Vaccini e lockdown. Se anche la Bbc abbandona l’imparzialità

Con lo pseudonimo di Charlie Walsham un reporter della Bbc ha inviato allo Spectator una denuncia dettagliata circa la tendenza pro-lockdown e pro-vaccini dei suoi colleghi del servizio pubblico radiotelevisivo nel Regno Unito.

“Sono giornalista della Bbc da molti anni e mi sono sempre impegnato per l’imparzialità” scrive il reporter, di qui “il mio sconforto per la copertura unilaterale della pandemia da parte della Bbc”.

In particolare, Walsham racconta di una trasmissione radiofonica del mattino, dedicata ai vaccini, durante la quale un ascoltatore, scettico circa l’utilità e la legittimità della vaccinazione, è stato zittito in malo modo dal conduttore, che gli ha dato persino del terrapiattista.

“Mettendo da parte il fatto – scrive Walsham – che misure autoritarie sono ormai considerate oggetto di disinvolto dibattito, mi aspettavo almeno una discussione equilibrata”, in linea con la tradizione della Bbc. Invece l’ascoltatore, Michael di Birmingham, dopo aver detto di non essere stato vaccinato perché non si fidava dei “dati” e aver citato episodi storici di illeciti aziendali documentati da parte dei giganti farmaceutici, è stato aggredito. “Certamente si può non essere d’accordo con Michael, ma è una persona che ha manifestato i suoi legittimi timori riguardo al vaccino e alla sua sicurezza. Eppure, invece di tenere un dibattito ragionato con il suo interlocutore preoccupato, il conduttore ha immediatamente perso le staffe e ha silenziato del tutto l’ascoltatore”.

Questo singolo esempio, afferma il reporter sotto pseudonimo, dimostra il fallimento della Bbc nella sua missione informativa. “Ho lavorato a Bbc News durante l’era Covid e ho visto come ogni tentativo di equilibrio sia stato abbandonato a favore del sostegno alle restrizioni”.

Il giornalista dice che le cose a un certo punto sono un po’ migliorate, per cui ha pensato: forse i dirigenti hanno soltanto voluto collaborare a quella che hanno considerato una nobile causa, per garantire la sicurezza di tutti. Ma con l’arrivo della variante Omicron, la Bbc è ricaduta nella parzialità.

La Bbc insiste sul fatto di aver “coperto la pandemia con grande cura e in dettaglio”, che è ciò che le persone si aspettano dalla storica emittente nazionale. In realtà, conclude Walsham, anche la Bbc ha ceduto alla linea della paura, senza lasciare spazio a un vero dibattito tra posizioni diverse.

Fonti:

newspunch.com

spectator.co.uk

* * * * *

Sei un lettore di Duc in altum? Ti piace questo blog? Pensi che sia utile? Se vuoi sostenerlo, puoi fare una donazione utilizzando questo IBAN:

IT65V0200805261000400192457

BIC/SWIFT  UNCRITM1B80

Beneficiario: Aldo Maria Valli

Causale: donazione volontaria per blog Duc in altum

Grazie!

 

 

 

I miei ultimi libri

Sei un lettore di Duc in altum? Ti piace questo blog? Pensi che sia utile? Se vuoi sostenerlo, puoi fare una donazione utilizzando questo IBAN:

IT65V0200805261000400192457
BIC/SWIFT: UNCRITM1B80
Beneficiario: Aldo Maria Valli
Causale: donazione volontaria per blog Duc in altum

Grazie!