Compra chiese dismesse per proteggerle dalla profanazione

Nei Paesi Bassi, Wim Annen, un imprenditore cristiano di settantaquattro anni, ha acquistato in cinque anni quattro chiese dismesse nel Gelderland, la più grande provincia del paese. E non ha intenzione di fermarsi.

La quarta chiesa dismessa che Wim Annen ha appena acquistato è la chiesa cattolica di Meddo, un paesino situato nella provincia olandese di Winterswijk, nell’est dei Paesi Bassi. A che scopo? Impedire che sia convertita in appartamenti o in un centro commerciale.

In un’intervista rilasciata al quotidiano Nederland Dagblad, l’imprenditore ha dichiarato di voler conservare le chiese che acquista come luoghi di riflessione, perché sono “più belle di una sala da gioco o di un negozio di tappeti”.

Allo stesso tempo è convinto che “la fede non è scomparsa”, sebbene la frequentazione delle chiese sia in forte diminuzione nel suo paese. A suo parere, in seguito alla pandemia, ed oggi con la minaccia della guerra in Europa, numerose persone hanno constatato che in fin dei conti “non possono restare sole”.

“Io credo che il bisogno di andare in chiesa aumenterà di nuovo”, ha confidato Annen al quotidiano. Dopo aver acquistato quella di Meddo, non officiata da più di un anno, Wim ha l’intenzione di acquisirne altre tre nella regione di Achterhoek, sempre quest’anno.

A riguardo delle sue motivazioni non ha esitato a testimoniare la sua conversione spirituale avvenuta cinque anni fa. È grazie alle prove incontrate nella sua vita personale che ha potuto comprendere “fino a che punto si fosse perduto”. Proprio recuperando gli edifici di culto dismessi, l’imprenditore ha trovato la sua strada per ringraziare Dio per la grazia della conversione.

Fonte: roma-perenne.blogspot.com

 

 

I miei ultimi libri

Sei un lettore di Duc in altum? Ti piace questo blog? Pensi che sia utile? Se vuoi sostenerlo, puoi fare una donazione utilizzando questo IBAN:

IT65V0200805261000400192457
BIC/SWIFT: UNCRITM1B80
Beneficiario: Aldo Maria Valli
Causale: donazione volontaria per blog Duc in altum

Grazie!