Blog

Una parola al giorno / Pazienza

Santa pazienza! L’esclamazione faceva parte del repertorio dei nostri nonni, ma è tornata di moda. Ci vuole davvero tanta pazienza in questi giorni segnati da mille restrizioni. Pazienza (dal verbo patire) è capacità di sopportare il limite che provoca sofferenza. Non a caso il malato è un paziente. Sant’Agostino scrisse che la pazienza è una virtù dell’anima, un grande dono di Dio. Va dunque richiesta. “I pazienti preferiscono sopportare il male per non commetterlo piuttosto che commetterlo per non sopportarlo”. Ci può essere anche una pazienza cattiva. In vista del crimine che vuole compiere, il criminale può essere paziente. È…

Continue Reading

“Ex malo bonum”. Ma il male occorre prima riconoscerlo

Cari amici di Duc in altum, ho ricevuto una lettera dai toni forti e accorati. Ve la propongo qui, come spunto di riflessione su tante questioni che ci stanno a cuore. A.M.V. *** Caro Valli, “caritas Christi urget nos” (2 Corinti 5, 14), l’Amore di Cristo mi spinge a fissare in un testo le mie povere riflessioni in questo grave frangente della storia patria e della vita della Santa Madre Chiesa. Lo stesso amore per la Chiesa, corpo mistico di Cristo e altresì militante nel tempo presente, ha motivato i miei pensieri “in spirito e verità” (Giovanni 4, 23), ben…

Continue Reading

Contro il virus preghiamo san Rocco!

Cari amici di Duc in altum, don Pasquale Pellegrino, cappellano dell’ospedale dell’Immacolata a Sapri (Salerno) mi ha inviato una bella preghiera a san Rocco, da lui composta. Possiamo recitarla in questi giorni segnati da tanta sofferenza e preoccupazione. Rocco di Montpellier, vissuto nel XIV secolo, pellegrino e taumaturgo francese, patrono di numerose città, invocato nel Medioevo come protettore dal flagello della peste, protegge anche contro le grandi catastrofi come i terremoti e le epidemie.  Raffigurato sempre accanto a un cagnolino che gli lecca le piaghe o gli porta da mangiare (si narra che mentre il santo, colpito dalla peste, era…

Continue Reading

Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria / Portogallo e Spagna, esempio da seguire

La diocesi di Fatima ha comunicato che domani, mercoledì 25 marzo, festa dell’Annunciazione del Signore,  alle ore 18:30 (le 19:30 in Italia), si terrà la cerimonia di consacrazione al Cuore Immacolato di Maria per l’intera nazione lusitana. Si tratta del primo rinnovo della consacrazione da quando è stata ufficializzata la veridicità delle apparizioni portoghesi. La cerimonia si terrà nella basilica di Nossa Senhora do Rosário de Fátima e a celebrarla sarà il vescovo di Fatima, il cardinale António Marto. Nella nota della Conferenza episcopale portoghese si legge: “Tutte le diocesi saranno unite nella preghiera del rosario per le intenzioni di…

Continue Reading

Chiose e postille di padre Giocondo / 11

Tanto per essere chiari Caro dottor Valli, mi sono divertito un sacco – come dicono a Roma – nel leggere su Facebook i commenti al mio ultimo post Valutazioni papali papali: per alcuni padre Giocondo sarebbe lo stesso Aldo Maria Valli sotto mentite spoglie (ringrazio per l’onore di un tale accostamento, ma la mia povera penna dista anni luce da quella del brillante e profondo vaticanista); per altri invece padre Giocondo non esisterebbe affatto, né esisterebbe il suo convento con i suoi strampalati confratelli. A conforto di tutti i lettori, benevoli e meno benevoli, mi permetto di precisare quanto segue:…

Continue Reading

Una parola al giorno / Balconi

Anche se non ha vissuto il fascismo, nel suo Dna la mia generazione conserva verso la parola “balcone” un certo sospetto. Se c’è un balcone, a qualcuno può sempre venire la tentazione di usarlo come tribuna per arringare la folla. Ma oggi ben altri sono i balconi ai quali guardare con diffidenza. Trattasi dei balconi mediatici, dai quali ci arrivano messaggi di ogni sorta, e spesso senza che da parte nostra ci sia nemmeno la possibilità di capire bene chi è, veramente, colui che sta lì affacciato. Per fortuna per noi, popolo mediterraneo, il balcone ha anche un significato meno…

Continue Reading

Letture / Lettere a Lucilio

Cari amici di Duc in altum, l’amico Aurelio Porfiri prosegue nella sua carrellata di consigli letterari. Dopo La rivoluzione nell’uomo. Una lettura anche teologica del ’68, di Corrado Gnerre (Fede & Cultura) oggi ci propone le Lettere a Lucilio di Lucio Anneo Seneca. A.M.V. *** Secondo illustri studiosi ci furono contatti fra il grande pensatore romano Lucio Anneo Seneca (4 a.C. – 65 d.C.) e ambienti cristiani, segnatamente con san Paolo. In un articolo di Gian Enrico Manzoni, su Avvenire, si dà conto degli studi di Marta Sordi che supporta una tesi del genere: “Marta Sordi si pronuncia innanzitutto a favore della…

Continue Reading

Intervista / Don Morselli: “Con le cose con cui uno pecca, con quelle viene punito”

Cari amici di Duc in altum, mentre ancora l’epidemia di coronavirus stringe in una morsa il nostro Paese e dilaga sempre di più anche in altre nazioni, proviamo a ragionare un po’ su questo tempo che il Signore ci chiede di vivere. Lo facciamo con una fulminante intervista a don Alfredo Morselli, parroco e teologo che ben conoscete e che è già intervenuto altre volte nel blog. *** Don Alfredo, parto dalla cronaca. Che effetto le ha fatto vedere il papa che va a Santa Maria Maggiore a pregare davanti alla Madonna e poi, in una Roma spettarle, si reca…

Continue Reading

Una parola al giorno / Rosario

Cari amici di Duc in altum, con Una parola al giorno vi propongo di riflettere quotidianamente, in modo semplice, su una parola significatriva in questo momento così difficile per la nostra Italia e il mondo intero. Parto con la parola rosario. *** Ho visto che il santo rosario trasmesso da TV 2000 la sera del 19 marzo, nel giorno di san Giuseppe, ha fatto il record di ascolti. L’iniziativa promossa dalla Conferenza episcopale italiana, e aperta da una preghiera del papa, ha ottenuto quasi il 13 per cento di share, con più di quattro milioni di persone riunite davanti ai…

Continue Reading

I cattolici al tempo del coronavirus / 16

Cari amici di Duc in altum, eccoci a una nuova puntata della serie I cattolici al tempo del coronavirus. Ringrazio tutti voi che mi scrivete. Mandate testimonianze e commenti alla mia pagina Facebook. A.M.V. *** Quel vescovo vestito di bianco Caro Aldo Maria, anche se non condivido alcune tue posizioni (ritengo che ti fai tirare per la giacca da qualche gruppo “tradizionalista” che non mira al bene della Chiesa), ti seguo con interesse da tanto tempo e ti scrivo perché dopo aver visto il papa camminare solitario in via del Corso, a Roma, non ho potuto non pensare alla terza…

Continue Reading

Infodemia. Se il virus colpisce anche l’informazione

In questi giorni di pandemia e di quarantena siamo tutti alla ricerca di informazioni. E più le cerchiamo più ci rendiamo conto di quanto sia difficile ottenere informazioni chiare, attendibili, oneste. Abbiamo tante informazioni, ma le domande di fondo restano ancora senza risposta. Tutto è come immerso in una sorta di nebbia, resa ancora più densa dalle immancabili bufale, le cosiddette fake news. Ma come riconoscere le bufale in mezzo a una tale valanga di notizie, commenti e valutazioni? Può bastare il nostro buon senso? Oltretutto, la situazione in cui ci troviamo suscita preoccupazione, la preoccupazione alimenta l’ansia, l’ansia ci…

Continue Reading

Il cardinale Burke: “Ecco come provvedere alle necessità della nostra vita spirituale in questo tempo segnato dal coronavirus”

Cari amici di Duc in altum, mi fa piacere condividere, nella mia traduzione dall’inglese, una lettera inviata dal cardinale Raymond Leo Burke sulla situazione che stiamo vivendo. Subito dopo trovate la versione originale. A.M.V. *** Messaggio sul combattimento contro il Coronavirus Covid-19 Cari amici, da qualche tempo siamo in lotta contro la diffusione del coronavirus Covid-19. Da tutto quello che possiamo capire – e una delle difficoltà del combattimento è che molto della pestilenza rimane poco chiaro – la battaglia continuerà ancora per un po’ di tempo. Il virus in questione è particolarmente insidioso, perché ha un periodo di incubazione…

Continue Reading

Le radici cristiane del “tutto andrà bene”

Cari amici di Duc in altum, vi propongo qui il mio intervento di oggi nella rubrica La trave e la pagliuzza per Radio Roma Libera. A.M.V. *** “Tutto andrà bene” dicono i cartelli appesi ai balconi degli italiani in questi giorni di quarantena nazionale. Una frase che è diventata un po’ il simbolo della speranza coltivata, nonostante tutto, in un momento così difficile. Una speranza, potremmo dire, laica, fondata sulla tenacia delle persone, sulla capacità di resistenza alle difficoltà, sullo spirito di solidarietà e di abnegazione. Molti quindi resteranno stupiti apprendendo che in realtà il “tutto andrà bene” ha radici…

Continue Reading

La “Preghiera del medico” scritta da san Giovanni Paolo II

Cari amici di Duc in altum, il 29 giugno del 2000 Giovanni Paolo II consegnò alla Federazione internazionale delle associazioni mediche cattoliche una bella preghiera che in questo particolare momento possiamo riscoprire. Giovanni Paolo II si rivolge a Gesù, medico divino, che nella sua vita terrena ha prediletto i sofferenti ed ha affidato ai suoi discepoli il ministero della guarigione. Parla poi della missione del medico e chiede di saper vedere nel malato il volto di Cristo. Parla anche della verità, della sapienza, della scienza, delle cause del male e dei rimedi. Con gratitudine, dedico questa preghiera a tutti i…

Continue Reading

La situazione nei Luoghi Santi

La Città Santa di Gerusalemme negli ultimi giorni è testimone di circostanze inedite. Non è solo vuota di pellegrini e visitatori, ma anche di gran parte dei suoi abitanti, soprattutto dopo la chiusura delle scuole (anche cristiane) di ogni ordine e grado e l’annullamento di tutte le prenotazioni alberghiere per i mesi di marzo e aprile, mesi che di solito vedono un enorme aumento del numero di pellegrini provenienti da tutto il mondo per celebrare la Resurrezione di Gesù in Terra Santa. Tutto questo avrà naturalmente delle ripercussioni economiche sul settore turistico, compresi i negozi di souvenir, gli uffici turistici,…

Continue Reading

Indulgenze, assoluzioni, triduo pasquale: disposizioni vaticane in tempo di coronavirus

Cari amici di Duc in altum, oggi il Vaticano ha emesso alcuni documenti relativi alla situazione determinata dal coronavirus: un decreto della Penitenzieria che concede l’indulgenza plenaria ai malati di coronavirus, a chi li assiste e a tutti i fedeli del mondo che pregano per loro; disposizioni, sempre della Penitenzieria, per impartire “l’assoluzione collettiva”, cioè a più fedeli insieme, “senza la previa confessione individuale”, e un decreto del cardinale Robert Sarah con disposizioni per il triduo pasquale in tempo di Covid-19. *** Indulgenza plenaria e possibili assoluzioni collettive per l’emergenza coronavirus Di fronte all’emergenza coronavirus, la Chiesa offre la possibilità…

Continue Reading

Letture / La rivoluzione nell’uomo

Cari amici di Duc in altum, mentre molti di noi sono costretti a stare in casa, non ci farà male prendere in mano qualche buon libro. Ecco dunque dall’amico Aurelio Porfiri alcuni consigli di lettura.  Partiamo con un’opera di Corrado Gnerre: La rivoluzione nell’uomo. Una lettura anche teologica del ’68, edito da Fede & Cultura. A.M.V. *** Molti lettori che sono interessati all’apologetica cattolica avranno avuto modo di sfogliare l’una o l’altra opera di Corrado Gnerre, scrittore colto e abilissimo nel coinvolgere il suo pubblico. Possono essere trovati nei negozi specializzati o in formato ebook molti suoi lavori recenti. Qui…

Continue Reading

I cattolici al tempo del coronavirus / 15

Cari amici di Duc in altum, torna la rubrica I cattolici al tempo del coronavirus, con nuove testimonianze dall’Italia e non solo. Scrivetemi sulla mia pagina Facebook. Ringrazio tutti per i numerosi contributi e ricordo di indicare sempre la località e di specificare se si vuole che la testimonianza sia firmata o anonima. Tutti  gli interventi sono graditi. Un po’ meno graditi, sul piano umano, sono gli insulti. Non li pubblico, perché non sono edificanti. Sono però preziosi per l’anima. E dunque grazie anche a chi mi insulta. “Se amate quelli che vi amano, che merito ne avrete? Anche i…

Continue Reading

Chiose e postille di padre Giocondo / 10

Valutazioni papali papali Caro dottor Valli, già ho avuto modo di presentare a lei e ai suoi gentili lettori il superiore – o guardiano, come diciamo noi – della nostra comunità religiosa: padre Pacifico da Strangolagalli, [1] uomo quanto mai mite e misurato, il quale però, all’occorrenza, non rinuncia ad afferrare lo scudiscio per rimettere le cose al giusto posto. Devo raccontare che da qualche giorno lo vedevo molto pensieroso e taciturno. «Avrà qualche preoccupazione particolare», dicevo tra me e me. Finché l’altro ieri, incrociandolo verso le nove del mattino lungo il grande corridoio che attraversa il nostro convento, ho…

Continue Reading

San Giuseppe, martire della grandezza

Per farci un’idea di chi fosse san Giuseppe – patrono della Chiesa, celebrato oggi 19 marzo – vista la scarsità dei dati biografici, dobbiamo prendere in considerazione due fatti: egli era sposo della Madonna e padre putativo di Nostro Signore Gesù Cristo. Lo sposo dev’essere proporzionato alla sposa. Orbene, chi è la Madonna? È di gran lunga la più perfetta delle creature, il capolavoro dell’Altissimo. Se mettiamo insieme tutte le virtù di tutti gli angeli, di tutti i santi, di tutti gli uomini fino alla fine dei tempi, non otterremo nemmeno un pallido riflesso della sublime perfezione di Maria Santissima….

Continue Reading