Aldo Maria Valli

Il niente in cui viviamo

Cari amici di Duc in altum, desidero condividere un articolo di Alessandro Gnocchi. Lo faccio senza miei commenti. Aggiungo solo una brevissima annotazione. Avete mai notato la frequenza con cui le persone incominciano i loro discorsi dicendo: “Niente…”? Ecco. A.M.V. *** A casa del diavolo c’è sempre campo Poco fa ho dato disposizione di un bonifico in venti secondi usando il cellulare esenza dover mettere piede fuori di casa. Veramente comode queste app, mi sono detto. Poi ho pensato a cosa ho concretamente spostato in quei pochi secondi di efficiente comodità: niente. Non veri soldi, perché quelli nessuno sa più…

Continue Reading

Se il prete si sposa. E perché non la suora? E poi…

Cari amici di Duc in altum, dopo il sinodo amazzonico, e in attesa dei pronunciamenti del papa, il dibattito sull’eventualità di ammettere all’ordine sacro uomini sposati continua senza sosta e chiama in causa la natura stessa del sacerdozio. In proposito ecco una lettera (purtroppo non può essere firmata) che mi è stata inviata e ho trovato molto interessante perché propone un concretissimo, e raro, punto di vista femminile.  A.M.V. *** Caro Valli, mi permetta alcune riflessioni in materia di preti sposati. “Io vorrei che foste senza preoccupazioni: chi non è sposato si preoccupa delle cose del Signore, come possa piacere…

Continue Reading

Strano dunque vero / 8

Bentornati a Strano dunque vero, rubrica favorita dall’impazzimento generale. “Solo le donne partoriscono” scrive su Facebook Lynsey McCarthy-Calvert, portavoce di Doula UK,  l’associazione nazionale inglese delle levatrici. Ed è costretta a dimettersi. Messa alla gogna dagli attivisti dell’ideologia transgender per “il suo linguaggio assolutamente disgustoso” (?), la signora Lynsey non è stata difesa dall’associazione. Anzi. Subito sottoposta a indagine interna, la portavoce è stata costretta alle dimissioni perché con la sua affermazione “ha violato le linee guida di Doula UK”. Dite che vi sembra strano? Certo: strano dunque vero! Ed eccoci alla nostra bella Italia, dove la diocesi di Firenze…

Continue Reading

Documento / Appello internazionale contro gli atti sacrileghi

Cari amici di Duc in altum, ricevo e vi propongo il seguente documento. Diffuso oggi in sette lingue, lo si può trovare qui: www.contrarecentiasacrilegia.org                                                                     *** Noi sottoscritti chierici, studiosi e intellettuali cattolici, protestiamo e condanniamo gli atti sacrileghi e superstiziosi commessi da Papa Francesco, il Successore di Pietro, durante il recente Sinodo sull’Amazzonia tenutosi a Roma. Questi atti sacrileghi sono i seguenti: Il 4 ottobre Papa…

Continue Reading

Cardinale O’Malley: “Francesco pubblicherà il rapporto vaticano su McCarrick”. Quando? “Presto”

I risultati dell’indagine del Vaticano su Theodore McCarrick dovrebbero essere pubblicati all’inizio del 2020. Lo ha detto ai vescovi statunitensi, riuniti a Baltimora per la loro assemblea annuale, il cardinale Sean O’Malley di Boston: “L’intenzione – ha affermato O’Malley – è di pubblicare presto la risposta della Santa Sede, se non prima di Natale, presto nel nuovo anno”. O’Malley ha presentato un breve aggiornamento sullo stato dell’indagine del Vaticano su McCarrick dopo che il vescovo Earl Boyea di Lansing, nel Michigan, aveva richiesto che tale aggiornamento sull’inchiesta fosse aggiunto all’ordine del giorno della riunione episcopale. Il vescovo Joseph Strickland di…

Continue Reading

Musulmani nel mondo / Quanti sono, quanti saranno, dove sono, che cosa pensano

I musulmani sono il gruppo religioso in più rapida crescita nel mondo. Nel 2015 erano 1,8 miliardi, circa il 24% della popolazione mondiale, secondo una stima del Pew Research Center. Dopo il cristianesimo, l’Islam al momento è la seconda religione più grande al mondo, ed è la religione che cresce più di tutte le altre, tanto che, se le attuali tendenze demografiche continueranno, il numero di musulmani dovrebbe superare quello dei cristiani entro la fine di questo secolo . Sebbene molti paesi del Medio Oriente e del Nord Africa abbiano forti concentrazioni di musulmani, la regione ospita in realtà solo…

Continue Reading

Quali sono le “intenzioni del sommo pontefice”?

Cari amici di Duc in altum, giorni fa, rispondendo alle sollecitazioni di alcuni lettori, monsignor Nicola Bux ha scritto un sintetico pro memoria su che cosa significa pregare secondo le intenzioni del sommo pontefice. In seguito gli è stato chiesto di entrare più nel dettaglio, cosa che monsignor Bux ha fatto volentieri. Buona lettura. A.M.V. ***   La precisazione è relativa al culto delle indulgenze, materia di fede cattolica che attiene alla salvezza eterna delle anime, per le quali Pietro e i suoi successori hanno una responsabilità fondamentale, avendo il “potere delle chiavi”, appunto di salvare o meno le anime,…

Continue Reading

L’analisi del cardinale Sarah e le origini della crisi

Cari amici di Duc in altum, presentando a Milano il suo libro Si fa sera e il giorno ormai volge al declino il cardinale Robert Sarah  si è chiesto “come siamo arrivati a tanta follia da respingere in modo schiacciante Dio?”. Al centro della riflessione la crisi della fede, della Chiesa e dell’uomo. Un intervento al quale risponde in forma sintetica, ma non per questo meno incisiva, Andrea Mondinelli nel contributo che mi ha inviato e che volentieri condivido. A.M.V. ***  Caro Aldo Maria, ho letto il resoconto dell’intervento del cardinale Sarah all’incontro della Nuova Bussola Quotidiana. Accanto a cose condivisibili,…

Continue Reading

Cardinale Burke: “Mi chiamano nemico del papa, ma non lo sono”

Conversazione di Ross Douthat con il cardinale Raymond Burke The New York Times, 9 novembre 2019 Ross Douthat: Cominciamo dal personale piuttosto che dal teologico. Mi dica com’è diventato prete. Cardinale Raymond Burke: Beh, sono cresciuto in una piccola fattoria nel Wisconsin rurale. I miei genitori erano devoti cattolici. A quei tempi era naturale: ogni ragazzo pensava di diventare prete. Ma quando ero in seconda elementare, nel 1955, a mio padre fu diagnosticato un tumore al cervello. Fu operato alla Mayo Clinic, ma in realtà non potevano fare molto. Trascorse a casa gli ultimi mesi della sua vita, e il…

Continue Reading

Appuntamenti per gli amici di “Duc in altum”

La confusione dottrinale e morale, la situazione della Chiesa, le prospettive dopo il sinodo amazzonico, le vie per combattere la buona battaglia a difesa della fede. Questi i temi al centro dell’incontro che si svolgerà il prossimo 21 novembre, a Roma, nella sede della Fondazione Lepanto, con la partecipazione del professor Roberto de Mattei. Ci sarò anch’io e sarà l’occasione per parlarvi del mio romanzo L’ultima battaglia. L’appuntamento è a Roma, giovedì 21 novembre 2019 alle ore 18:30, presso la sala conferenze della Fondazione Lepanto, piazza Santa Balbina, 8. Vi ricordo inoltre che domenica 17 novembre sarò a Verona, al Festival…

Continue Reading

Così si arrivò alla “Messa beat”

Cari amici di Duc in altum, nuova puntata dell’indagine del maestro Aurelio Porfiri sugli anni della cultura beat e delle ripercussioni su Chiesa e liturgia. ***  27 aprile 1966: nel pieno degli scontri politici fra neofascisti e giovani di sinistra, Roma è scossa dall’omicidio di Paolo Rossi, studente di architettura ucciso all’età di diciannove anni. Ma quel giorno c’è anche un altro evento. Nella sala Borromini dell’Oratorio Filippino viene organizzata la prima performance della cosiddetta Messa beat, un tentativo di avvicinare i giovani alla liturgia attraverso la musica da loro più amata. “La cultura beat – scrive Enzo Mottola –…

Continue Reading

Ma guarda un po’: atei che rimpiangono Dio

Se soltanto pochi anni fa sembrava che l’aggressivo movimento dei “nuovi atei”, guidato da un saggista come  Christopher Hitchens e un biologo come Richard Dawkins, avesse nelle sue mani il futuro, oggi  la situazione è molto diversa e ci sono atei che incominciano a interrogarsi. In una società in cui uomini e donne vivono la propria vita sotto cieli vuoti e si aspettano di essere riciclati anziché risuscitati, non essendoci una solida base morale condivisa, come è possibile vivere insieme? E quale futuro ci aspetta? Se un ateo come Hitchens sosteneva che la religione avvelena tutto, ecco che Douglas Murray,…

Continue Reading

La Madonnina è stata liberata!

Cari amici di Duc in altum, una bellissima notizia: la Madonnina che nel rione Monti, a Roma, aveva davanti a sé numerosi cassonetti dei rifiuti è stata liberata. Dopo che, giorni fa, nel blog abbiamo denunciato quello scempio inaccettabile, i cassonetti finalmente sono stati portati via. Ringraziamo i cittadini che non hanno rinunciato a combattere. Ringraziamo l’amministrazione comunale capitolina che non è rimasta insensibile. Rendiamo grazie a Dio! A.M.V.

Continue Reading

Altre voci a favore dell’innocenza di Pell. Mentre funzionari vaticani rivelano: “Il cardinale si oppose a un’operazione finanziaria sostenuta da Becciu”

Due ex impiegate della scuola della cattedrale di Melbourne, in Australia, esprimono forti dubbi circa le accuse che hanno portato il cardinale George Pell in carcere con l’accusa di abusi sessuali. Secondo quanto riferisce il National Catholic Register, le ex impiegate, Lil Sinozic e Jean Cornish, si sono anche dichiarate deluse per il fatto che il collegio di difesa di Pell non le abbia chiamate come testimoni nel processo. Pell, settantotto anni, è stato condannato perché nel 1996, quando era arcivescovo di Melbourne, avrebbe costretto due adolescenti, membri del coro, a commettere atti sessuali, subito dopo la celebrazione della messa…

Continue Reading

Monsignor Viganò: “L’abominio dei riti idolatrici è entrato nel santuario di Dio”

Dopo il sinodo. Monsignor Carlo Maria Viganò a LifesiteNews Eccellenza, come descriverebbe l’arco narrativo del sinodo? C’è un’immagine che lo riassume? La navicella della Chiesa è in preda ad una tempesta furibonda. Per sedare la tempesta, quei successori degli apostoli che hanno cercato di lasciare Gesù a terra non avvedendosi più della Sua presenza si mettono ad invocare la Pachamama! Ricordo la profezia di Gesù: “Vedrete l’abominio della desolazione… vi sarà una tribolazione grande, quale mai avvenne dall’inizio del mondo fino a ora, né mai più ci sarà” (Mt 24,15.21). L’abominio di riti idolatrici ha fatto il suo ingresso nel…

Continue Reading

Loreto / La Santa Casa e il miracolo negato

Cari amici di Duc in altum, il 5 novembre, con il contributo di un esperto come il professor Giorgio Nicolini, ho segnalato il caso del nuovo decreto della Congregazione per il culto divino relativo alla Santa Casa di Loreto, un documento che di fatto abroga la celebrazione liturgica del miracolo riguardante la traslazione della Santa Casa e la sostituisce con una festa mariana.  Comprensibili lo sconcerto e il dispiacere fra i tanti devoti della Madonna di Loreto. Sentimenti ben esemplificati da questa lettera che vi propongo. A.M.V. *** Caro dottor Valli, le confesso che da marchigiana e da devota della…

Continue Reading

1989 – 2019 / La caduta del Muro di Berlino. La sfida della storia

Cari amici di Duc in altum, ricevo e volentieri diffondo la seguente notizia che riguarda un’iniziativa nei pressi di Napoli. *** Sabato 9 novembre, nel giorno del trentesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino, si svolgerà a Portici (Napoli) un convegno che prende spunto da quell’avvenimento epocale. Nel salone dell’Istituto delle Suore Catechiste del Sacro Cuore, in via Zumbini 38, dalle 16 alle 19 (al termine sarà celebrata la Messa domenicale in rito straordinario), si ricorderà l’inizio della fine del Novecento, definito Alain Besançon “secolo del male”. “La caduta del Muro – scrivono gli organizzatori – fu l’esito di…

Continue Reading

Contro-storia / Angela Pellicciari: “Il mio elogio della Spagna cattolica. Per giustizia e riconoscenza”

Si intitola Una storia unica. Da Saragozza a Guadalupe (Cantagalli, 152 pagine, 17 euro) l’ultimo libro della storica Angela Pellicciari. Un libro bello, coraggioso, utile. Con il quale l’autrice (come nel caso di Risorgimento da riscrivere, Martin Lutero e Una storia della Chiesa, solo per citare alcuni tra i titoli più celebri) prosegue nella sua opera che potremmo definire di “contro-storia”. Le cose spesso non stanno come ce le hanno raccontate. Il che vale anche per la cattolica Spagna, circondata da una leggenda nera che la vorrebbe a lungo arretrata a causa del cattolicesimo. Angela Pellicciari afferma infatti che è…

Continue Reading

Il nuovo decreto sulla Santa Casa di Loreto. Ovvero come ti occulto il miracolo

In vista dell’8 dicembre, apertura del giubileo lauretano indetto per celebrare i cent’anni dalla proclamazione della Vergine di Loreto patrona degli aeronauti, il cardinale Robert Sarah, prefetto della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti, ha firmato un decreto nel quale si afferma: “Il Sommo Pontefice Francesco ha decretato che la memoria facoltativa della Beata Maria Vergine di Loreto sia iscritta nel Calendario Romano il 10 dicembre, giorno in cui vi è la festa a Loreto, e celebrata ogni anno. Tale celebrazione aiuterà tutti, specialmente le famiglie, i giovani, i religiosi, a imitare le virtù della perfetta…

Continue Reading

“Io ho gettato le Pachamama nel Tevere. Ed ecco perché l’ho fatto”

Cari amici di Duc in altum, il fedele cattolico che il 21 ottobre scorso gettò le statuette idolatriche nel Tevere ha un nome. È Alexander Tschugguel, austriaco, e lui stesso è uscito allo scoperto con un video nel quale spiega i motivi del suo gesto. Che dire? Grazie Alexander! Qui sotto il testo della sua testimonianza. A.M.V. *** Salve, mi chiamo  Alexander Tschugguel e sono la persona che ha gettato l’idolo Pachamama nel Tevere. Perché l’ho fatto? Dovete sapere che ho seguito molto da vicino quello che stava accadendo a Roma al sinodo sull’Amazzonia, e ho pensato che avrei dovuto…

Continue Reading