Siamo all’attacco finale?

Cari amici di Duc in altum, ricevo da un prete cattolico questa breve lettera, che pubblico volentieri.

***

Caro Valli, sono un sacerdote e sento di dire due parole a commento del videomessaggio di papa Francesco per un Patto educativo, messaggio al quale lei ha dedicato, argutamente, l’articolo Il Patto educativo / Trovate l’autore!

L’annuncio del papa riguardante un movimento di educazione mondiale mi sembra l’apice di un percorso in cui la Chiesa si sta sempre più allineando con i poteri civili, alla ricerca di un consenso internazionale che includerebbe anche tutte le altre religioni.

È noto che alcune profezie autorevoli parlano precisamente di un nuovo ordine mondiale, che supererebbe tutti i conflitti in nome della cancellazione dell’autentico messaggio del Cristo. La più impressionante delle profezie è proprio quella di Vladimir Solov’ev (da lei opportunamente evocata) che, con il suo Racconto dell’Anticristo, ha previsto nei minimi dettagli la perversione della fede.

Ultimamente la dinamica appare sempre più chiara. È come se i governi mondiali e la Chiesa cattolica si muovessero all’unisono su parole d’ordine ben precise: pensiamo all’Amazzonia, o al nuovo umanesimo del governo Conte. Siamo arrivati, probabilmente, all’ora in cui tutte le forze alleate contro la Chiesa autentica, contro la famiglia, contro i cosiddetti valori non negoziabili, stanno sferrando l’attacco finale.

Ma le porte degli inferi non prevarranno, come ci assicura il Vangelo. Anzi, sarà proprio la manifestazione palese del male ad accelerare il trionfo del Cuore Immacolato di Maria. E finalmente la verità sarà ristabilita.

Lettera firmata

I miei ultimi libri