Buon anno dalla Cina. Che è sempre più vicina!

Cari amici di Duc in altum, l’articolo che vi propongo qui sotto non è uno scherzo. È apparso realmente sul Global Times, il tabloid cinese prodotto dal quotidiano ufficiale del Partito comunista cinese, il Quotidiano del Popolo.

Il pezzo gronda retorica da ogni lettera e assomiglia ai testi di quei servizi che da noi si vedevano nel Ventennio, nel cinegiornale Luce. Ma se fino a qualche tempo fa un simile articolo, così smaccato nell’inneggiare al regime, mi avrebbe strappato un sorriso, oggi, ahimè, vedo soprattutto le analogie con una certa informazione nostrana che è tutta un peana al governo e alle magnifiche sorti e progressive che ci attendono se seguiremo per filo e per segno la strada tracciata dai nostri valorosi governanti.

***

Il primo giorno del 2022 è pieno di benedizioni e gioia, poiché le bandiere rosse a cinque stelle della Cina sono state issate in tutto il paese, nelle scuole, sulle montagne innevate, nella regione amministrativa speciale di Hong Kong, nella valle di Galwan. E il miglior augurio più lontano è stato inviato da Marte.
Con il primo raggio di sole del nuovo anno e il magnifico inno nazionale, la bandiera nazionale cinese è stata issata in piazza Tian’anmen a Pechino, attirando migliaia di residenti. Dopo la cerimonia, una banda militare ha suonato Ode alla Madrepatria. Al suono della melodia, decine di migliaia di colombe partivano dalla piazza.
In un video inviato al Global Times dalla valle di Galwan, vicino al confine con l’India, sotto le parole “Non cedere mai un pollice di terra”, i soldati  hanno inviato i loro auguri di buon anno al popolo cinese. “Ci impegniamo per la madrepatria a proteggere il confine”, hanno detto i soldati nel video.
Con il maestoso inno nazionale, i soldati del Western Theatre Command che si stavano allenando su un altopiano hanno salutato solennemente la bandiera nazionale, mentre un drone in volo sulle montagne innevate ha alzato la bandiera rossa a cinque stelle, inviando i migliori auguri alla madrepatria .
La China National Space Administration (CNSA) ha diffuso intanto nuove immagini scattate dalla sonda Tianwen-1 Mars il primo giorno del nuovo anno, comprese le foto del Pianeta Rosso, del rover Zhurong sulla superficie di Marte e del ghiacciaio del Polo Nord di Marte. Al 31 dicembre 2021, la Tianwen-1, che si trova a circa 350 milioni di chilometri dalla Terra, ha orbitato intorno a Marte per 526 giorni. Il rover Zhurong ha lavorato sulla superficie di Marte per 225 giorni marziani e ha percorso 1.400 metri.
Oltre a ciò, le prime cerimonie nazionali dell’alzabandiera del 2022 sono state viste anche nelle scuole primarie e superiori di Hong Kong, così come nella Golden Bauhinia Square della città. A partire dal 2022, tutte le scuole di Hong Kong terranno cerimonie dell’alzabandiera.
Nel frattempo, i social media cinesi sono stati pieni di benedizioni dai cybernauti di tutto il paese verso la madrepatria. Molti, raggiunti dal Global Times, hanno affermato di nutrire grande fiducia nella madrepatria. Con la guida del Partito Comunista Cinese (PCC), il Paese sarà più prospero e più forte.

Fonte: globaltimes.cn

I miei ultimi libri

Sei un lettore di Duc in altum? Ti piace questo blog? Pensi che sia utile? Se vuoi sostenerlo, puoi fare una donazione utilizzando questo IBAN:

IT65V0200805261000400192457
BIC/SWIFT: UNCRITM1B80
Beneficiario: Aldo Maria Valli
Causale: donazione volontaria per blog Duc in altum

Grazie!