Aldo Maria Valli

Bambini e mascherine: i dati sul ritardo nel linguaggio

di Martina Giuntoli L’apprendimento del linguaggio si costituisce di una lunga lista di fattori che uniscono abilità e propensioni innate a circostanze esterne in maniera estremamente dinamica. Ovviamente non vi sono leggi nel senso stretto del termine a governare lo sviluppo psicofisico del bambino, tuttavia sono presenti termini temporali entro i quali certe abilità vengono portate a compimento o quanto meno iniziano a svilupparsi. Per alcuni bambini il fattore esperienziale è meno determinante e nonostante difficoltà ambientali riescono comunque a rimanere in linea con quanto previsto dal calendario pediatrico, mentre per altri il fattore esterno è assolutamente necessario e la sua assenza anche…

Continue Reading

Anche Tolkien nell’elenco dei “dannati” compilato dalla folle ideologia woke

di Michele Marsonet Non poteva certo mancare J.R.R. Tolkien nell’elenco dei dannati compilato dalla pseudocultura woke. Il grande scrittore e filologo britannico, diventato celeberrimo per aver scritto la saga de Il signore degli anelli, tuttora popolarissima, rischia pure lui la decapitazione simbolica. Il che equivale, visto che è mancato nel 1973, alla messa al bando delle sue opere. A meno che, come dirò tra poco, esse non vengano adeguatamente “purgate” e rese compatibili con i criteri di base del politically correct. Il wokismo, o “ideologia woke”, è un fenomeno pseudoculturale che prende il nome dall’aggettivo woke il quale, letteralmente, significa “sveglio”. Al contempo ha preso pure piede…

Continue Reading

Ipotesi sui «tre anni e mezzo» delle Scritture. Per una lettura attualizzante di Apocalisse 13

Cari amici di Duc in altum, l’autore del contributo che qui vi propongo è il linguista (il quale purtroppo non può firmarsi) che ha già scritto per il blog qui e qui. Nel nuovo saggio – che richiede al lettore, per dimensione e taglio, un’attenzione speciale – l’autore scrive: “È giunto il momento di osare una rilettura attualizzante di Ap 13, giacché i tempi che viviamo impongono scenari che non s’erano mai visti nella storia dell’umanità”. Ipotizzando che “la bestia abissale sia il nemico secolare della Chiesa, ossia chi con volti e metodi sempre diversi eppur analoghi nega che Gesù…

Continue Reading

La corsa per il Quirinale, la maionese impazzita e l’Amico americano

Spesso per cercare di capire un poco la politica italiana è bene allontanarsi da Roma. Anche di molto. E siccome, che ci piaccia o no, il Bel Paese è sotto diretta influenza Usa, non è male dare un’occhiata a ciò che si dice oltreoceano. In questi giorni la stampa a stelle e strisce è tutto un peana per Draghi. Sia il Washington Post sia il New York Times e il Wall Street Journal lasciano intendere che per l’Amico americano l’ideale sarebbe clonare Draghi per piazzarlo al Quirinale lasciandolo però anche a palazzo Chigi. La parola che più ricorre nei commenti…

Continue Reading

Testimoniare la Verità. Come la Chiesa rinnova il mondo. 

Cari amici di Duc in altum, proprio mentre Benedetto XVI torna a essere al centro delle cronache, è in uscita, per le edizioni Ares, il nuovo libro del segretario particolare del papa emerito, monsignor Georg Gänswein: Testimoniare la Verità. Come la Chiesa rinnova il mondo.  *** Testimoniare la Verità Gli uomini di Chiesa sono, appunto, uomini: possono sbagliare, ma la Chiesa è lo strumento voluto da Cristo stesso per rinnovare il mondo. Per la fede cristiana Gesù è Dio che si incarna nonostante tutte le nostre mancanze e i voltafaccia. E ciò può avvenire solamente perché il suo metro di…

Continue Reading

Omelia / “Signore Gesù, ti supplichiamo: intervieni a difesa della nostra nazione”

Cari amici di Duc in altum, un sacerdote, che preferisce mantenere l’anonimato, ha inviato al blog questa sua omelia, che volentieri vi propongo. *** Omelia della III domenica dopo l’Epifania (Rm 12,16-21; Mt 8,1-13) Se vuoi, tu puoi. Soltanto di’ una parola. Ti sia fatto secondo la tua fede. In questa terza domenica dopo l’Epifania dobbiamo fissare bene nella memoria queste tre espressioni: Si vis, potes: se vuoi, tu puoi. Tantum dic verbo: soltanto di’ con la parola. Sicut credidisti, fiat tibi: come hai creduto, così ti avvenga. Oggi vogliamo ravvivare in noi la fede, proprio perché, come abbiamo sentito,…

Continue Reading

Vaccini che non funzionano come vaccini. Gli allarmanti dati scozzesi

di Andrea Widburg I vaccini si stanno rivelando un bersaglio in continuo movimento. Due dosi ci salveranno. No, tre. No, meglio quattro. Vabbè, lasciamo la questione aperta. Intanto, ci dicono, faresti meglio a farti vaccinare se vuoi lavorare, fare shopping, mangiare fuori, andare a un concerto, magari anche salire su un aereo. Ma cosa succede a questo maniacale regime vaccinista nel momento in cui iniziamo ad avere dati secondo i quali non solo le iniezioni non impediscono alle persone di contrarre il Covid (che poi dovrebbe essere l’effetto tradizionale di un vaccino), ma possono effettivamente lasciare le persone più vulnerabili al…

Continue Reading

Il vero potere. Un confronto

Una serie televisiva americana, The family, ci parla delle forme del potere, da quelle manifeste a quelle più nascoste. Ma qual è il vero potere? Il 27 gennaio alle ore 18 con Aurelio Porfiri ne parlano l’antropologa Eleonora d’Agostino, lo psicoterapeuta Roberto Giacomelli e il filosofo Lorenzo Maria Pacini. Il vero potere. Manifesto o occulto? Il programma sarà trasmesso in live streaming su numerosi canali, tra cui il canale YouTube Ritorno a Itaca, su Twitter e sulla fanpage in Facebook di Aurelio Porfiri. Aurelio Porfiri, Ftcl Music composition (Trinity College, London) Newsletter sulla tradizione (Traditio) in lingua italiana. Newsletter sulla musica sacra (Cantus)…

Continue Reading

Quirinale, comunque vada vincerà il Palazzo

di Max Del Papa Stante il nostro sistema elettivo, tutto fuorché democratico, le trame per eleggere l’inquilino del Colle che dovrebbe rappresentare gli italiani tutti e invece rappresenta solo il Palazzo, ci sono sempre state, anche squallide, anche losche, solo in camera caritatis, salvando la parvenza di decenza formale tipica del secolo borghese. Ma siamo in un altro tempo, dove l’unica vergogna è provare vergogna e per la prima volta maneggi e camarille non sono più segreti, avvengono in piena luce ad uso e consumo delle vendette trasversali veicolate dai giornali del potere. I nomi bruciati Draghi, sedicente nonno delle istituzioni, pretendeva l’investitura ostentando indifferenza,…

Continue Reading

Monsignor Cordileone: “La soluzione per costruire una cultura della vita è essere veri cristiani”

Cari amici di Duc in altum, propongo la traduzione della bella omelia che l’arcivescovo Salvatore Cordileone di San Francisco ha tenuto durante la Santa Messa che ha preceduto la marcia per la vita Walk for Life West Coast, il 22 gennaio 2022. Parole nette sull’aborto, il sacrificio voluto dalla religione della morte. *** C’è un vecchio detto, una domanda in realtà, che è una sorta di autovalutazione della fede, un modo per valutare a che punto si è nel camminare con il Signore Gesù: «Se tu fossi arrestato perché cristiano, ci sarebbero prove sufficienti per condannarti?” Qual è questa prova? Le…

Continue Reading

“Mangerete il gombo e sarete felici”. Dal vangelo secondo il Forum di Davos

di Roberto Pecchioli Il 2022 si apre all’insegna della variante Omicron e del Forum Economico Mondiale di Davos, anche quest’anno tenuto al riparo, in videoconferenza: non sia mai che qualche membro dell’élite si infetti come gli altri mortali. La prima constatazione è la preferenza ostentata dal pensatoio oligarchico per il modello cinese. Klaus Schwab, il gran ciambellano globalista, ha dato la parola per primo a Xi Jinping, il presidente cinese, ammiratissimo per il suo modello di capitalismo tecno autoritario, in grande spolvero per l’aumento dell’8 per cento del Pil del Dragone, nonostante (o per merito?) del virus da egli stesso…

Continue Reading

A zonzo tra i neologismi

Mi piacciono le parole, mi piace giocarci. E mi piacciono i neologismi. Ecco perché ogni settimana vado a vedere i neologismi più recenti segnalati nell’apposita rubrica curata dal sito della Treccani. Lì l’Istituto tiene anche un elenco complessivo, e sempre aggiornato, dei neologismi, e per uno come me è una specie di Bengodi nel quale aggirarsi come Pinocchio nel paese dei balocchi. E così, visto che siamo alle prese con una (per ora) assai ingarbugliata corsa alla presidenza della Repubblica, per prima cosa sono andato sotto la Q di Quirinale, dove ho trovato un gradevole quirinabile e poco dopo un…

Continue Reading

Lupi, agnelli e capri espiatori. Così ci siamo consegnati alla paura e alla follia

di Mario Grifone Caro Valli, Ad rivum eundem lupus et agnus venerant, siti compulsi Superior stabat lupus, longeque inferior agnus. L’incipit della favola di Fedro era uno dei primi testi latini che si imparavano fin dalle medie, quando lo studio di quella lingua era obbligatorio. La favoletta proseguiva con il lupo che accusava l’agnello di inquinargli l’acqua e l’agnello che con la logica dell’umile gli faceva notare che non era possibile, scorrendo l’acqua verso di lui, ma semmai il contrario, poi in un crescendo di falsi pretesti, sempre puntualmente contestati, il lupo rompeva gli indugi e si mangiava il malcapitato…

Continue Reading

Volevo essere una voce. Un addio alla Radio Vaticana

Cari amici di Duc in altum, quella che vi propongo qui è la lettera, carica di amarezza e dispiacere, che Laura De Luca, voce storica della Radio Vaticana, ha sentito il bisogno di scrivere ai responsabili del Dicastero vaticano per la comunicazione. Laura se ne va in pensione, dopo quarant’anni trascorsi ai microfoni della radio dei papi. Una lunga esperienza, ricca di opportunità e soddisfazioni, ma segnata anche, nella parte conclusiva, da tanta delusione. La lettera non è uno sfogo. È una testimonianza. *** Volevo essere solo una voce  Lettera aperta ai responsabili del Dicastero della comunicazione al termine della…

Continue Reading

Malta / La vicenda di padre Muscat, accusato di omofobia dallo Stato e anche dalla Chiesa

Cari amici di Duc in altum, ricevo dall’avvocato Gianfranco Amato questo articolo sul caso riguardante un sacerdote maltese. *** Sosteniamo Padre David Muscat di Gianfranco Amato   Per comprendere cosa potrebbe capitare ad alcuni preti nell’ipotesi in cui si introducesse anche in Italia una legge contro la cosiddetta “omofobia” – tipo DdlL Zan – basta dare un’occhiata a quello che capita nei dintorni della penisola. Non occorre andare molto lontano. È sufficiente attraversare il mare e arrivare fino all’isola di Malta, dove l’anno scorso è stata approvata la modifica del codice penale secondo lo spirito voluto dal nostro onorevole Zan e i…

Continue Reading

Siamo venuti per “onorarlo”? Se il risultato dell’ecumenismo è di non riconoscere la divinità di Gesù

Cari amici di Duc in altum, ricevo dal Giovane Prete questo commento, tanto pacato nella forma quanto corrosivo nella sostanza, a proposito della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. *** del Giovane Prete Caro Aldo Maria, dal 18 al 25 gennaio si è svolta la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, a cui hanno aderito anche i cattolici mediante l’Ufficio nazionale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso. Personalmente, non sono iniziative che mi fanno palpitare il cuore ma va bene così. Tuttavia quello che è inaccettabile è il titolo scelto: In Oriente abbiamo visto apparire la sua stella…

Continue Reading

Canada / La carovana dei camionisti contro le normative Covid. Ampia solidarietà dai cittadini

“Freedom Convoy 2022”, che ha iniziato a circolare verso Est a partire dal Canada occidentale durante il fine settimana, si è trasformato in un movimento di base. Migliaia aia di camionisti canadesi hanno iniziato uno “slow roll”, una lenta marcia verso Ottawa questo fine settimana per protestare contro le normative draconiane sulle vaccinazioni Covid e altre regole imposte dal primo ministro canadese Justin Trudeau e dai premier provinciali. Il  movimento Freedom Convoy 2022  ha raccolto 3,5 milioni di dollari in soli undici giorni: un ampio supporto sia per i camionisti canadesi impegnati contro le vaccinazioni sia per tutti gli autotrasportatori che attraversano…

Continue Reading

I vescovi italiani e i nuovi sacramenti pandemici

di Fraternità sacerdotale san Pio X Attualmente, nonostante in Italia sia in vigore un “super green pass” che prevede la vaccinazione per prendere parte a quasi tutte le attività della vita civile, l’accesso ai luoghi di culto e la partecipazione alle funzioni sacre rimane regolato da un protocollo del governo del 7 aprile 2020, controfirmato dalla Conferenza episcopale italiana. Non è ora il luogo di discutere il valore legale (anche partendo dagli iniqui princìpi della Costituzione italiana e del pessimo Concordato del 1984) di un simile documento. Resta il fatto che l’accesso alle funzioni sacre è tuttora possibile senza vaccino…

Continue Reading

La vera sinodalità nella Chiesa: percorrere insieme la strada che è Gesù, via, verità e vita

di monsignor Héctor Aguer* Recentemente nella basilica di San Pietro è stata inaugurata la XVI sessione del sinodo dei vescovi. Fin dalla sua nascita, per volontà di Paolo VI, il sinodo è diventato praticamente un’istituzione del governo ecclesiale. Ma si tratta di una risorsa a cui la Chiesa ha fatto ricorso molte volte lungo la sua storia, fin dall’antichità, nelle diverse regioni e province ecclesiastiche. Anche se scopo di questo scritto non è fare un trattato sulla storia dei sinodi, sottolineo che il sinodo è un riflesso della vita ecclesiale che appassiona e permette di apprezzare l’organizzazione delle Chiese locali…

Continue Reading

Cattiveria e stupidità. Ecco chi comanda nell’Italia trasformata in carcere

di Francesco Lamendola Una donna in quarantena per il Covid sente un terribile schianto, si affaccia e vede un motociclista che è andato a sbattere e giace riverso nel fosso: corre fuori per soccorrerlo, e si becca una condanna penale a due mesi di galera, commutata poi in una multa di 4.500 euro. Non avrebbe dovuto uscire di casa, non avrebbe dovuto seguire l’impulso di prestare soccorso a un ferito. Secondo episodio: delle ragazze vengono molestate e aggredite in una grande città, sotto gli occhi dei poliziotti, i quali stanno a guardare, senza muovere un dito. Quando infine riescono a svincolarsi dai…

Continue Reading