Disastro Biden. In cento giorni cento decisioni contro vita, famiglia e libertà religiosa

Nei suoi primi  cento giorni alla Casa Bianca il presidente Joe Biden ha intrapreso un numero incredibile di azioni esecutive contro la vita, la famiglia e la libertà religiosa. Nel sito frcaction.org l’elenco completo.

***

di Marco Respinti

Alla Casa Bianca governa un uomo che è un disastro. Un disastro per la difesa della vita umana innocente, un disastro per la difesa della famiglia naturale che è l’unica vera, un disastro per la difesa della libertà religiosa, che è il primo diritto umano politico.

Il numero delle azioni scriteriate che l’uomo a capo del Paese più potente del mondo ha inanellato dal giorno del proprio insediamento ha del portentoso. Solo nei primi 100 giorni 100 delle sue azioni di governo, come bene riporta il Family Research Council di Washington, si sono mosse nel senso contrario alla vita, alla famiglia e alla libertà di credo. Una al giorno. Un record strabiliante. E dopo i primi 100 giorni, la musica non è cambiata.

Le politiche seguite dall’Amministrazione Biden, tra l’altro, hanno fatto in modo che  479.905.584.775 di dollari dei contribuenti statunitensi siano ora disponibili per finanziare l’aborto e le strutture abortiste. Una cifra incredibile votata esclusivamente alla morte.

Ci si scandalizza per questo. Ovviamente e giustamente. E però tutto era nelle premesse e negli annunci, nei progetti e nei proclami. Quindi, nessuna sorpresa. Quel che sconcerta è il silenzio di molti sulle malefatte politiche dell’Amministrazione Biden, il silenzio di molti cattolici (visto che Biden si vanta di essere cattolico), il silenzio di molti ecclesiastici che delle parole con cui il presidente dei vescovi cattolici statunitensi, mons. José Horacio Gómez, arcivescovo di Los Angeles, avvisò tutti per tempo si sono fatti beffe. E Biden procede indisturbato.

Fonte: ifamnews.com

Image sourceJoe Bidenphoto by Gage Skidmore from Flickr, licensed by CC BY SA 2.0

* * * * *

Cari amici di Duc in altum, è disponibile il mio nuovo libro:

Aldo Maria Valli, La trave e la pagliuzza. Essere cattolici “hic et nunc” (Chorabooks).

Uno sguardo sulla situazione della Chiesa cattolica e della fede. Senza evitare gli aspetti più controversi e tenendo conto dell’orizzonte dei nostri giorni, segnato dalla vicenda del Covid. Un diario di viaggio in una realtà caratterizzata da profonde divisioni, ma con la volontà di costruire, non di distruggere. E sapendo che il processo di conversione riguarda tutti, a partire da se stessi.

Il volume prende in esame questioni disparate (dal Concilio Vaticano II al pontificato di Francesco, dalla vita spirituale in regime di lockdown alle vicende vaticane, dal great reset alle questioni bioetiche) ma con un filo conduttore: l’amore per la Chiesa e la Tradizione, unito a una denuncia chiara sia delle derive moderniste sia delle nuove forme di dispotismo che limitano o negano le libertà fondamentali.

* * * * *

Sei un lettore di Duc in altum? Ti piace questo blog? Pensi che sia utile? Se vuoi sostenerlo, puoi fare una donazione utilizzando questo IBAN:

IT65V0200805261000400192457

BIC/SWIFT  UNCRITM1B80

Beneficiario: Aldo Maria Valli

Causale: donazione volontaria per blog Duc in altum

Grazie

 

I miei ultimi libri