Aldo Maria Valli

I cattolici al tempo del coronavirus / 2

Cari amici di Duc in altum, vi propongo qui il mio contributo per la rubrica La trave e la pagliuzza di Radio Roma Libera. Dato però che si parla della singolare situazione che stiamo vivendo in questi giorni, ho pensato che potesse andar bene anche per lo spazio I cattolici al tempo del coronavirus. Spazio a disposizione, lo ricordo, di tutti voi che vorrete scrivermi, alla pagina Facebook, per raccontare che cosa sta succedendo lì dove vivete.  A.M.V. *** I parroci che ci piacciono “L’ho fatto perché l’Eucarestia è la cosa più importante che abbiamo nella vita”. Don Gabriele, il…

Continue Reading

I cattolici al tempo del coronavirus

Cari amici di Duc in altum, data la situazione in alcune regioni italiane, ho deciso, parafrasando L’amore ai tempi del colera di Gabriel García Márquez, di aprire un canale di comunicazione che ho chiamato I cattolici al tempo del coronavirus. Lo spazio è a vostra disposizione. Potete scrivermi utilizzando la mia pagina Facebook. Lo spazio si apre con due testimonianze, una da Bologna e una da Milano. A.M.V. *** Qui Bologna Caro dottor Valli, sono un fedele cattolico bolognese e vorrei condividere con lei una riflessione in questo Mercoledì delle ceneri nel quale, per evitare la diffusione del coronavirus, mi…

Continue Reading

Chiesa tedesca / Si dimette il gesuita Langendörfer, uomo chiave del processo sinodale

Un altro segnale di crisi ai vertici della Chiesa tedesca. Dopo che il cardinale Reinhard Marx, presidente della Conferenza episcopale di Germania dal marzo 2014, ha annunciato che non si ricandiderà per un nuovo mandato, ecco che una delle figure più influenti della Chiesa tedesca, il gesuita Hans Langendörfer, ha inaspettatamente annunciato le sue dimissioni da capo della segreteria della conferenza episcopale. Come il cardinale Marx, anche padre Langendörfer, sessantotto anni, segretario generale della conferenza episcopale dal 1996, ha affermato di ritenere che “ora sia un buon momento per consegnare questo ufficio a mani più giovani”. Non solo: ha aggiunto…

Continue Reading

Ancora su un film discutibile in un cinema cattolico

Cari amici di Duc in altum, come forse ricorderete nella mia rubrica satirica Strano dunque vero di qualche giorno fa mi sono occupato, su segnalazione di un lettore, di un cinema dell’Acec (l’Associazione cattolica esercenti cinema)  che a Busto Arsizio ha proiettato un film, La vita invisibile di Euridice Gusmao, a proposito del quale un sito specializzato ha parlato di “scene di sesso molto brutali“, mentre in un altro sito la pellicola si è meritata la valutazione “severe” nella sezione “sex & nudity”, tanto è vero che negli Usa il film è stato vietato ai minori di diciassette anni non…

Continue Reading

Chiose e postille di padre Giocondo / 5

Cari amici di Duc in altum, anche il padre Giocondo da Mirabilandia, nelle sue Chiose e postille, si occupa del coronavirus, ma da una prospettiva tutta particolare.  Essendo uno studioso dei messaggi di Anguera, è andato a riprendere quelli che parlano di una malattia e un’epidemia che colpiranno il mondo. Riferimenti all’attualità? A.M.V. *** Anguera ha già parlato del coronavirus? Caro dottor Valli, già ho avuto modo di manifestare in questa sede il mio interesse per i messaggi della Madonna di Anguera, che possono essere facilmente consultati da chiunque sull’apposito sito. Pur essendo privi per il momento di un vero…

Continue Reading

Il dramma nascosto delle cristiane perseguitate

Cari amici di Duc in altum, Open Doors/Porte Aperte, organizzazione a scopo benefico che lavora per sostenere i cristiani perseguitati nel mondo con risorse pratiche e conforto spirituale, pubblica oggi il suo rapporto 2020 sulla persecuzione religiosa di genere: la relazione analizza le ripercussioni della persecuzione subita dalle donne cristiane. A.M.V. *** I due tipi di persecuzione maggiormente segnalati nei confronti delle donne e delle ragazze cristiane sono, a livello globale, la violenza sessuale e il matrimonio coatto. Entrambi sono stati citati dall’84% delle persone che hanno partecipato alla ricerca nei primi cinquanta Paesi in cui è più difficile vivere…

Continue Reading

Il coronavirus, una nave e un bravo sacerdote

Tra le tante vicende legate all’infezione da coronavirus, eccone una che racconta di un bravo sacerdote, capace di compiere il suo dovere in una situazione delicata. La storia è quella della nave da crociera Westerdam, che giorni fa ha potuto attraccare in Cambogia dopo che il Giappone l’aveva respinta e altri quattro paesi – Filippine, Taiwan, Guam e Thailandia – si erano rifiutati di accoglierla. La nave proveniva da Hong Kong, dove ci sono stati cinquanta casi di infezione da Covid-19: di qui la brutta esperienza vissuta dai 1455 passeggeri (in maggioranza statunitensi, canadesi e britannici) e 802 membri dell’equipaggio,…

Continue Reading

Il contagio del coronavirus e i mostri dell’ideologia

Di fronte al contagio del coronavirus la prima reazione di noi post-moderni autosufficienti è il panico unito allo sconcerto. Ma come? Ci hanno fatto credere che siamo al riparo da queste cose, che certi problemi appartengono al passato, che la scienza e la tecnica ci hanno regalato un mondo in cui possiamo fare ciò che vogliamo senza preoccuparci delle conseguenze, e adesso improvvisamente ci scopriamo deboli e indifesi? La lentezza nel prendere provvedimenti adeguati è figlia, prima ancora dell’incapacità organizzativa, di questo atteggiamento culturale.  L’uomo post-moderno autosufficiente assomiglia a un bambino viziato: cresciuto nella certezza di essere libero da certe…

Continue Reading

Chiose e postille di padre Giocondo / 4

Cari amici di Duc in altum, scende di nuovo in campo il padre Giocondo da Mirabilandia. In primo piano l’esortazione di Francesco Querida Amazonia e il libro del cardinale Sarah e di Benedetto XVI sul celibato sacerdotale. Con una richiesta a cardinali e vescovi: quando muovete osservazioni critiche, per favore, evitate l’ipocrisia curiale. Gesù, quando ha rimproverato Pietro, non ha indorato la pillola. E che l’articolo di padre Giocondo compaia oggi, 22 febbraio, nel giorno in cui la Chiesa cattolica festeggia la Cattedra di San Pietro, non è certamente un caso! A.M.V. *** Il libro a quattro mani Caro dottor Valli, ho…

Continue Reading

Dalla Chiesa-società alla Chiesa-comunità. Cause ed effetti di un processo di femminilizzazione

Cari amici di Duc in altum, quando, il 5 febbraio scorso, ho pubblicato l’articolo Per una Chiesa più virile non pensavo che avrei suscitato un così ampio dibattito fra i lettori del blog (con il contorno delle solite intemperanze). Evidentemente la questione del processo di “femminilizzazione” della Chiesa e della vita di fede (problema al quale io stesso ho pensato qualche volta ma senza mai entrare nel merito) non è poi tanto campata per aria. Lo dimostra il contributo di Pietro De Marco che qui vi propongo e che, con competenza sociologica ben maggiore rispetto alla mia, inquadra il fenomeno…

Continue Reading

Francesco e lo scisma di Germania

Cari amici di Duc in altum, su Settimo cielo di Sandro Magister un’ottima ricostruzione delle vicende legate al sinodo amazzonico e al percorso sinodale tedesco in materia di celibato sacerdotale. Dalla quale emerge la posizione di papa Francesco ma anche la situazione di grande divisione e confusione, con la Germania che non risponde più alle direttive papali. A.M.V. *** Quello sull’Amazzonia è il secondo sinodo di fila nel quale Francesco ha deluso le attese di chi si aspettava le innovazioni che lui stesso, il papa, aveva fatto presagire. Nel sinodo del 2018 sui giovani, la questione su cui s’erano concentrate…

Continue Reading

“Ho scoperto la Messa tridentina. Ma quanti dubbi!” / Con una risposta di monsignor Nicola Bux

Cari amici di Duc in altum, un numero crescente di fedeli, anche in Italia, si sta avvicinando alla Santa Messa in rito tridentino, celebrata secondo le indicazioni fornite da Summorum Pontificum, la lettera apostolica in forma di motu proprio di Benedetto XVI (7 luglio 2007). Poiché non pochi lettori del blog mi chiedono indicazioni e informazioni sulla Messa tridentina, ho pensato di pubblicare a titolo di esempio una lettera ricevuta di recente, alla quale faccio seguire il parere che ho chiesto a monsignor Nicola Bux. A.M.V. *** Caro Valli, sono stato alla Messa in rito tridentino nella chiesa di Santi…

Continue Reading

Aggiornamento / Uno scivolone non voluto

Cari amici di Duc in altum, nella mia rubrica satirica Strano dunque vero di oggi mi occupo anche di due cinema aderenti all’Acec, l’Associazione cattolica esercenti cinema, che propongono film dal contenuto morale alquanto discutibile. A proposito di una delle due sale, ho ricevuto da una gentile lettrice una precisione che pubblico volentieri. Con un saluto a tutta la comunità parrocchiale. A.M.V. *** Caro Valli, a proposito della storia del cinema salesiano di Busto Arsizio (rubrica Strano dunque vero su Duc in altum di oggi, 19 febbraio) vorrei chiarire alcune cose. Il cinema appartiene alla mia parrocchia, 10 mila anime,…

Continue Reading

Le api di Notre-Dame. Una bella notizia e una lezione

Sono in trentamila, forse anche di più. Vivono sul tetto della cattedrale di Notre-Dame e, sopravvissute al devastante incendio del 15 aprile 2019, godono di ottima salute. Stiamo parlando delle api che dal 2013 hanno preso residenza sopra la sacrestia della cattedrale e, contro tutte le previsioni, sono ancora lì. Sybille Moulin, l’apicultrice che si prende cura di loro, le ha visitate di recente, per la prima volta dopo sei mesi, e assicura che le api stano benone. Secondo Sybille, che per tornare dalle sue protette ha prima dovuto frequentare un corso sulla sicurezza (l’accesso è ancora limitato in seguito…

Continue Reading

Strano dunque vero / 18

Ben ritrovati con Strano dunque vero, la rubrica della Chiesa in uscita. Film giusti nei cinema giusti Partiamo con il cinema Busan di Mogliano Veneto, una sala della comunità aderente all’Acec, che sarebbe l’Associazione cattolica esercenti cinema. Orbene, essendo roba cattolica, uno si aspetterebbe film di un certo tipo. Illusione. La Chiesa in uscita è cambiamento. E dunque ecco che il cattolico cinema Busan, che ha sede per di più in via Don Bosco, propone per oggi e domani un film, Ritratto della giovane in fiamme, le cui recensioni parlano di “manifesto lesbo femminista” a base di “hot lesbian sex scenes“….

Continue Reading

Chiose e postille di padre Giocondo / 3

Cari amici di Duc in altum, mi ha scritto di nuovo padre Giocondo da Mirabilandia (pseudonimo dietro il quale, lo ricordo, si cela un religioso vero), e questa volta le sue Chiose e postille affrontano il nodo irrisolto dei due papi. Un’analisi che merita attenzione, specie là dove suggerisce, per sciogliere il nodo, di adottare il “metodo di re Salomone”. A.M.V. *** Di papa vero ce ne può essere soltanto uno Caro dottor Valli, le confesso che il tema che più mi appassiona da quattro anni a questa a questa parte (cioè, dalla pubblicazione di Amoris laetitia) è quello dei…

Continue Reading

“Querida Amazonia”, l’ambiguità sistematica e due Chiese che si fronteggiano

Un mio nuovo libro Aldo Maria Valli, Le due Chiese. Il sinodo sull’Amazzonia e i cattolici in conflitto (Chorabooks, 2020) * Dopo la pubblicazione di Querida Amazonia noto che nello schieramento conservatore (lo chiamo così per farmi capire, ma in realtà dovrei dire nello schieramento veramente cattolico) c’è soddisfazione per il fatto che nell’esortazione il papa non dice una sola parola su celibato sacerdotale e sacerdozio per le donne. Al di là delle ipotesi circa i motivi della scelta papale (vero ripensamento o solo riposizionamento strategico?), molti esclamano “scampato pericolo!” e altri si spingono a ringraziare lo Spirito Santo. Ora,…

Continue Reading

Il nuovo paradigma amazzonico-germanico e l’ambiguità come metodo

Cari amici di Duc in altum, in questa domenica 16 febbraio (data che mi è molto cara perché è l’anniversario del mio battesimo) mi fa piacere proporvi una riflessione di don Alberto Strumia a proposito di “nuovi paradigmi” nella Chiesa. Una formula dietro la quale si nasconde (l’abbiamo visto sia nel sinodo amazzonico sia nel percorso sinodale tedesco) l’ambiguità sistematica come metodo per rompere con la Tradizione e stravolgere la dottrina. A.M.V. *** Potremmo dire che le letture di questa domenica riguardano proprio quello che oggi è diventato di moda chiamare “il nuovo paradigma” nella Chiesa, secondo il quale si…

Continue Reading

I due papi e quella teologia incomprensibile

Cari amici di Duc in altum,  propongo alla vostra attenzione e valutazione un contributo che mi è stato inviato dal professor Silvio Brachetta. Torna sulla questione dei due papi con una riflessione originale. Se ci fu un tempo – argomenta l’autore – in cui la contrapposizione era tra teologia ortodossa ed eterodossa, oggi siamo alla prese con una teologia incomprensibile. Perché senza basi. A.M.V. *** Massimo Franco, sul Corriere della Sera dell’8 febbraio scorso, ha sostenuto la fine dell’«era dei due Papi», nel senso che, a suo parere, qualcosa si è rotto tra Ratzinger e Bergoglio, dopo la pubblicazione del…

Continue Reading

Dopo “Querida Amazonia” / Tutta la delusione del fronte progressista tedesco

Cari amici di Duc in altum, riprendo dal sito sabinopaciolla.com un interessante articolo che descrive lo sconcerto e la delusione del fronte progressista tedesco dopo la pubblicazione di Querida Amazonia. A.M.V. *** Inutile nascondersi dietro a un dito. Due e solo due erano i punti per cui teologi, presuli e “cattolici impegnati” di lingua tedesca attendevano con ansia l’esortazione apostolica Querida Amazonia di Papa Francesco a conclusione del sinodo amazzonico: la questione dell’apertura del sacerdozio ai cosiddetti viri probati, uomini sposati di chiara dirittura morale, e quella dell’ordinazione diaconale e sacerdotale per le donne. Su entrambi i punti Francesco ha…

Continue Reading