Uncategorized

I due papi e quella teologia incomprensibile

Cari amici di Duc in altum,  propongo alla vostra attenzione e valutazione un contributo che mi è stato inviato dal professor Silvio Brachetta. Torna sulla questione dei due papi con una riflessione originale. Se ci fu un tempo – argomenta l’autore – in cui la contrapposizione era tra teologia ortodossa ed eterodossa, oggi siamo alla prese con una teologia incomprensibile. Perché senza basi. A.M.V. *** Massimo Franco, sul Corriere della Sera dell’8 febbraio scorso, ha sostenuto la fine dell’«era dei due Papi», nel senso che, a suo parere, qualcosa si è rotto tra Ratzinger e Bergoglio, dopo la pubblicazione del…

Continue Reading

Il nuovo “Padre nostro”? Frutto del protagonismo umano e della smania di cambiamento

Il nuovo Padre nostro arriverà dunque dopo Pasqua, con il “non abbandonarci alla tentazione” al posto del “non indurci”. Un cambiamento  che non soddisfa tutti, come ci dice in questa conversazione don Alberto Strumia, della diocesi di Bologna, ben noto ai lettori di Duc in altum. Don Alberto, che impressione ha di fronte alla nuova traduzione del Padre nostro? Non sono né un esegeta né un liturgista, per cui non oso cimentarmi in questo campo. Lascio agli esperti gli aspetti tecnici delle traduzioni dal greco al latino e all’italiano del passaggio dalla formulazione plurisecolare “non ci indurre in tentazione” del…

Continue Reading

Torna Benedetto XVI: “Celibato dei preti indispensabile. Non posso tacere”

Una risposta a quanti, al recente sinodo sull’Amazzonia, avevano chiesto la fine del celibato dei preti. Si presenta così il libro, scritto dal papa emerito con il cardinale Robert Sarah, in uscita in Francia. “Io credo che il celibato dei sacerdoti abbia un grande significato ed è indispensabile perché il nostro cammino verso Dio possa restare il fondamento della nostra vita” scrive Benedetto XVI nel volume – Des profondeurs de nos coeurs – scritto con il prefetto della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti. L’annuncio arriva da Nicolas Diat, che ha già collaborato con Sarah per…

Continue Reading

“Perché distruggere i cattolici cinesi?”. Analisi delle parole rivolte al papa dalla signora asiatica

Ci sono novità circa la vicenda della donna asiatica che la sera del 31 dicembre strattonò il papa e fu rimproverata da un irato Bergoglio con alcuni colpi sulla mano. Che cosa disse la signora al papa? Quale appello gli rivolse? Finora abbiamo avuto solo ricostruzioni sommarie, ma adesso Vik van Brantegem, che per tanti anni ha lavorato nella sala stampa della Santa Sede occupandosi di noi vaticanisti specie durante i viaggi di Giovanni Paolo II e Benedetto XVI (a proposito, ciao Vik!), propone su korazym.org un interessante contributo di Eric Mader che va in profondità nell’analisi delle parole pronunciate…

Continue Reading

Da un lettore stanco ed esasperato

Cari amici di Duc in altum, un lettore mi ha inviato la lettera che pubblico qui sotto. Mi ha colpito molto per l’amarezza e l’esasperazione che esprime. Come rispondere? A.M.V. *** Gentile Valli, voglio condividere con Lei una mia scelta. Non so se andrò alla Messa di Natale celebrata dal papa. Non me ne importa niente delle opinioni personali di Bergoglio. Se la Chiesa è diventata un megafono per propagandare le sue sciocchezze, non perdo il mio tempo ad andarci. Non ne posso più. Non ne posso più nemmeno di cardinali, vescovi e preti: mi danno il voltastomaco anche loro,…

Continue Reading

Strano… dunque vero

Sempre più spesso, vi dico la verità, mi vien voglia di riesumare la rubrica Uomini giusti ai posti giusti, alla quale ho messo termine tempo fa.  La cronaca infatti offre ogni giorno molteplici spunti. Quel che è fatto è fatto. Niente però mi vieta, prendendo spunto dalla famosissima pagina Strano ma vero della Settimana enigmistica, di elencare alcune notizie recenti che potrebbero entrare, al punto in cui siamo, in una ipotetica rubrica Strano… dunque vero. Un vero pastore Parto da monsignor Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale, il quale, a proposito delle dichiarazioni del signor ministro dell’Istruzione, a cui giudizio il…

Continue Reading

Sinodo amazzonico / Un sito per tenerlo sotto osservazione

«Lo spalancamento totale delle porte del magistero alla Teologia india e alla Ecoteologia, due derivati latinoamericani della Teologia della liberazione, i cui corifei, dopo il crollo dell’Urss e il fallimento del “socialismo reale”, attribuirono ai popoli indigeni e alla natura il ruolo storico di forza rivoluzionaria, in chiave marxista». José Antonio Ureta, cileno, autore del libro Il “cambio di paradigma” di Papa Francesco: continuità o rottura nella missione della Chiesa? Bilancio quinquennale del suo pontificato, scrive così a proposito dell’Instrumentum laboris della prossima Assemblea straordinaria del sinodo dei vescovi pubblicato reso noto dal Vaticano nei giorni scorsi. Il commento di…

Continue Reading

Altri “dubia” sulla lettera dei vescovi del Lazio

Cari amici di Duc in altum, come ho anticipato due giorni fa,  i vescovi delle diocesi del  Lazio hanno inviato ai fedeli della regione una lettera che domenica prossima, in occasione della solennità della Pentecoste, dovrà esser letta in tutte le chiese. Numerosi sacerdoti mi hanno fatto sapere di nutrire forti perplessità circa il documento, da loro giudicato di natura strettamente politica e dunque incompatibile con la richiesta che sia letto ai fedeli riuniti per le Sante Messe. In proposito pubblico oggi l’intervento fattomi pervenire da un diacono (purtroppo costretto a firmarsi con pseudonimo per non subire ritorsioni), che a…

Continue Reading

Il papa tuona contro l’aborto. E dai suoi abituali laudatores solo silenzio

Cari amici di Duc in altum, ho ricevuto la lettera che qui vi propongo. Una riflessione, secondo me, puntuale e necessaria. Da parte mia mi permetto di aggiungere una sola considreazione. Il papa che tuona contro l’aborto è lo stesso che definisce Emma Bonino “una grande italiana” e invita nelle accademie pontifice esponenti della linea pro-aborto ed eugenetica. Di conseguenza, come fanno i fedeli cattolici a non vedere, quanto meno, un’ambiguità? Come fanno a capire qual è il vero pensiero del papa? E l’ambiguità non è in contrasto con “il vostro parlare sia sì sì, no no”? A.M.V. *** Gentile…

Continue Reading

Dopo le stragi di cristiani. Occidente, perché taci?

Fabiola aveva sei anni. La sorella Leona quattro. L’altro fratellino, Seth, undici mesi. Avete sentito parlare di loro? Sulle pagine della grande stampa mainstream avete letto pagine cariche di indignazione per la loro morte e per quella dei loro genitori? Purtroppo no. Perché Fabiola, Leona e Seth Fernando e i loro genitori, uccisi da fanatici integralisti islamici, erano cristiani. E che i cristiani muoiano non fa notizia per l’Occidente. La denuncia di Giulio Meotti è netta e non ha bisogno di grandi commenti. Nel suo articolo L’annientamento dei cristiani e della vita cristiana: dov’è l’indignazione in Occidente? (la versione originale…

Continue Reading

“Chi impara a credere impara a inginocchiarsi”

È arrivata anche la letterina di monsignor Nicola Bux. Eccola! Di nuovo buon Natale a tutti! *** Caro Gesù Bambino, o Gesù, tu sei il Verbo, tu sei la Sapienza, perché per tuo mezzo tuo Padre ha creato tutte le cose, perciò tu sei il Pensiero che abbraccia ogni cosa, sei cattolico. Solo tuo Padre ti conosceva e vedeva, ma nella Notte Santa ti ha rivelato come suo Figlio, cioè ti ha reso visibile al mondo perché il mondo ti vedesse e potesse essere salvato da quel peccato nel quale era caduto a causa del primo uomo.  Nessuno ti aveva…

Continue Reading

Quando il vescovo Morlino difendeva la bellezza nella liturgia

Come certo saprete, il 24 novembre è morto il vescovo di Madison (Wisconsin) Robert Morlino. Aveva settantuno anni ed era un pastore di grande fede, innamorato di Dio, della Chiesa e della liturgia. Un pastore coraggioso, che non aveva paura di andare controcorrente rispetto alla mentalità dominante sia nella società sia nella Chiesa. Di recente aveva detto che le domande poste dall’ex nunzio negli Usa Carlo Maria Viganò dovrebbero essere prese molto sul serio e invitò la Chiesa a chiarire che quelli che vengono normalmente dipinti come problemi di pedofilia sono in realtà nella maggioranza dei casi problemi di omosessualità…

Continue Reading

Il caso Viganò, la Chiesa, la fede, i media. Un colloquio

In occasione dell’uscita del libro Il caso Viganò (Fede & Cultura), Alessandro Gnocchi mi ha intervistato per Riscossa cristiana: https://www.riscossacristiana.it/il-caso-vigano-libro-valli-gnocchi/ Per gentile concessione dell’autore, ripropongo qui il testo del dialogo. Il caso Viganò raccontato in un libro di Aldo Maria Valli. A colloquio con l’autore di Alessandro Gnocchi In genere, gli editori storcono il naso quando gli si propone di pubblicare una raccolta di articoli o di saggi usciti su giornali o riviste. È pur vero che, ormai, gli editori storcono il naso quando gli si propone semplicemente di pubblicare un libro, però nel caso delle raccolte hanno spesso ragione….

Continue Reading

Attenti a quei due. Chi ha nominato i vescovi cinesi al sinodo?

Oltre che dallo spettro dell’acronimo LGBT, che si aggira per l’aula, il sinodo sui giovani in corso in Vaticano è segnato dalla presenza di due vescovi arrivati dalla Cina: Giuseppe Guo Jincai, vescovo di Chengde (provincia di Hebei) e Giovanni Battista Yang Xiaoting, vescovo di Yan’an (Shaanxi). Le foto ce li mostrano sorridenti, in mezzo ai confratelli delle altre parti del mondo. Ma chi ha nominato questi due vescovi? Padre Raymond de Souza sul Catholic Herald (http://www.catholicherald.co.uk/commentandblogs/2018/10/06/who-appointed-the-youth-synods-chinese-bishops/) se lo chiede apertamente, e non senza una punta di sarcasmo. Scrive de Souza: «I partecipanti al sinodo dei vescovi sono stati nominati…

Continue Reading

Il papa, i giovani e la ferula biforcuta

Per la Santa Messa di apertura del sinodo dei giovani papa Francesco ha usato una ferula che gli era stata donata durante l’incontro con i giovani al Circo Massimo. È un bastone che termina con due punte, attraverso le quali passa un grosso chiodo. Guardando la ferula più da vicino, si vede che alla confluenza dei due rami c’è una protuberanza, una specie di naso. Vuol forse dire che essi sono, o dovrebbero essere, due braccia, ovvero quelle di Gesù in croce? Ma il chiodo messo in quel modo? Sui social media ovviamente sono fioccati i commenti. Francesco è stato…

Continue Reading

Müller conferma: bloccata l’inchiesta su Murphy-O’Connor

Il cardinale Gerhard Müller conferma: l’inchiesta vaticana a carico del cardinale Cormac Murphy-O’Connor non è stata completata. L’indagine è stata infatti bloccata per la mancanza dell’approvazione da parte del papa. Il cardinale lo ha detto a LifeSiteNews a Washington (https://www.lifesitenews.com/news/cardinal-mueller-confirms-sex-abuse-investigation-against-uk-cardinal-was-s). Quando LifeSiteNews ha chiesto al cardinale Müller se papa Francesco ha effettivamente fatto interrompere le indagini sul cardinale inglese Murphy-O’Connor (morto a ottantacinque anni nel 2017), l’ex prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, l’organismo incaricato di indagare sui casi di abusi sessuali, ha risposto di essere tenuto al rispetto del segreto pontificio. Ha comunque aggiunto che “l’approvazione del…

Continue Reading

E negli States arriva il “Dossier berretta rossa”

Un gruppo di indagine, per passare al setaccio le vite dei cardinali che fanno parte del sacro collegio e verificarne scelte e comportamenti a proposito di scandali, abusi o coperture. Il tutto allo scopo di rendere possibile la scelta di un futuro papa non compromesso. La notizia arriva dagli Stati Uniti e i dettagli, in effetti, sono molto americani. Con il tipico pragmatismo che domina da quelle parti, e con una grande fiducia nel potere del denaro, circa cento persone (tutte, a quanto pare, con risorse economiche di un certo livello e orientamento conservatore) si sono riunite per produrre quello…

Continue Reading

Cattolici su Marte (terza e ultima puntata)

Riassunto delle puntate precedenti Anno 2068. In vista del sinodo dei vescovi su Discernimento per una Chiesa in Uscita, la Chiesa ex cattolica, ora Rahneriana, chiama a consulto i giovani che presero parte ai lavori di preparazione del sinodo del 2018. Emerge che, grazie ai risultati del dialogo interreligioso, pochissimi sono rimasti cristiani, e tra quei pochi, in virtù del Nuovo Paradigma della Chiesa in Uscita, le antiche certezze si sono dissolte. Per l’occasione, in nome dell’ascolto, vengono interpellati anche i cattolici che si sono trasferiti su Marte. A differenza degli ex giovani ex cattolici, ora Rahneriani, tra i quali…

Continue Reading

Cattolici su Marte (seconda puntata)

Riassunto della puntata precedente Anno 2068. Per la fase preparatoria del sinodo dei vescovi sul tema Discernimento per una Chiesa in Uscita, la Chiesa ex cattolica, ora Rahneriana, chiama a raccolta i giovani che presero parte ai lavori in vista del sinodo del 2018. Il papa infatti li vuole consultare per capire qual è stata la loro esperienza dopo quella storica assise. Emerge che, grazie ai risultati del dialogo interreligioso, pochissimi sono rimasti cristiani, e tra quei pochi, in virtù del Nuovo Paradigma della Chiesa in Uscita, le antiche certezze si sono dissolte. Per l’occasione, in nome dell’ascolto, vengono interpellati…

Continue Reading

E adesso McCarrick vive dai cappuccini

Dov’è l’ex cardinale Theodore McCarrick? Dopo che è stato riconosciuto colpevole di abusi sessuali e si è dimesso dal collegio cardinalizio, dello “Zio Ted” (ottantotto anni) si erano perse le tracce, ma ora sappiamo che vive nel Kansas, diocesi di Salina. Alcune settimane fa si era diffusa la notizia che McCarrick vivesse ancora a Washington, in una bella villa, ma la diocesi di Washington https://adw.org/news/statement-on-archbishop-theodore-mccarricks-residence/ ha provveduto a precisare che non è così.  Nella dichiarazione ufficiale, che porta la data di ieri, si spiega appunto che  McCarrick ora vive nel convento di St. Fidelis a Victoria, nel Kansas, diocesi di…

Continue Reading