Blog

Dibattito / Totalitarismo sanitario e prospettive future. Una controreplica

Cari amici di Duc in altum, con la controreplica del professor Massimo Viglione all’intervento del professor Rubén Peretó Rivas, si conclude un dibattito (qui) che ho ospitato volentieri. Mi auguro che abbia portato un arricchimento nella riflessione di ciascuno. Da parte mia, un grazie ai due autori. *** Caro Aldo Maria, ho letto la risposta al mio articolo del professor Peretó Rivas. Tengo solo a specificare che ho scritto chiaramente sia che il mio articolo prendeva spunto da quello del professore, ma per allargare il tema a una valutazione complessiva (epocale, anzi), anche nel quadro delle vicende italiane, sia che…

Continue Reading

Lettera / “Nulla giustifica il sacrificio di una vita innocente. Da madre e medico, non vaccinerei mai i miei figli”

Cari amici di Duc in altum, ricevo da Elena – moglie, mamma e medico –  questa lettera che volentieri vi propongo. *** Caro Valli, dopo aver ascoltato il silenzio della maggioranza dei cattolici nelle nostre chiese su ciò che sta realmente accadendo, dopo essermi resa conto del fatto che ci sono verità che non vengono quasi mai annunciate nei nostri gruppi, nelle nostre catechesi, nei nostri campeggi, nelle nostre innumerevoli attività parrocchiali e non, ho deciso di “gridare” a tutti i cattolici che raggiungerò quanto segue. Questi sieri genici che vogliono iniettare a tutti indistintamente sono immorali (e pericolosi, sia…

Continue Reading

Dibattito / Rubén Peretó Rivas replica a Massimo Viglione

Cari amici di Duc in altum, dopo l’articolo del professor Massimo Viglione (qui) in risposta al testo (qui) che il professor Rubén Peretó Rivas ha pubblicato nel suo blog, lo stesso professor Peretó Rivas ha replicato inviandomi questo contributo che vi propongo nella versione originale e in quella italiana. Buona lettura *** El Prof. Massimo Viglione ha tenido la amabilidad de redactar un largo y minucioso artículo en respuesta a mi escrito titulado Resignación. No puedo si no agradecer su tarea y el interés puesto de manifiesto hacia mis breves líneas. Sin embargo, me resulta difícil comprender el objeto de…

Continue Reading

Dibattito / La pandemia, i vaccini, il green pass. Tutto come sempre oppure siamo a una svolta epocale? E quale deve essere la riposta? Rassegnazione o battaglia?

Cari amici di Duc in altum, come sapete, pubblico spesso articoli del blogger argentino The Wanderer, con i quali in genere concordo pienamente. Fa eccezione quest’ultimo contributo, intitolato Resignación (Rassegnazione) che mi ha lasciato perplesso e che faccio seguire da un’articolata e appassionata risposta di Massimo Viglione. Buona lettura. *** Rassegnazione di The Wanderer La pandemia di coronavirus sta finendo. Ogni volta che ha piovuto, ha smesso. Ci sono state migliaia di epidemie nella storia dell’umanità, e sono sempre finite. I vaccini non hanno lasciato alcuna sorta di mortalità e coloro che li hanno fatti non sono diventati automi o…

Continue Reading

Lettera ad Aurelio Porfiri su un trasloco. E sull’essenzialità

Caro Aurelio, in questi giorni mi trovo a vivere un trasloco, piuttosto dispendioso sotto tutti i profili, ma soprattutto dal punto di vista fisico e mentale. Quando una famiglia che è stata numerosa lascia la grande casa nella quale ha vissuto per un quarto di secolo, mettere mano a tutto ciò che ha costituito la sua realtà quotidiana è come fare un lavoro di scavo. La casa assomiglia a un sito archeologico, nel quale i ricercatori trovano indizi di civiltà che furono, stratificati e sovrapposti. Al mattino, davanti alla prima tazza di caffè, mia moglie ed io ci guardiamo e…

Continue Reading

La battaglia di Lepanto e il suo significato. Anche per il nostro tempo

Nella prestigiosa sede della Lega Navale al porticciolo del Molosiglio a Napoli, in uno scenario marinaresco, si è svolto l’8 ottobre scorso un convegno promosso dalla comunità Opzione Benedetto per celebrare il 450° anniversario dell’epica battaglia di Lepanto, che salvò la cristianità dall’invasione islamica. Con gl’importanti contributi di Alberto Leoni, Maurizio Brunetti e Sara Magister per la selezione iconografica, concluso da Giovanni Formicola, il convegno ha offerto un’articolata disamina dello storico accadimento, compresa la sua dimensione soprannaturale dichiarata dal Papa san Pio V, fino alla sua attualità per il nostro tempo. L’intero convegno può essere seguito qui. Buona visione. *…

Continue Reading

Il governo, il vaccino come strumento politico e l’illusione di “vincere facile” davanti al mondo

Cari amici di Duc in altum, ricevo e vi propongo questa riflessione. L’autore preferisce non firmarsi. L’analisi della situazione italiana è qui affrontata sotto un profilo che merita attenzione. *** Caro Valli nel suo intervento in audizione al Senato il filosofo Giorgio Agamben ha sostenuto che l’obiettivo dell’azione del governo non è il vaccino in sé ma, per il tramite di questo, l’inaugurazione di un’era di controllo sulle persone mediante strumenti elettronici di cui il green pass sarebbe solo l’antesignano. Pur non escludendo che quanto sostenuto dallo studioso possa essere veritiero, propenderei però per un’altra tesi, la quale afferma che…

Continue Reading

Sicilia / Vita religiosa al collasso. Niente vocazioni, i conventi chiudono

di Anna Cane  Sempre meno giovani abbracciano la vita religiosa e in Sicilia i conventi si svuotano fino a chiudere i battenti. Chiude ad Alcamo il convento delle suore benedettine cassinesi per mancanza di suore. Rischia la chiusura il monastero della Badia Grande, dove sono rimaste quattro suore. Ha chiuso, tra gli altri, anche il convento di Mussomeli, in provincia di Caltanissetta. La decisione sarebbe stata adottata da padre Mario Tasca, il ministro generale dell’Ordine dei frati minori conventuali, a causa della mancanza di frati, della crisi di vocazioni e della morte dei frati del convento. Tra Siracusa, Messina e Palermo, i cappuccini stanno sempre più…

Continue Reading

Acque agitate in casa ortodossa. Scomunica in arrivo per Bartolomeo?

di Lorenzo Prezzi Dal Concilio dei vescovi della Chiesa ortodossa russa, previsto per novembre, si attende la scomunica formale verso il patriarca Bartolomeo e i gerarchi che lo seguono nel riconoscimento dell’autocefalia per la Chiesa ucraina. La comunione eucaristica si è già interrotta da parte russa e i responsabili non sono più citati nei dittici del canone. In un discorso del 16 settembre il patriarca di Mosca, Cirillo, ha detto: «Il prossimo consiglio dei vescovi della Chiesa ortodossa russa valuterà quanto sta avvenendo nel mondo ortodosso e, se piace allo Spirito Santo e ai vescovi riuniti, adotterà una risoluzione della nostra…

Continue Reading

Quando sarà l’ottavo concistoro di Francesco? L’attuale situazione anagrafica del Collegio cardinalizio e come si presenterà nel corso del 2022

Secondo alcuni indizi, Bergoglio potrebbe annunciare domenica prossima la creazione di nuovi cardinali. * Dopo la morte a 94 anni del cardinale cileno Jorge Medina Estévez, lo scorso 8 ottobre, il Collegio cardinalizio attualmente si configura così: totale dei porporati 215, di cui 121 elettori e 94 non-elettori.[1]. Dal 7 novembre prossimo non sarà più elettore l’arcivescovo emerito di Milano, card. Angelo Scola, e quindi i porporati elettori saranno 120, il numero raccomandato da Papa san Paolo VI. Nel corso del 2022, tra il 7 gennaio e il 29 dicembre, altri undici cardinali elettori perderanno le prerogative di elettore.[2] Questa…

Continue Reading

Il Leviatano draghesco e la battaglia decisiva: per restare liberi e umani

di Massimo Viglione La giornata del 9 ottobre 2021 a Roma segna una nuova e ulteriore cesura nel meccanismo rivoluzionar-sanitario in atto dal marzo 2020. Questa giornata – e questo meccanismo – non possono non rinviare la mente alle celebri “giornate” della Rivoluzione Francese (14 luglio, 5-6 ottobre, 10 agosto, ecc.), nelle quali la spinta motrice compiva salti significativi nel processo totalitario e terroristico. In questo giorno, gli italiani per bene – con tutti la immensa e incontenibile caterva di limiti e accecamenti mentali e morali che caratterizza questo popolo indottrinato e impecorito – hanno toccato con mano – o…

Continue Reading

Il gioco delle costruzioni ora ha i mattoncini Lgbt

La Lego ha annunciato che eliminerà dai suoi giocattoli gli “stereotipi di genere” dopo che un sondaggio commissionato dallo stesso gigante danese delle costruzioni per bambini ha rilevato un problema nei ragazzi. La ricerca, condotta dal Geena Davis Institute on Gender in Media, ha scoperto, infatti, che mentre le bambine sono sicure di sé e pronte a giocare anche con le confezioni di mattoncini pensate per i maschi, il 71% dei bambini intervistati ha confessato di temere di essere presi in giro qualora avessero utilizzato scatole descritte come “giocattoli per ragazze”. Una paura, sottolinea lo studio riportato dal Guardian, condivisa…

Continue Reading

A Colonia la moschea potrà chiamare alla preghiera del venerdì

La città di Colonia e la comunità musulmana hanno trovato un accordo: le moschee della città, tra cui la più grande moschea della Germania, potranno diffondere tramite altoparlanti la chiamata alla preghiera del venerdì. La novità riguarda tutte le trentacinque moschee di Colonia, che potranno trasmettere il richiamo del muezzin per un massimo di cinque minuti, il venerdì tra le 12 e le 15. L’accordo ha la durata di due anni e interessa quella che è la più grande minoranza religiosa in Germania, dove vivono 4,5 milioni di musulmani. “Colonia è la città della libertà (religiosa) e della diversità – ha scritto la sindaca di Colonia Henriette…

Continue Reading

«Per me, cattolico, è qualcosa che non è umano». Intervista alla guardia svizzera che ha rifiutato il vaccino obbligatorio in Vaticano

Dopo la lettera aperta, intervista di renovatio21 al suo autore, Pierre-André Udressy, ex guardia svizzera che ha rifiutato di sottoporsi al vaccino in Vaticano e ora lascia Roma. * Allora signor Udressy, di dove è lei? Sono ovviamente svizzero. Del Canton Vallese. Quanti anni ha? Sono del ‘97. Ho ventiquattro anni. Come è entrato nella Guardia svizzera pontificia? Sono entrato il 3 gennaio 2020, ma era un interesse che avevo già da dieci anni. Prima avevo lavorato cinque anni come falegname. Avendo tutti i requisiti (essere cattolico, aver fatto il militare…), a un certo punto mi sono detto: perché non…

Continue Reading

L’impossessamento dei corpi e il consenso non informato

di Patizia Fermani Già anni fa Piero Buscaroli, di fronte a una repubblica parlamentare in via di dissoluzione, con un popolo addomesticato e spogliato delle sue leggi, nel suo ultimo libro chiamava l’Italia “Una nazione in coma”. Vi era raccontato per brevi pennellate il disfacimento di una entità morale e culturale, culminato simbolicamente nella indecorosa svendita territoriale fatta ad Osimo dai politicanti di allora. Svendita che, due decenni dopo, diventerà la dismissione del patrimonio economico italiano promosso da Draghi sul Britannia. Ma già allora l’autore annotava: «A confronto dei nostri ministri e parlamentari, gli sfruttatori di prostitute ci fanno la…

Continue Reading

Lettera ad Aldo Maria Valli sull’abbandono

di Aurelio Porfiri Caro Aldo Maria, la tua ultima lettera dedicata al tema dell’estraneità mi ha fatto molto riflettere. Sento la tua sofferenza che ci unisce come fratelli in una fede per cui lottiamo, gridiamo, speriamo. E adesso voglio parlarti dell’abbandono. Sì, diciamola pure questa parola: abbandono. Questa è la tentazione e la realtà di molti. Quante persone perde la Chiesa ogni giorno, gente che senza far rumore se ne va e vive come se la sua esperienza cristiana precedente non fosse mai esistita. Magari saranno anche vite piene di impegno e interessi, ma ritengono che in esse non ci…

Continue Reading

Uomini giusti ai posti giusti / La grande idea ecologista del signor parroco: l’altare che spunta da un cumulo di terra

I fedeli della frequentata parrocchia della Natività di Maria ad Aschaffenburg, in Baviera, hanno potuto “gustare” l’ultima trovata del loro parroco, in linea con le preoccupazioni pachamamiche: un mucchio di terra come altare. È la Tavola dell’Altare della Terra, un’idea geniale, appunto, del parroco modernista, padre Markus Krauth. La “cosa” consiste in un mucchio di terra al centro della navata. I parrocchiani, poi, hanno rimosso la terra con dei secchi (verdi, ovviamente), finché in mezzo al tumulo non è apparso un tavolo. Circondato dalla terra, naturalmente (qui il video dell’operazione). L’arcivescovo Osoro non potrà dire di Krauth che non sia…

Continue Reading

Lettera ad Aurelio Porfiri sull’estraneità

Caro Aurelio, noi due abbiamo scritto un libro intitolato Sradicati. Dialoghi sulla Chiesa liquida. La parola “sradicati” dice molto. Vuol dire che ci sentiamo non tanto privi di radici, perché quelle ci sono e sono forti, ma come strappati dalla terra, dalla nostra terra. Di qui la sensazione di essere come esuli, senza casa e senza appartenenza. Ma perché? Non perché ce ne siamo andati, bensì perché la casa è stata occupata, e chi ora la occupa non ha nulla in comune con noi, con la nostra tradizione, con la fede che ci ha nutriti per tanti anni della nostra…

Continue Reading

Lettera aperta di una guardia svizzera che ha resistito alla vaccinazione obbligatoria in Vaticano

Cari amici di Duc in altum, Renovatio 21 pubblica questa lettera aperta di un’ex guardia svizzera che ha rifiutato di sottoporsi all’obbligo vaccinale in vigore ora presso tutto lo Stato del Vaticano. Egli ha quindi perso il lavoro, ma tiene a far sentire la sua voce di cattolico.  *** Lettera aperta in risposta alle autorità del Vaticano, al suo capo supremo il Santo Padre Papa Francesco, alla Segreteria di Stato vaticana, alle istituzioni della Città, al Comando della Guardia Svizzera Pontificia di Pierre-André Udressy Dopo aver ricevuto una raccomandata in data del 20 agosto scorso presso la Guardia Svizzera Pontificia, raccomandata…

Continue Reading

Ecco la storia nascosta di “Traditionis custodes”

Cari amici di Duc in altum, il contributo che qui vi propongo getta nuova luce su Traditionis custodes e soprattutto sul modo in cui in Vaticano si è arrivati alla redazione della lettera apostolica in forma di motu proprio con la quale Francesco ha colpito duramente la possibilità di celebrare la Santa Messa vetus ordo. Diane Montagna, l’autrice di questo testo, ricostruisce minuziosamente le fasi preparatorie dimostrando che all’origine del documento papale c’è una precisa visione ideologica e che la consultazione tra i vescovi, alla quale Francesco accenna sostenendo che è alla base della lettera, non ha dato risultati così…

Continue Reading