un’adesione ampia e profonda. Grazie a tutti

Cari amici di Duc in altum, dopo la preghiera di riparazione che si è tenuta a Reggio Emilia ricevo e volentieri diffondo il seguente comunicato inviato dagli organizzatori. *** A seguito della processione di Reggio Emilia e in riferimento agli obiettivi che il Comitato fin dal principio si era posto, la soddisfazione e la gioia sono grandi. Questo per diversi ordini di motivi. Innanzitutto sul piano soprannaturale. Il valore intrinseco dell’atto riparatorio è tale da essere ricco di contenuto. In secondo luogo, sul piano naturale. In una Reggio Emilia rovente e semideserta, le file a perdita d’occhio di fedeli presenti…

Continue Reading

Fine emergenza? Mai. Dopo il virus, ecco il caldo

Fine emergenza? Mai. Dopo il virus, ecco il caldo. Ed ecco tornare la voglia di lockdown. Succede in Francia, a Bordeaux, dove l’amministrazione locale ha deciso di vietare (vietare, non sconsigliare) le manifestazioni pubbliche all’aperto a causa delle temperature elevate. In nome della salute, ovviamente. In nome del risparmio energetico, ovviamente. E con il sostegno della scienza, altrettanto ovviamente. Le norme introdotte a Bordeaux vietano “concerti e grandi assembramenti pubblici fino alla fine dell’ondata di caldo”. Però “le celebrazioni private, come i matrimoni, saranno comunque consentite”. Questo linguaggio vi ricorda qualcosa? Torna la tendenza a vietare e a consentire, proprio…

Continue Reading

Tutte le contraddizioni di “Desiderio desideravi”

di Phil Lawler Catholic Culture    All’interno di un pontificato segnato da dichiarazioni sconcertanti, Desiderio desideravi, la lettera apostolica sulla liturgia eucaristica pubblicata il 29 giugno, è uno dei documenti più curiosi di sempre. Dopo una serie di meditazioni sull’incomparabile bellezza dell’Eucaristia e sulla centralità della liturgia nella vita di fede, papa Francesco cade in un palese non sequitur affermando – senza prove né spiegazioni – che solo i cambiamenti liturgici introdotti dopo il Vaticano possono ravvivare la giusta comprensione della Messa. “Custodiamo la nostra comunione”, scrive il Papa nella sua conclusione. “Continuiamo a stupirci della bellezza della Liturgia”. Nessun cattolico credente potrebbe dissentire da…

Continue Reading

“Duc in altum” chiede scusa

Cari amici di Duc in altum, vi devo delle scuse per il modo in cui ieri ho dato la notizia della morte del dottor Zelenko. Traducendo l’articolo originale, ho scritto “trovato morto il dottor Zelenko”, lasciando così immaginare qualcosa di oscuro.  In realtà il dottore aveva annunciato di essere gravemente malato e, da medico, era stato chiaro circa i rischi che correva. In seguito ho corretto sia il titolo sia il contenuto dell’articolo, ma il mio errore resta e me ne scuso. Forse il caldo, forse la fretta, chissà. Approfitto per ringraziare i lettori che mi segnalano sbagli o refusi….

Continue Reading

Rimossa dalla cattedrale di Lima l’immagine di san Josémaría Escrivá de Balaguer

Un dipinto raffigurante san Josémaría Escrivá de Balaguer, fondatore dell’Opus Dei, è stato rimosso dalla cattedrale di Lima e collocato dietro un confessionale, addossato al muro. Secondo Aci Prensa, è stata l’arcidiocesi di Lima, guidata da monsignor Carlos Castillo Mattasoglio, a decidere di rimuovere dalla cattedrale di Lima il dipinto che commemora la visita di san Josemaría Escrivá alla vigilia della sua festa, il 25 giugno. Il dipinto è un dono della Prelatura personale dell’Opus Dei all’arcidiocesi di Lima, in occasione del trentesimo anniversario della visita del suo santo fondatore alla cattedrale peruviana, il 14 luglio 1974. L’immagine fu collocata nella…

Continue Reading

No ai transessuali nelle competizioni sportive femminili. Un appello dalla Spagna

di Javier Navascués  infoCatólica Mónica Lora, deputata di Vox al Parlamento della Catalogna, segretaria provinciale del partito a Barcellona e portavoce delle Commissioni Uguaglianza e Infanzia, in questa intervista difende i principi del diritto naturale quando si tratta di impedire ai transessuali di adulterare le competizioni sportive. *** Perché chiedete che il sesso biologico sia rispettato nelle competizioni sportive? Vox difende l’uguaglianza tra uomini e donne, difende la realtà, su base scientifica, che esistono due sessi biologici: l’uomo e la donna. Le diverse capacità fisiche tra uomini e donne sono più che evidenti. Ed è uno dei motivi per cui le federazioni…

Continue Reading

In grata memoria di Piero Vassallo

di Rita Bettaglio Piero Vassallo ha lasciato questa terra nel giorno del santi Pietro e Paolo, nella sua Genova, così avara di riconoscenza verso i suoi figli illustri, a meno che non siano politicamente corretti. E tutto si può dire di Piero tranne che fosse politicamente corretto. Corretto sì, oltremodo, tanto che viveva del suo lavoro senza trarre vantaggio personale da nessuno e da niente che non fosse farina (preziosa) del suo sacco. Non doveva dire grazie a nessuno il professor Vassallo, se non a Dio che lo aveva fornito di un intelletto così acuto e di una coscienza tanto…

Continue Reading

La libertà negata e la strada della disobbedienza civile

di Costantino Ceoldo english.pravda.ru La maggior parte degli italiani ha vissuto l’arrivo dei vaccini contro il Covid-19 come la liberazione da un incubo, il ritorno sulla vecchia strada, più familiare e sicura, una strada che avrebbe permesso di accantonare definitivamente non solo quarantene, guanti, mascherine e disinfettanti ma, soprattutto, avrebbe impedito di ammalarsi e morire a causa di un morbo apparentemente apocalittico. Complici i grandi media, molti italiani hanno trovato irragionevole la posizione di chi diffidava dei vaccini. Il rifiuto della vaccinazione, il rifiuto del famigerato tampone e del green (o black…) pass, sono stati intesi come una fuga dalle proprie responsabilità e molti…

Continue Reading

Interview with Steve Bannon by Archbishop Carlo Maria Viganò

 Interview with Steve Bannon by Archbishop Carlo Maria Viganò, Apostolic Nuncio WarRoom.org Your Excellency, after the psycho-pandemic, we now have the Russian-Ukrainian crisis. Are we in “phase two” of one single project, or can we now consider the Covid farce to be over and concern ourselves with the increase in energy prices? If in the last two years we had been faced with a true pandemic, caused by a deadly virus for which no other cures existed except for a vaccine, we would be able to think that the emergency was not intended. But this is not what happened: the…

Continue Reading

Morto il dottor Zelenko. Aveva promosso e usato trattamenti alternativi efficaci contro il Covid

Il medico di famiglia americano Vladimir “Zev” Zelenko , che era salito alla ribalta durante le prime fasi della pandemia di Covid-19 parlando contro Big Pharma e promuovendo trattamenti alternativi, è morto a casa sua giovedì. Aveva quarantanove anni. Lui stesso aveva annunciato di essere gravemente malato. Zelenko era nato a Kiev, in Ucraina, nel 1973 e si era trasferito negli Stati Uniti con la sua famiglia all’età di tre anni, stabilendosi a Brooklyn, New York.  Frequentò la scuola di medicina presso l’Università di Buffalo, conseguendo un dottorato in medicina nel 2000. Zelenko,  ebreo ortodosso haredi e seguace del movimento Chabad, diventò famoso…

Continue Reading

Sei un lettore di Duc in altum? Ti piace questo blog? Pensi che sia utile? Se vuoi sostenerlo, puoi fare una donazione utilizzando questo IBAN:

IT65V0200805261000400192457
BIC/SWIFT: UNCRITM1B80
Beneficiario: Aldo Maria Valli
Causale: donazione volontaria per blog Duc in altum

Grazie!