Strano dunque vero / 18

Ben ritrovati con Strano dunque vero, la rubrica della Chiesa in uscita.

Film giusti nei cinema giusti

Partiamo con il cinema Busan di Mogliano Veneto, una sala della comunità aderente all’Acec, che sarebbe l’Associazione cattolica esercenti cinema.

Orbene, essendo roba cattolica, uno si aspetterebbe film di un certo tipo. Illusione. La Chiesa in uscita è cambiamento. E dunque ecco che il cattolico cinema Busan, che ha sede per di più in via Don Bosco, propone per oggi e domani un film, Ritratto della giovane in fiamme, le cui recensioni parlano di “manifesto lesbo femminista” a base di “hot lesbian sex scenes“. Inoltre in un sito specializzato si specifica che tale film in America è classificato come “restricted, children under 17 require accompanying  parent or adult guardian”.

Insomma, se ci è permesso parafrasare una nostra precedente rubrica, possiamo dire “il film giusto nel cinema giusto”.

Ma non basta. Oltre che a Mogliano Veneto, anche in un altro cinema salesiano che si trova a Busto Arisizio (Varese) viene proposto un film che non sembra avere molto a che fare né con la morale cattolica né con il povero don Bosco. Si tratta di La vita invisibile di Euridice Gusmao, film a proposito del quale un sito specializzato parla di “scene di sesso molto brutali“, mentre in un altro sito la pellicola si è meritata la valutazione “severe” nella sezione “sex & nudity”, tanto è vero che negli Usa il film è classificato “rated R for strong sexual content / graphic nudity and some drug use“.

Vade retro Burke

Molto bene. Dopo aver ringraziato il gentile lettore che ci ha segnalato tali programmazioni, certamente tipiche di una Chiesa in uscita, eccoci a Ostuni, dove il cardinale Raymond Leo Burke non ha celebrato alcune Sante Messe che erano state programmate. Motivo? “Il cardinale conservatore – riferiscono le cronache locali – non è gradito ai sacerdoti”. E così niente Messa.

Erano stati alcuni fedeli del posto a invitare il cardinale, che avrebbe dovuto presiedere Messe in rito antico a Ostuni e Martina Franca. Ma due o tre parroci hanno detto: “No, questa Messa non s’ha da fare”. E a quel punto il cardinale stesso, data la situazione di forte polemica, ha preferito soprassedere.

Una sola domanda: ma questi parroci che si sono opposti, certamente esponenti della Chiesa in uscita, non sono quelli che parlano sempre di accoglienza e ascolto? Mah!

Nel frattempo, comunque, il vescovo di Brindisi-Ostuni ha deciso di aprire le porte della chiesa di San Luigi Gonzaga ai valdesi. Per parlare di? Avete indovinato: immigrazione!

Collarino & grembiulino

E passiamo a don Michael Heinrich Weninger, prete cattolico che ha scritto un libro intitolato Loggia e altare nel quale, come è stato detto durante la presentazione del volume, alla presenza del gran maestro austriaco Georg Semler, si sostiene che la massoneria regolare è orientata “a una certa spiritualità” ed è “assolutamente compatibile con il cristianesimo”. Non solo: “Non c’è mai stato un tempo così favorevole alla riconciliazione come l’attuale”. Per la cronaca, pare che lo stesso don Weninger sia massone.

Tutto ciò non è meraviglioso?

Purga misericordiosa

E chiudiamo con Kurt Gerhardt, il quale, al grido di “sono un giornalista cristiano e democratico” ha avviato una petizione online contro l’arcivescovo di Colonia, il cardinale Rainer Maria Woelki, reo, secondo Gerhardt, di aver osato criticare il percorso sinodale tedesco paragonandolo a un parlamento ecclesiastico di tipo protestante .

“Sono un democratico convinto” ha specificato, con indubbio sprezzo del ridicolo, il promotore dell’iniziativa, a giudizio del quale rendere la Chiesa cattolica un po’ più simile a quella protestante, come sta cercando di fare il sinodo tedesco, aiuterà la medesima Chiesa cattolica a frenare la continua emorragia di fedeli.

“Non sono un combattente solitario”, ha detto Gerhardt, il quale può contare in effetti sul sostegno di buona parte dei mass media, schierati per la “modernizzazione” della Chiesa cattolica.

Molto strano? Certo, dunque vero.

Sono le meraviglie della misericordiosa Chiesa in uscita. Sempre pronta ad ascoltare e accogliere. A patto di essere d’accordo con lei.

A.M.V.

*********

Cari lettori, ecco i miei ultimi libri:
Aldo Maria Valli, Le due Chiese. Il sinodo sull’Amazzonia e i cattolici in conflitto (Chorabooks, 2020) 
Aldo Maria Valli (a cura di), Non abbandonarci alla tentazione? Riflessioni sulla nuova traduzione del “Padre nostro”, con contributi di Nicola Bux, Silvio Brachetta, Giulio Meiattini, Alberto Strumia (Chorabooks, 2020)

*********

Sei un lettore di Duc in altum? Ti piace questo blog? Pensi che sia utile? Se vuoi sostenerlo, puoi fare una donazione utilizzando questo IBAN:
IT65V0200805261000400192457
BIC/SWIFT  UNCRITM1B80
Beneficiario: Aldo Maria Valli
Causale: donazione volontaria per blog Duc in altum
Grazie!

I miei ultimi libri