Uomini giusti ai posti giusti / La grande idea ecologista del signor parroco: l’altare che spunta da un cumulo di terra

I fedeli della frequentata parrocchia della Natività di Maria ad Aschaffenburg, in Baviera, hanno potuto “gustare” l’ultima trovata del loro parroco, in linea con le preoccupazioni pachamamiche: un mucchio di terra come altare.

È la Tavola dell’Altare della Terra, un’idea geniale, appunto, del parroco modernista, padre Markus Krauth. La “cosa” consiste in un mucchio di terra al centro della navata. I parrocchiani, poi, hanno rimosso la terra con dei secchi (verdi, ovviamente), finché in mezzo al tumulo non è apparso un tavolo. Circondato dalla terra, naturalmente (qui il video dell’operazione).

L’arcivescovo Osoro non potrà dire di Krauth che non sia aperto alle novità. Infatti, nell’anno del Signore 2021, nella carriera ecclesiale si avanza di più promuovendo un’iniziativa di questo tipo, con i suoi connotati di sollecitudine ambientale leggermente paganizzante, che non celebrando una Messa con il dovuto rispetto, e figuriamoci una Messa tridentina.

All’inaugurazione di un tale scempio, il parroco ha dedicato la sua omelia al tema della “declericalizzazione del Popolo di Dio”.

Fonte: infovaticana.com

* * * * * * * * *

Ai tempi di Gesù non c’era il registratore. Uomini giusti ai posti giusti
Nel suo popolare blog Duc in altum Aldo Maria Valli ha tenuto per alcuni mesi una rubrica di successo, Uomini giusti ai posti giusti, nella quale si è divertito a prendere di mira tutti quegli esponenti della Chiesa cattolica che fanno a gara nel rincorrere il mondo e sposare le cause del politicamente corretto. “Ai tempi di Gesù non c’era il registratore”. Uomini giusti ai posti giusti riunisce le trenta puntate della rubrica dando vita a una sorta di “galleria degli orrori” della Chiesa modernista o, come si dice adesso, “in uscita”. Leggendo queste pagine il cattolico che ancora intende essere tale riderà per non piangere. Forse l’ultimo e unico diritto che gli rimane.

I miei ultimi libri