Lettera / America, sii orgogliosa delle tue radici! Non cedere di fronte ai tuoi nemici!

Cari amici di Duc in altum, vi propongo una significativa e appassionata Lettera all’America che è stata scritta da una giovane donna. L’autrice vi sorprenderà: è la nipote di Osama bin Laden, il fondamentalista islamico e terrorista sunnita leader di al-Qaida, ucciso dalle forze speciali Usa nel 2011.

Figlia di Carmen Dufour, scrittrice svizzera, e di Yeslam bin Ladin, fratellastro maggiore di Osama, Noor bin Ladin è cresciuta in Svizzera, dove si è laureata in business administration. Aveva quattordici anni quando ci fu l’attentato alle Torri Gemelle di New York.

Pur non vivendo al momento negli Usa, Noor si considera “profondamente americana” ed è una sostenitrice di Donald Trump: “Lo ammiro molto, deve essere rieletto, è vitale per il futuro non solo dell’America, ma di tutta la civiltà occidentale”. 

Propongo il testo della lettera nella mia traduzione in italiano e nella versione originale inglese.

A.M.V.

***

La mia lettera all’America

Cara America,

duecentoquarantaquattro anni fa la determinazione, il coraggio e la saggezza dei tuoi Padri Fondatori hanno cambiato per sempre il corso della storia. Per la prima volta, con la ratifica della tua Dichiarazione di Indipendenza, all’umanità è stato offerto un ideale sociale senza pari e uno stile di vita dignitoso. Gli esseri umani sono stati riconosciuti per ciò che veramente sono per natura: tutti creati liberi e uguali, dotati di diritti inalienabili che non derivano da alcun governo, ma dal nostro Creatore. Con la tua Costituzione, i tuoi Fondatori hanno sigillato questi diritti dati da Dio e li hanno protetti istituendo una forma limitata di autogoverno insieme a un solido sistema giudiziario. Questa combinazione mantiene viva la promessa di libertà per le generazioni future e consente di correggere le ingiustizie umane.

Questo, America, è ciò che ti rende eccezionale come nazione. È per questo che negli ultimi due secoli sei stata un faro di democrazia e speranza per tutti i popoli soggiogati. Durante alcune delle nostre ore più buie, ricordiamo come hai combattuto per coloro che non potevano difendersi dalla tirannia, a spese dei tuoi stessi uomini coraggiosi. Il mondo è sempre in debito per il tuo sacrificio e siamo grati per il rifugio che offri a coloro che possono fuggire dalla persecuzione.

Questa, America, è la tua eredità e la ragione per cui ancora oggi ti guardiamo come nostro campione della libertà. Coloro che attualmente combattono per le loro libertà in tutto il mondo apprezzano la difficile situazione dei tuoi coraggiosi Padri Fondatori che sottoscrissero per sempre il modello di cui possiamo chiedere conto ai nostri governi. Dai pacifici manifestanti di Hong Kong che brandiscono con orgoglio la bandiera americana per le strade, agli studenti iraniani che si sono rifiutati di calpestarne una versione dipinta sul terreno di un’università di Teheran, le persone che vivono sotto regimi oppressivi sanno in prima persona che essere liberi non ha prezzo. E sanno che l’America è l’ultimo rifugio per gli oppressi.

Guardando la violenza gratuita, le strade bruciate, gli edifici e le statue che sono state deturpate in America negli ultimi mesi, ho il cuore spezzato nel vedere come un’intera generazione sia stata sottoposta con successo al lavaggio del cervello al fine di odiare proprio la nazione che ha prodotto più libertà, giustizia e uguaglianza ovunque nel mondo.

Mi procurano profonda angoscia anche la palese erosione a vari livelli dei diritti e delle libertà individuali più elementari garantiti dalla tua Carta dei diritti, la censura arbitraria della parola, gli abusi ai danni della giustizia politicamente motivati.

America, questo è il motivo per cui mi sento in dovere di rivolgermi a te. Anche se a prima vista sono un improbabile messaggero, stai certa che il nome che porto è antitetico ai valori che detengo e che il mio cuore è al posto giusto: con te. Il livello di urgenza unitamente alla piattaforma di cui dispongo nella mia situazione mi obbligano a parlare e ad avvisarti prima che sia troppo tardi.

La domanda è: come siamo arrivati a questo punto? Vogliono che tu creda che questo sia un fenomeno recente. La verità è che la rovina dell’America dura da decenni. I globalisti, il Deep State, la palude, qualunque sia il nome con cui li definisci, hanno lavorato duramente per indebolire la sovranità dell’America e la tua posizione di leader mondiale. Intenti a costruire un nuovo sistema di governance mondiale, dove avranno il controllo totale, stanno cercando di minare il principio fondamentale del paese, “un governo per il popolo dal popolo”, sostituendolo invece con un ordine mondiale voluto da istituzioni internazionali, marionette manovrate da una casta di tecnocrati, oligarchi e banchieri internazionali.

Sebbene la tua Costituzione si frapponga fermamente sulla loro strada, non li ha mai scoraggiati. Come un cavallo di Troia, si sono infiltrati nelle agenzie governative e di intelligence e in tutti i settori della società: istruzione, media, intrattenimento, cultura. Hanno a disposizione strumenti per influenzare la popolazione: propaganda, fake news e censura. Spingendo per anni il loro programma progressista marxista-socialista, hanno deciso di distruggere i tuoi valori fondamentali e dividerti. Hanno negato Dio, sciolto il nucleo familiare e ci hanno separato dall’obiettività morale, lasciando di fatto come seguito un vuoto generazionale, con dissonanza cognitiva e assurdità. Yuri Bezmenov ha cercato di avvertirci. Questa operazione di ingegneria sociale ha avuto luogo mentre eravamo cullati da un senso di comfort e compiacimento dovuto al progresso tecnologico garantito dalla modernità e al fascino del liberalismo.

Tuttavia, non contavano sul grande risveglio delle persone stanche di essere schiacciate dalle loro politiche economiche egoistiche. Né prevedevano che il Covid-19 avrebbe evidenziato i gravi fallimenti del loro sistema, da un’eccessiva dipendenza da una catena di approvvigionamento globale alla corruzione nelle principali istituzioni, come l’Organizzazione mondiale della sanità. Non si aspettavano che ci saremmo mobilitati tutti online per condividere informazioni e notizie reali, aggirando i loro principali media controllati. Soprattutto, non hanno mai pensato che Hillary Clinton avrebbe perso.

Dalla vittoria del presidente Trump, queste forze nefaste hanno fatto tutto quanto in loro potere per impedirgli di invertire le politiche distruttive delle passate amministrazioni. Hanno fallito, bufala dopo bufala. Nonostante i loro implacabili attacchi su tutti i fronti, il presidente Trump ha dimostrato di essere l’unico leader che può salvarci da un futuro cupo. Come evidenziato dal suo primo mandato, i risultati della sua politica “America First” parlano da soli.

Sul piano interno, ha rimosso le norme che penalizzavano la crescita economica americana; ha ricostruito un esercito impoverito; ha ripristinato la produzione e ha rinnovato le industrie morenti rinegoziando gli accordi commerciali e tagliando le tasse; ha raggiunto l’indipendenza energetica; ha frenato l’immigrazione, ma tutto ciò ha contribuito a raggiungere tassi di disoccupazione record. Ha anche salvato i dollari dei tuoi contribuenti ritirandoti da organizzazioni e accordi internazionali corrotti. Sorprendentemente, ha affrontato questioni trascurate come la tratta di esseri umani e l’incarcerazione ingiusta; ha tolto i finanziamenti alla Planned Parenthood; si è preso cura dei tuoi veterani dimenticati; ha abbassato i prezzi dei farmaci da prescrizione. Tutte queste imprese dimostrano quanto egli apprezzi le vite e il benessere di tutti gli americani.

Rafforzando l’America dall’interno, il presidente Trump ha rafforzato i suoi piani in materia di politica estera e, grazie alla sua visione e all’uso tattico delle vie diplomatiche, ha reso il mondo un posto molto più sicuro da quando è entrato in carica. Per citare alcuni risultati: si è opposto alla Cina, ci ha tenuti fuori da nuove guerre, ha fatto sì che l’Europa rispettasse i requisiti della Nato, ha consolidato i legami con Israele, ha rovesciato il disastroso accordo con l’Iran, ha cancellato l’Isis, ha abbattuto altri terroristi chiave e ha facilitato uno storico accordo di pace tra Israele e gli Emirati Arabi Uniti. La sua amministrazione ha fatto diventare la lotta alla persecuzione dei cristiani in tutto il mondo una priorità assoluta, con il Dipartimento di Stato che ha istituito il Ministero per l’avanzamento della libertà religiosa, il primo nel suo genere.

Con il presidente Trump al timone, l’America ha la possibilità di ripristinare i suoi principi, l’orgoglio, l’indipendenza e il suo vero posto nel mondo, come faro di libertà e speranza per tutti. Questo per me è ciò che significa “Make America Great Again“. Guardando indietro, alle tue fondamenta, e preservando ciò che rende il paese veramente GRANDE. Ma anche sapendo che il meglio deve ancora venire.

Tutti i risultati di cui sopra saranno silurati con una presidenza Biden-Harris, e il sogno dei nemici dell’America di vederla debole e in ginocchio si avvererebbe. Non commettere errori, America, sei sotto attacco. Supportati dalla macchina della propaganda delle fake news e da gruppi marxisti violenti come Antifa con le loro tattiche di tipo Isis, i tuoi nemici hanno sostenuto la loro agenda con la paura, l’ipocrisia, le bugie e la distruzione contro il popolo americano, e per un solo motivo: il potere. L’escalation degli ultimi quattro anni è l’anticipazione di cosa aspettarci se dovessimo perdere: un abietto ripudio dei nostri valori giudaico-cristiani e un totale disprezzo per i tuoi diritti individuali. Questa insurrezione, se avesse successo, significherebbe il disfacimento della legge e dell’ordine e la fine della tua Repubblica così come la conosciamo. Ne deriverebbe inevitabilmente la tirannia.

America, sei sull’orlo del precipizio. Per favore svegliati! Prendi in mano la situazione! Combatti per il tuo paese e sii orgogliosa delle tue radici! Difendi i tuoi valori. Difendi la tua bandiera e il tuo inno. Difendi la tua storia. Non cedere di fronte a coloro che cercano di riscriverla per servire la loro narrativa e giustificare la distruzione della tua nazione. Hai molto da amare e proteggere per il tuo bene e il nostro.

Abbiamo bisogno che tu mantenga la rotta, America. Sei il nostro ultimo baluardo contro un imminente collasso della civiltà e, se tu perdi, perde tutta l’umanità.

Sii certa, siamo tutti con te in quest’ora decisiva della tua storia. Tutti noi, gente amorevole in cerca di libertà, in tutto il mondo, preghiamo per il tuo successo.

Facciamo il tifo per te e ti osserviamo da vicino, America, “perché nel tuo destino sarà coinvolto il destino di milioni di nascituri”.

La tua amica patriota,

Noor bin Ladin

Dedicata al generale Michael T. Flynn (già consigliere per la sicurezza nazionale degli Usa, ndt)

_________________________________

Fonte: noorbinladin.com

Nella foto, tratta da Independent, Noor bin Ladin (Rex Features)

***

My Letter to America

America,

Two hundred and fourty-four years ago, the resolve, courage, and wisdom of your Founding Fathers forever changed the course of history. For the first time, with the ratification of your Declaration of Independence, mankind was offered an unmatched societal ideal and dignified way of life. Human beings were recognized for what we truly are by nature: all created free and equal, endowed with unalienable rights which do not derive from any government, but from our Creator. With your Constitution, your Founders sealed these God given rights, and protected them by instituting a limited form of self-government along with a robust justice system. This combination keeps the promise of freedom for future generations alive and allows for human injustices to be rectified.

This, America, is what makes your nation exceptional. It is why you have stood as a beacon of democracy and hope for all subjugated peoples over the past two centuries. During some of our darkest hours, we remember how you fought for those who couldn’t defend themselves from tyranny, at the cost of your own brave men. The world is forever in debt for your sacrifice, and we are grateful for the refuge you provide those who can flee persecution.

This, America, is your heritage and the reason we still look to you as our champion of liberty to this day. Those currently fighting for their freedoms across the world value the plight of your brave Founding Fathers who forever inked the model to which we can hold our governments accountable. From the peaceful Hong Kong protesters who proudly brandish the American flag in the streets, to the Iranian students who refused to walk over a painted version of it on the ground of a Tehran university, people who live under oppressive regimes know first hand that being free has no price. And they know that America is the ultimate shelter for the downtrodden.

Watching the gratuitous violence, streets burn, buildings and statues being defaced in America over these past months, I am heartbroken to see how an entire generation was successfully brainwashed into hating the very nation that has yielded the most freedom, justice and equality anywhere in the world.

I am also highly distressed by the blatant erosion at various levels of your most basic individual rights and freedoms as guaranteed by your Bill of Rights, from arbitrary censorship of speech to unlawful, politically motivated abuses of justice.

America, this is why I feel compelled to address you. Though I am an unlikely messenger at first glance, rest assured that the name that I carry is antithetical to the values I hold, and that my heart is in the right place: with you. The level of urgency coupled by the available platform granted by my circumstance bound me to speak up and warn you before it is too late.

The question is, how did we get to this point? They want you to believe that this is a recent phenomenon. The truth is that the undoing of America has been decades in the making. The globalists, Deep State, swamp, whichever name you call them, have been hard at work to weaken America’s sovereignty and standing as world leader. Intent on erecting a new system of world governance where they would be in total control, they are seeking to undermine the fundamental principle of your country, “a government for the people by the people”, replacing it instead with a world order of international institutions ultimately puppeteered by a caste of technocrats, oligarchs and international bankers.

Though your Constitution stands firmly in their way, it never deterred them. Like a trojan horse, they infiltrated governmental and intelligence agencies, and all realms of society – education, media, entertainment, culture. At their disposal, tools of mass population influence: propaganda, fake news and censorship. By pushing their marxist-socialist progressive agenda for years, they set out to destroy your fundamental values and divide you. They negated God, dissolved the family unit and dissevered us from moral objectivity, effectively leaving a vacuum of degeneracy, cognitive dissonance and absurdity in its wake. Yuri Bezmenov tried to warn us. This social engineering operation took place as we were lulled into a sense of comfort and complacency due to modernity’s technological progress and liberalism’s appeal. In reality we were being driven further down a path of enslavement while they solidified their plans for a covert power grab.

However, they didn’t count on a great awakening of people tired of being crushed by their self-serving economic policies. Nor did they foresee that COVID-19 would highlight their system’s gross failings, from an over dependence on a global supply chain to corruption in major institutions like the World Health Organization. They didn’t anticipate that we would all rally online to share information and real news, bypassing their controlled mainstream media outlets. Above all, they never thought Hillary Clinton would lose.

Since President Trump’s victory, these nefarious forces have done everything in their power to stop him from reversing past administrations’ destructive policies. They have failed, hoax after hoax. Despite their relentless attacks on all fronts, President Trump has demonstrated he is the only leader who can save us from a bleak future. As evidenced by his first term, results of his America First policy speak for themselves.

Domestically, he removed handicapping regulations to American economic growth; rebuilt a depleted military; brought back manufacturing and revamped dying industries by renegotiating trade deals and cutting taxes; achieved energy independence; curbed immigration – all of which contributed to setting record unemployment rates. He also saved your tax payer dollars by withdrawing from corrupt international organizations and agreements. Remarkably, he tackled neglected issues such as human trafficking and unjust incarceration; defunded Planned Parenthood; took care of your disregarded veterans; lowered prescription drug prices. All these undertakings prove just how much he values the lives and wellbeing of ALL Americans.

By strengthening America from within, President Trump bolstered his plans when it comes to foreign policy, and thanks to his vision and tactical use of diplomatic avenues, has made the world a much safer place since taking office. To name a few achievements: he stood up to China, kept us out of new wars, made Europe comply with their NATO requirements, solidified ties with Israel, overturned the disastrous Iran deal, obliterated ISIS, took down other key terrorists, and facilitated a historic peace deal between Israel and the UAE. His administration has also made Christian persecution worldwide a top priority with the State Department instituting the Ministerial to Advance Religious Freedom, the first of its kind.

With President Trump at her helm, America stands a chance at restoring her principles, pride, independence and true place in the world as beacon of liberty and hope for all. This to me, is what “Make America Great Again” means. Looking back at your country’s foundation, and preserving what makes it truly GREAT. But also knowing that the best is yet to come.

All the above achievements will be torpedoed with a Biden/Harris presidency, and the dream of America’s enemies to see her weak and on her knees would be fulfilled. Make no mistake America, you are under attack. Supported by the fake news propaganda machine and violent marxists groups such as Antifa with their ISIS-type tactics, they have pushed their agenda through fearmongering, hypocrisy, lies and destruction onto you, the American people, and for one motive only: power. The escalation of the past four years is your preview of what to expect should we lose: an abject repudiation of our Judeo-Christian values and utter disregard for your individual rights. This insurrection if successful, would sign the unravelling of law and order and the end of your Republic as we know it. Tyranny would inevitably ensue.

America, you are at the very edge of the precipice. Please wake up! Take hold! Fight for your country, and be proud of your roots! Uphold your values. Stand for your flag and your anthem. Defend your history. Don’t relent in the face of those who seek to re-write it to serve their narrative and justify the destruction of your nation. You have much to cherish and protect for your sake, and ours.

We need you to stay the course, America. You are our last safeguard from an imminent civilisational collapse and if you lose, all humanity loses.

Be assured, we are with you in this decisive hour in your history. All of us freedom-seeking and loving people across the globe pray for you to succeed.

We are rooting for you and watching closely America, “for with |your] fate will the destiny of unborn Millions be involved.”

Your fellow patriot,

Noor bin Ladin

Dedicated to General Michael T. Flynn

I miei ultimi libri