Aldo Maria Valli

Sanitas corporum suprema lex. Considerazioni sulla promozione del vaccino da parte della Santa Sede

Cari amici di Duc in altum, l’arcivescovo Carlo Maria Viganò mi ha inviato questo contributo che volentieri sottopongo alla vostra attenzione. Buona lettura. *** Alcuni giorni fa, su Canale 5, è stata trasmessa un’intervista a Jorge Mario Bergoglio nelle inconsuete vesti di sponsor delle case farmaceutiche. L’avevamo visto nei panni del politico, del sindacalista, del promotore dell’immigrazione selvaggia, del sostenitore dell’accoglienza dei clandestini, del filantropo: in tutte queste metamorfosi è sempre emersa, accanto alla capacità di astrarsi totalmente dal proprio ruolo istituzionale, l’indole poliedrica dell’Argentino, che ora scopriamo promoter delle case farmaceutiche, convinto sostenitore dei vaccini e zelante supporter di…

Continue Reading

I matrimoni omosessuali e quei ruoli tradizionali che si ripropongono

Nel Regno Unito si sono accorti che i tassi di divorzio tra le coppie omosessuali sposate (il matrimonio tra persone dello stesso sesso in Gran Bretagna è stato legalizzato nel 2014) sono superiori a quelli dei divorzi tra coppie eterosessuali, con punte particolarmente alte fra le coppie lesbiche. Tra il 2018 e il 2019, scrive il Daily Mail, i divorzi tra le coppie dello stesso sesso sono quasi raddoppiati, passando da 428 a 822. E, all’interno di questa cifra, in quasi tre quarti dei casi si tratta di coppie lesbiche. (Nello stesso periodo, i divorzi tra coppie eterosessuali sono stati…

Continue Reading

Argentina: obiezione di coscienza contro una legge aberrante e malvagia

Una legge “aberrante” e “malvagia”, che di conseguenza non obbliga in coscienza. Così un gruppo di qualificati firmatari descrive la legge che in Argentina ha legalizzato l’aborto. Sebbene la norma, scrivono, tecnicamente possa essere chiamata “legge”, in realtà “manca completamente di legittimità politica, giuridica, morale e sociale”. Nel messaggio, Obedecer a Dios antes que a los hombres, pubblicato e fatto proprio da padre Javier Olivera Ravasi, fondatore e direttore del sito web quenotelacuenten.org, si legge che la legalizzazione dell’abominevole crimine dell’aborto “rimuove qualsiasi limite morale per la società argentina”. “Dobbiamo obbedire a Dio davanti agli uomini” scrivono i sottoscrittori. Pertanto,…

Continue Reading

Comunione sulle mani. Ecco perché non è solo questione meccanica

Cari amici di Duc in altum, con il contributo che qui vi propongo don Marco Begato conclude la sua riflessione in tre puntate sull’apostasia eucaristica in corso nella Chiesa cattolica. Il modo in cui si ricevere l’ostia consacrata non è questione soltanto esteriore e meccanica. Il tipo di manipolazione cambia il rapporto con la Verità. *** Dopo aver dato voce all’apprensione pastorale, di fronte a tendenze che potrebbero portare rapidamente il popolo cristiano ad allontanarsi dalla retta e piena adorazione eucaristica, e dopo aver indicato alcuni elementi di tipo teologico, che rendono poco difendibile l’opzione di imporre a tutti la…

Continue Reading

Francesco tra i primi a ricevere il vaccino in Vaticano

Aveva detto che si deve fare e lui l’ha fatto. Papa Francesco è stato tra i primissimi in Vaticano a ricevere il vaccino anti-Covid, subito dopo le guardie svizzere, chiamate a essere vaccinate per prime dato che sono le più esposte al contatto con altre persone, e al personale del Fondo assistenza sanitaria della Santa Sede. La notizia relativa alla vaccinazione del papa, circolata sui mass media argentini, è stata confermata da fonti vaticane. Il luogo in cui il Vaticano somministra il vaccino si può vedere qui. L’ambulatorio è stato allestito nell’atrio dell’aula Paolo VI, la grande sala utilizzata per…

Continue Reading

Nello Stato del papa non c’è giustizia giusta?

Cari amici di Duc in altum, vi propongo la traduzione di un articolo dell’Associated Press che prende in esame la questione del sistema giudiziario in vigore nello Stato della Città del Vaticano. Un sistema, scrive Nicole Winfield, che non rispetta i diritti basilari degli imputati. *** Un’indagine penale su un investimento immobiliare vaticano sta mettendo in luce alcune debolezze nel sistema giudiziario della Città-Stato e la mancanza di alcune protezioni fondamentali per coloro che sono accusati ,evidenziando l’incompatibilità delle procedure della Santa Sede con le norme europee. Il Vaticano non è mai stato una democrazia, ma sta diventando sempre più…

Continue Reading

L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello, la guerra dei pronomi e le mille strade del politicamente corretto

Cari amici di Duc in altum, vi propongo il mio più recente intervento per la rubrica La trave e la pagliuzza in Radio Roma Libera. *** In questa nostra epoca di politicamente corretto sempre più spinto uno dei principali campi di battaglia è la lingua. Era il 2016, o giù di lì, quando all’Università di Oxford il sindacato degli studenti invitò tutti, professori compresi, a non utilizzare più i pronomi he, lui, e she, lei, ma un neutro di nuovo conio, ze. E oggi in molti atenei di lingua inglese è considerato assai opportuno che i docenti chiedano agli studenti quale…

Continue Reading

C’era una volta un pollaio… Chicken Little, le bugie, la paura e noi

Cari amici di Duc in altum, vi propongo il mio più recente intervento per la rubrica La trave e la pagliuzza in Radio Roma Libera. *** C’era una volta un pollaio nel quale vivevano galli, galline, pulcini, tacchini, paperi. La comunità, che aveva a capo un gallo, comprendeva anche Chicken Little, un polletto considerato un po’ debole di cervello. Nel pollaio la vita scorreva felice, perché tutti erano protetti da una grande e robusta recinzione che teneva a bada i predatori. Un giorno la volpe, che voleva mangiarsi tutti i membri della comunità, dopo aver a lungo osservato la recinzione,…

Continue Reading

Il papa sul vaccino: è obbligo morale o no?

“Io credo che eticamente tutti debbano prendere il vaccino, è un’opzione etica, perché tu ti giochi la salute, la vita, ma ti giochi anche la vita di altri”. Così papa Francesco in un’intervista rilasciata a Mediaset e andata in onda al Tg5. Circa il vaccino, il papa ha precisato che “la settimana prossima lo inizieremo a fare anche qui in Vaticano ed io mi sono prenotato. Si deve fare”. Eppure, nella recente Nota della Congregazione per la dottrina della fede sulla moralità dell’uso di alcuni vaccini anti-Covid-19 (21 dicembre 2020) si legge: “…appare evidente alla ragione pratica che la vaccinazione…

Continue Reading

La battaglia in corso è epocale, e riguarda non solo e non tanto l’economia, ma le nostre stesse anime

Cari amici di Duc in altum, sono lieto di dare il benvenuto nel blog a Francesco Toscano, che con Vox Italia Tv costituisce ormai una voce imperdibile per tutti coloro che avvertono il bisogno di conoscere e interpretare la realtà attuale evitando di impiegare gli occhiali del politicamente corretto, imposti dai padroni della narrativa dominante. *** Viviamo tempi molto particolari, caratterizzati dal predominio della suggestione sulla logica, dal prevalere della forza ipnotica su qualsiasi forma di basilare buon senso. Tutti i valori sono invertiti, i pavidi e gli stolti vengono di continuo trasfigurati mediaticamente in esempi di virtù, mentre coloro…

Continue Reading

Obiettivi Onu 2030: perché la Santa Sede si è allineata?

Cari amici di Duc in altum, l’allineamento della Santa Sede, sotto il pontificato di Francesco, agli obiettivi dell’Onu continua a suscitare domande. Papa Francesco sta operando da cappellano delle Nazioni Unite, come ha scritto Rubén Peretó Rivas. Ma questo ruolo, spiega Stefano Fontana, comporta la negazione di numerosi principi della morale naturale e cattolica. *** La Chiesa cattolica sembra partecipare con convinzione al perseguimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Onu per il 2030. Il 15 ottobre 2020 papa Francesco ha lanciato il suo Patto globale per l’educazione e Il 17 dicembre 2020 ha detto di vedere “con soddisfazione che i…

Continue Reading

La farsa di Washington

Mercoledì, mentre guardavo in diretta le immagini della presa di Capitol Hill da parte di un manipolo di sedicenti sostenitori di Trump, mi son fatto venire un braccio rosso a furia di pizzicotti. Volevo capire: ero sveglio o stavo sognando? La sensazione di irrealtà è stata fortissima. A Washington, capitale della potenza militare planetaria, a difesa del Campidoglio e dei membri del Congresso c’erano agenti che sembravano usciti direttamente da Scuola di polizia, il film umoristico sui poliziotti imbranati. Senza neanche tentare di fare qualche timida resistenza, questi difensori delle istituzioni democratiche hanno spostato le transenne lasciando entrare i manifestanti…

Continue Reading

Il dilemma del successore di Francesco: continuare a essere il cappellano dell’Onu o tornare a confermare i fratelli nella fede?

Cari amici di Duc in altum, il professor Rubén Peretó Rivas ci ha inviato da Buenos Aires un nuovo contributo. Un’analisi del linguaggio e dei contenuti che caratterizzano la predicazione di Francesco, ma con l’occhio rivolto al successore. *** Papa Francesco si dedica a coniare espressioni particolarmente potenti che propone nei suoi discorsi e poi sono ripetuti dalla stampa nei titoloni sui giornali. Sono i cosiddetti bergoglismi e si caratterizzano per avere un sapore sinesteticamente sgradevole, come “odore di pecora”, “cetrioli sottaceto”, “contenitore esistenziale”, eccetera, cercando così di provocare reazioni emotive di aderenza al messaggio. Ultimamente sono apparse anche alcune…

Continue Reading

Epifania con Benedetto XVI / “L’approvazione delle opinioni dominanti non è il criterio a cui ci sottomettiamo”

Cari amici di Duc in altum, seguendo una tradizione iniziata da Giovanni Paolo II, Benedetto XVI nel giorno dell’Epifania conferiva l’ordinazione episcopale ad alcuni sacerdoti. Fece così anche nel 2013 e nel corso dell’omelia tracciò una sorta di identikit del vescovo. Ecco le sue parole. *** […] Come dev’essere un uomo a cui si impongono le mani per l’Ordinazione episcopale nella Chiesa di Gesù Cristo? Possiamo dire: egli deve soprattutto essere un uomo il cui interesse è rivolto verso Dio, perché solo allora egli si interessa veramente anche degli uomini. Potremmo dirlo anche inversamente: un Vescovo dev’essere un uomo a…

Continue Reading

I segni divini in mezzo alle vicende del mondo

Cari amici di Duc in altum, vi propongo il mio più recente contributo per la rubrica La trave e la pagliuzza, in Radio Roma Libera. *** Anche questa volta, come sempre, il diluvio di auguri tra la fine dell’anno vecchio e l’inizio del nuovo mi ha lasciato un senso di insoddisfazione e anche un po’ di fastidio. Trovo generico, ma anche vacuo, augurarsi “buon anno”. Che significa “buon anno”? Forse sarebbe meglio dire “ti auguro un anno come tu lo desideri”, ma per noi cristiani non funziona nemmeno questa formula. Per il credente l’unico augurio sensato è “ti auguro un…

Continue Reading

Finanze vaticane / Via la cassa alla Segreteria di Stato. Operazione pulizia o fumo negli occhi?

Il papa ha dunque deciso di togliere la cassa alla Segreteria di Stato e ha formalizzato la sua decisione con la lettera apostolica in forma di motu proprio firmata il 26 dicembre 2020 e resa pubblica dal Vaticano due giorni dopo. Nel provvedimento si stabilisce che, al fine di una migliore organizzazione amministrativa e per assicurare un’opportuna vigilanza sulle attività economiche e finanziarie della Santa Sede, “la Segreteria di Stato, che pure sostiene più da vicino e direttamente l’azione del Sommo Pontefice nella sua missione e rappresenta un punto di riferimento essenziale per le attività della Curia Romana, non è opportuno che…

Continue Reading

L’anno che verrà / Il video dell’incontro con De Mari, Cascioli, Gotti Tedeschi, Rao, Ureta, Valli, Porfiri

Cari amici di Duc in altum, per chi non lo avesse seguito in diretta, propongo qui il video dell’incontro al quale ho partecipato, su invito di Aurelio Porfiri, per riflettere su quanto abbiamo vissuto nel 2020 e sulle prospettive per il 2021. Oltre al sottoscritto sono intervenuti Silvana De Mari, Riccardo Cascioli (La Nuova Bussola Quotidiana), Ettore Gotti Tedeschi, John C. Rao (St, John’s University, New York), José Antonio Ureta (Istituto Plinio Corrêa de Oliveira). Ha moderato Aurelio Porfiri. A.M.V.  

Continue Reading

La legge del compromesso morale e le sue assai prevedibili applicazioni

Cari amici di Duc in altum, vi propongo il mio più recente intervento per la rubrica La trave e la pagliuzza in Radio Roma Libera. Si parla della legge del compromesso morale, sempre più applicata dalla Chiesa cattolica, e dei suoi  sviluppi. *** L’unico modo per resistere alla “legge del compromesso morale” è di non scendere a compromessi. Si può riassumere così la riflessione proposta da Benjamin Wiker sul National Catholic Register a proposito della tendenza, ormai prevalente all’interno della Chiesa e proprio a partire dai suoi vertici, di legittimare i comportamenti morali che fino a ieri costituivano peccato. Dopo…

Continue Reading

L’anno che verrà / Diretta con De Mari, Cascioli, Gotti Tedeschi, Rusconi, Ureta, Valli, Porfiri

Cari amici di Duc in altum domani, 3 gennaio 2021, ore 18 L’anno che verrà Addio 2020… Benvenuto 2021? Diretta Facebook nella fanpage di Aurelio Porfiri, diretta YouTube nel canale Ritorno a Itaca con Silvana De Mari   Riccardo Cascioli  Ettore Gotti Tedeschi Giuseppe Rusconi Antonio Ureta Aldo Maria Valli Modera Aurelio Porfiri

Continue Reading